Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Un amicizia virtuale

Inviata da Deborah · 23 gen 2015 Autostima

Gentili psicologi

Le scrivo per una mia situazione che ha del paradossale. Mi chiamo Deborah, ho 36 anni attualmente sono single, vivo sola ho un lavoro che mi piace, ma pochi amici e interessi. Delle mie poche storie solo una è stata importante ed è sfociata in una breve convivenza che purtroppo è finita oltre due anni fa.
Nell'ultimo anno mi sono infatuata si un personaggio che ha una qualche notorietà nel mondo dello spettacolo e televisivo. Seguo tutte le sue uscite e partecipazioni a reality o talk. Tramite un conoscente comune sono riuscita ad avere un suo contatto, e a conoscerlo sia pur telefonicamente. Ci sentivamo ogni tanto e scambiavamo qualche parola, mi spiego, non ho mai sperato di andare oltre, anche perché, nel mondo che frequenta di sicuro troverà donne più belle e più sveglie di me, ma mi accontentavo della sua amicizia che mi riempiva le giornate.
Tutto ciò è durato per circa un anno, quando lui, inspiegabilmente mi ha detto di non cercarlo piu'.
Ci sono rimasta male, soprattutto dalla mancanza di spiegazioni, ho insistito un po', ma senza essere invadente. Ora passo le giornate seguendo le sue apparizioni televisive, cercando ossessivamente notizie su di lui su internet e social network e spero sempre che torni. Insomma mi sono ridotta a fare cose che nemmeno a quattordici anni mi interessavano, cosa posso fare per uscire da questa situazione?
Deborah

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 GEN 2015

Cara Deborah
conosco altre storie come la tua e ti dirò che non sono tanto rare come si pensa.
Addirittura una persona che conosco ha avuto delle vere uscite con un uomo che è molto famoso e straricco e pieno di donne.
Incredibile ma vero... a lui interessava fare sesso (non che lei fosse bellissima ..normale... forse era questo il suo fascino...finché è durato.).
Ancora più comune è il fatto di trovarsi in contatto con persone tramite face o altro e "intessere" qualche storia. Tutte o quasi finiscono inspiegabilmente e tutte lasciano questo vuoto.
Se il personaggio è famoso è peggio perché poi si fa come fai tu e si perde tanto tempo a cercare informazioni.
Lavoro inutile, meglio sarebbe non cercare e non guardare nulla di lui; tanto le risposte al tuo perché non verranno da questa ricerca di news su di lui.
Quelle risposte che cerchi puoi trovarle solo guardandoti dentro.
Forse scoprirai che ti è piaciuto sognare e capirai che hai "ricamato" una storia.
Forse questo ti serviva ad evadere un pò dalla tua realtà (com'è la tua realtà? Fatti domande) oppure a sognare ( sognare è bello).
Non scambiare però l'evasione e il sogno per cose reali.
Nel vuoto della realtà che vivi ora c'è il tuo presente la tua vita e se ti ci "butti dentro" quel vuoto potrai trovarlo ricco e intenso proprio perché reale.
Sta a te fartene arricchire.
Un terapeuta potrebbe aiutarti.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6928 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2015

Buongiorno Deborah, leggendo le sue parole mi sono chiesta cosa rappresentasse per lei questa persona, che con dei contatti, se pur telefonici, le riempiva la giornata, Penso che al di là dell'episodio riportato dovrebbe cercare di lavorare sul vuoto che sembrava riempire questo rapporto e che adesso è tornato ad essere tale, le consiglierei di fare un percorso un pò più approfondito con uno psicologo per poter comprendere al meglio la situazione.
Rimango disponibile per eventuali altre necessità.

Dott.ssa Monica Muschetto

Dott.ssa Monica Muschetto Psicologo a Padova

22 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2015

Cara Deborah,
può capitare, talvolta, di idealizzare qualcuno che sarà difficile raggiungere solo perché il pensiero di lui/lei ci fa sentire in qualche modo più sereni. Durante l'adolescenza è un fenomeno che capita davvero spesso, ma non è escluso che possa capitare anche ad un'età più matura. Mi sembra che poi, dato il contatto che ha avuto, questa persona seppur nel mondo dello spettacolo non fosse poi così inarrivabile. L'importante è però ora saper lasciare andare questa persona e cercare nuovi interessi, magari più avvicinabili, più concreti. Ha degli hobby? Potrebbe frequentare una palestra dove incontrare nuove persone e crearsi una nuova cerchia di amici e chissà incontrare anche la persona giusta per lei.
Cari Saluti
Dott.ssa Barnaba

Dott.ssa Barnaba Valentina - psicoterapeuta Psicologo a Taranto

94 Risposte

304 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2015

Buongiorno gentile Deborah,
dal suo scritto traspare un livello di astrazione dalla sua realtà quotidiana che andrebbe valutato attentamente. Non ci scrive il motivo che ha portato questo personaggio a chiederle di non contattarlo più in modo così fermo. Si può ipotizzare che il suo comportamento lasciava trasparire il bisogno di conferme e attenzioni che travalicavano il contatto virtuale, forse non in modo esplicito ma nel sotteso che lascia ad intendere altro. Potrebbe essere giunto per lei il momento di farsi domande importanti sulla sua vita e sul suo modo di relazionarsi con gli altri. Le suggerisco di valutare di intraprendere un percorso di psicoterapia ad impostazione psicodinamica.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2818 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2015

Cara Deborah, quello che mi colpisce delle sue parole è il fatto che lei sta vivendo una situazione paradossale (come lei la definisce), ma con lucidità sorprendente: "mi sono ridotta a fare cose che nemmeno a quattordici anni mi interessavano". E questo è un segnale che lei è sicuramente una persona intelligente e ben strutturata. Mi è parso di capire che lei abbia poca stima di se stessa, ha pochi amici, pochi interessi, un solo fidanzato col quale ha costruito qualcosa col quale è finito tutto. E penso sia qui il nodo del problema. La paura di soffrire ancora a causa di una persona reale l'ha fatta virare verso una persona 'virtuale'. Il suo amato personaggio popolare era talmente lontano dal suo mondo, "anche perché, nel mondo che frequenta di sicuro troverà donne più belle e più sveglie di me", da farle credere di essere protetta da qualsiasi delusione o dolore. In realtà come ha visto non è così. Questa situazione, benchè irreale, l'ha portata a soffrire. Lei soffre perchè quest'uomo non vuole più sentirla, quindi la sua è una sofferenza assolutamente reale e ci dice che lei ricercava, comunque, una situazione affettiva importante, in linea con la sua età. Il mio consiglio è che lei prenda in considerazione di farsi aiutare a sciogliere quel nodo che la fa ritenere inadeguata e poco degna di attenzioni, al fine di poter vivere le sue emozioni ed i suoi bisogni in assoluta libertà. Le auguro ogni bene.

Dottoressa Rita Gnuva Psicologo a Castellanza

6 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GEN 2015

Cara Deborah,
credo che la risposta alla sua domanda sia tra le prime righe che ha scritto : "ho pochi amici" e soprattutto "pochi interessi". In realtà riguardo a questi ultimi ciascuno di noi, se ci pensa bene, ha i suoi. Può essere però che , per vari motivi, in alcuni periodi della propria esistenza non ci si ascolti abbastanza e non si riesca a metterli a fuoco. Pensi a cosa le piaceva fare da ragazzina o da bambina, e tenga ogni giorno davanti a se queste sue immagini, vedrà che l'aiuteranno.

Cordialmente
dott. Alessandro Bertocchi (Bo)

Dott. Alessandro Bertocchi Psicologo a Bentivoglio

93 Risposte

144 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GEN 2015

Cara Deborah,
tali sintomi si associano bene ad una manifestazione ossessiva nei confronti di questa persona. Potranno essere transitori o meno, il fatto di poterne parlare con uno specialista potrebbe aiutarla a venirne fuori il prima possibile ed oltre a questo mi sento di spronarla nel cercare di attivarsi al livello sociale affinché possa intessere una rete di amicizie che sicuramente la potrebbe aiutare nel capire e risolvere tale dinamica.
A disposizione.

Dr. Giovanni Tempesti

Dr. Giovanni Tempesti Psicologo a Poggibonsi

35 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83650

Risposte