Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

troppa confusione sulla mia vita

Inviata da anna il 5 lug 2012 Terapia di coppia

salve volevo un consiglio perchè penso proprio che sto per impazzire... da 3 anni e mezzo sto con un ragazzo prima andava tutto bene poi io sn cambiata per una serie di suoi atteggiamenti che mi hanno portato a farlo... del tipo che mi parlava della sua ex, sottovalutava l nostra nostra rispetto quella precedente, non voleva conoscere i miei ecc.. poi abbiamo cominciato ad avere problemi anke sessuali.. insomma le cose andavano male non m sentivo piu amata e desiderata.. stando sulla chat ho risentito un amico.. è andata a finire ke ci siamo visti qualke volta e m ero infatuata d lui ma poi non c siamo piu sentiti.d a li avevo capito d non amare più il mio ragazzo visto le lo avevo tradito e l ho lasciato ma lui parlandoci mi diceva d cambiare d poter aggiustare tutto nel frattempo io uscivo cn le mia amike però non m divertivo piu d tanto ero triste dentro.. allora decisi d riprovare aa stare cn lui ma ho conosciuto un altra persona e devo dire che ho una attrazione anche se gli ho messo le cose in chiaro sulla mia situazione e d essere solo amici..il problema è che non so neank io quello che voglio da una parte vorrei continuare la vekkia vita d coppia cn le stess abitudini dall altra vorrei evadere!! sto proprio impazzendo... penso ke lasciandomi definitivmente cn lui poi mi cambi trop la vita ho paura... di non trovare una persona ke m ami e continuo cosi lo lascio lo prendo.. lui dice d amarmi ma il problema è quello ke voglio io davvero!!!! come posso fare a capirlo aiutatemi :-( ke poi il tipo kr sn io non provo attrazione per altri quando amo il mio uomo...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Anna,

spesso si sceglie di tenere il "vecchio" per paura del nuovo, per timore di restare da soli e di non riuscire a ricominciare. E' una convinzione poco utile; stare con una persona vuol dire volerci stare e stare bene. Mi sembra che nel suo caso, le servirebbe comprendere da sola cosa desidera per sè stessa a prescindere dalla vicinanza o meno di un partner, imparando come nuova abitudine a bastare a sè. La presenza di una persona migliora, nel caso in cui sia così, la qualità di vita ma non deve sostituire o compensare la mancanza di stabilità individuale. Faccia chiarezza suoi suoi desideri; si ponga degli obiettivi concreti e non teorici e impari a fare le cose da sola e per sè. Vedrò che conoscera' parti di sè che non conosceva.

Buona fortuna

Dott.ssa Roberta De Bellis Psicologo a Gallarate

231 Risposte

132 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno Anna, ho letto la sua richiesta d'aiuto e traspare chiaramente la sua confusione e la sua insicurezza nel vivere le relazioni affettive e a fare le sue scelte. Non si scoraggi poiché
Attraverso un percorso terapeutico costante e mirato alla comprensione degli aspetti affettivo che animano la sua vita può
Superare le sue difficoltà ed acquisire maggiore sicurezza in se stessa
Dott.Dario Grigoli
Pinerolo (To)

Dario Dott. Grigoli Psicologo a Pinerolo

136 Risposte

116 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Anna,

è abbastanza chiaro che la sua confusione sia decisamente radicata nella sua vita. Ora come ora vede tutto grigio e non riesce a chiarire la situazione: proprio per questo le consiglio di iniziare un progetto di supporto psicologico nel quale potrà, grazie all'aiuto di personale esperto e qualificato, affrontare la sua situazione e definire la risposta che solo lei può trovare.
Le auguro un buon proseguimento

Studio Associato Chrysalis Psicologo a Arese

62 Risposte

99 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Forse Lei dovrebbe semplicemente fermarsi, preferibilmente vicino al mare, respirando profondamente e immergendosi nei colori del cielo...il suo vero problema è che più si muove e più si "incarta".
Presto si renderà conto che essere padroni della propria vita è una esperienza davvero entusiasmante.
Mi creda, non ha bisogno di stampelle.
Cordiali saluti
Dott. ssa Valeria Rinaldini,Napoli

Dott.ssa Valeria Rinaldini Psicologo a Napoli

67 Risposte

49 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Signorina,
dal suo scritto si percepisce il suo intenso malessere ma sinceramente dubito che lei possa placare la sua insoddisfazione attraverso dei "consigli" on line. C'è una quantità di ansia che ostacola in lei la comprensione del tempo e della maturazione sia degli eventi che comprensione di una maturazione personale che farà emergere lentamente le sue scelte anche sentimentali. Lei comunque ci scrive e dunque parrebbe che si stia interrogando interiormente, che ammette con se stessa di non farcela da sola attualmente, questo è un buon presupposto per avviare un percorso psicologico che sicuramente le gioverebbe. Se sente che la sua motivazione al cambiamento è forte, si affidi con fiducia!
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2795 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Anna,
leggendo la sua richiesta sembra che lei abbia ben chiaro quale sia il problema: le manca la spinta per spiccare il salto. Forse iniziando un percorso di sostegno psicologico, dandosi uno spazio dove dare voce ai suoi dubbi, alle ansie e le paure, dove capire perché sta tentando di sopravvivere quando potrebbe vivere, riuscirà a fare chiarezza in sé stessa.
Un saluto
dr.ssa Alessia Serra

Dott.ssa Alessia Serra Psicologo a Santa Maria delle Mole

76 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Anna,
nonostante la confusione che dice di stare vivendo sembrerebbe che abbia già iniziato a provare a mettere un po' di ordine. Il fatto di scrivere e ripercorrere così la propria vita è un segno importante in questo senso. E' chiaro però che mettere ordine nella propria vita, ripensare alle proprie modalità di stare in relazione con l'"altro" ed a ciò che desideriamo, o meglio, di cui abbiamo necessità, non è facile se lo si fa da soli: sempre il rischio incombente, essendo così coinvolti affettivamente, è quello di non riuscire a distinguere e differenziare le cose, ricadendo dunque in quella confusione dalla quale si vorrebbe uscire. Io credo che per crescere e cambiare la confusione sia un passaggio necessario, poiché la confusione è anche "possibilità creativa", però riuscire a farsi accompagnare da un qualcuno di "esterno", come uno psicoterapeuta, potrebbe esserle certamente di grande aiuto per prendere quella strada che sta faticosamente cercando.
Cordiali saluti.

Dott. Lorenzo Sartini Psicologo a Bologna

30 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno!
In effetti tanta tanta confusione e tanta tanta paura di affrontare le cose, di affrontare le relazioni e di affrontare la vita!
Si sta ponendo molte domande, anche giuste, quindi tranquilla, non sta impazzendo , c'è tanta tanta ansia però.
Allora provare a mettere ordine è cosa migliore.
Con calma però!
Qui mi sembra che, prima di tutto, debba prendersi del tempo per pensare a se stessa.

Cosa vuole veramente e poi pensare di potercela fare da sola a vivere come vuole lei.

Finchè ci si aggrappa ad un uomo o alle amiche o a chissà chi o cosa non ci sarà calma o chiarezza ma solo ansia.
Mancanza di autostima!
Uno Psicoterapeuta che l'aiuti sarebbe la cosa più giusta da fare.
Uno Psicoterapeuta che l'aiuti a diventare più forte e, soprattutto consapevole del suo valore.
Lei ora sta andando troppo in fretta, non si ferma, non osserva, non si ascolta, è troppo frenetica.

Inizi ad instaurare un vero rapporto con la sua interiorità e le cose attorno si chiariranno e si sentirà molto meglio.
Cordiali saluti
Psicoterapeuta Silvana Ceccucci

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6741 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Anna,
si, vero, c'è un pochina di confusione. Deduco dal linguaggio da Lei usato forse la Sua giovane età.
La confusione è probabilmente dovuta a una ricerca della proria identità, a cosa si vuole, al raffronto tra esperienze vissute e bisogni, a che cosa si vorrebbe da un rapporto di coppia, dall'altro, ecc..
Non succede solo a lei, ma a tutti, a diverse età anche. Si cambia, si cresce, non si è sempre uguali e spesso si cade in confusione.
Mi sembra però abbastanza certo che il vecchio legame si è un pò consumato e non ha più soddisfatto alcuni aspetti.
Comprendo il conflitto tra poggiarsi su una "base sicura" e spiccare il volo in altre esperienze, verso il nuovo, sconosciuto e allora a volte pauroso! Da qui il timore di sentirsi sola.
Stare nelle "vie di mezzo" può essere per un certo tempo comprensibile, per misurare un pò i nostri tempi. Poi però c'è bisogno di muoversi in qualche direzione. Perciò un aiuto da un terapauta a Lei vicino potrebbe prorprio aiutarla a dipanare "la matassa" .
cari auguri

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

182 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Anna,
dal suo scritto emerge davvero tanto dolore e confusione.Chiede cosa fare, ma tra le righe, lei stessa si è già data una risposta! Quando parla delle rassicuranti vecchie abitudini con questo ragazzo, o quando dice che quando ama un uomo non prova attrazione per altri. Emerge anche tanta paura, del cambiamento, della solitudine, dell'incognita del futuro, ma questa situazione non la fa star bene, sembra un accontentarsi. Nella vita è importante anche saper chiudere i rapporti che creano solo sofferenza, anche se la chiusura stessa è un ulteriore dolore; la difficoltà a farlo dice molte cose del suo carattere che potrebbe approfondire in un percorso terapeutico nella conoscenza di se stessa, che le sarà sicuramente d'aiuto anche nei rapporti interpersonali futuri. Un caro saluto Dott.ssa Francesca Zoppi

Dott.ssa Francesca Zoppi Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Verona

112 Risposte

152 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Anna...
Io credo che lei una risposta, in fondo, se la sia già data. Se rilegge quello che ci ha scritto la troverà. Probabilmente la difficoltà non sta tanto nel sapere "cosa fare", ma nel riuscire a "farlo". Ha ragione, Anna, non è mai facile lasciare ciò che conosciamo - e che, a suo modo, ci fa sentire "sicuri - per qualcosa di nuovo e "imprewvedibile". Non è facile neanche gestire la paura della solitudine, ma se le nostre paure finiscono per toglierci la serenità, forse vale la pena fermarsi un attimo e cercare di affrontarle. Se sente di non riuscire a farlo da sola si faccia aiutare: iniziare un percorso di sostegno psicologico potrebbe consentirle di avere uno "spazio suo" dove poter portare, condividere ed affrontare tutto ciò che, ora, le sta impedendo di vivere in maniera serena la sua vita affettiva e relazionale.
La saluto cordialmente.
Dott.ssa Stefania Corda

Dott.ssa Stefania Corda Psicologo a Cagliari

53 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19350

domande

Risposte 78350

Risposte