Tristezza, senso di inutilità

Inviata da Arianna · 3 set 2021

Ho 22 anni e abito in un piccolo paese dove le opportunità lavorative sono scarse.
Il mio problema principale è il fatto che non riesco a trovare la mia "strada".
Sono in cerca di un lavoro da diverso tempo e dal momento che nel mio paese ci sono minime opportunità lavorative ho cominciato a cercare lavori da poter fare a distanza, in smart working.
Mesi fa sono riuscita a trovare lavoro come operatrice di un call center di vendita ma non sono riuscita ad andare avanti più di due settimane perché non è un lavoro che fa per me, sono timida, l'idea di dover fare continuamente telefonate e cercare di vendere prodotti mi faceva venire così tanta ansia da stare male mentalmente.
Così decisi di mollare e di non voler più avere a che fare con un lavoro simile.
Dopo due mesi sono riuscita a trovare un lavoretto che mi ha fatto stare bene perché mi piaceva e mi ha permesso di mettere qualche soldo da parte e togliermi qualche "sfizio", ma si trattava di un progetto con una scadenza.

Oggi sono ancora alla ricerca di un lavoro e le uniche opportunità che mi si presentano sono i call center.
Ho passato tanto tempo a "tormentarmi" pensando al fatto che forse dovrei farlo, che è l'unica possibilità che ho per il momento, ma allo stesso tempo non riesco, è una cosa che vivo male perché non so farlo, non è un lavoro adatto a me.
Nonostante questo alla fine ho deciso di riprovarci, sono stata contattata e oggi ho iniziato la formazione.

Avevo dei buoni propositi per l'inizio di settembre, aver trovato un lavoro forse, cominciare ad andare a scuola guida.
Il problema è che ancora una volta oggi durante la formazione mi sono sentita inadeguata per via del mio carattere, sono una persona introversa, timida, non ho la risposta pronta, non sono una che parla tanto.
E sono nuovamente in crisi perché vorrei davvero tanto fare un lavoro che mi gratifichi, ma non riesco a trovarne uno, e il fatto che non sia in grado di fare l'unico lavoro che "potrei" fare mi fa sentire in colpa.
Vorrei affrontare questo mio problema, questa mia indecisione, fare o non fare call center, che sia l'unica possibilità per il momento o meno.

Mi deprime avere soltanto questa possibilità lavorativa per il momento, perché non mi piace, e poi non avendo opportunità non riesco a capire quali potrebbero essere le mie capacità o in cosa sono brava.



Grazie per l'ascolto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 SET 2021

Cara Arianna da quello che ha scritto si percepiscono il suo sentimento di frustrazione e il suo stato di ansia, comprensibili in questo momento della sua vita. È chiaro che il suo obiettivo in questo momento è trovare lavoro e avere modo di mettere qualcosa da parte per se. Nonostante il suo essere timida e introversa trovo che ha avuto molto coraggio nel mettersi in gioco e iniziare un lavoro che probabilmente non avrebbe rispecchiato la sua personalità. Il miglior modo per capire cosa potrebbe piacerci o in cosa potremmo sentirci bravi è proprio quello di provare, di sperimentare e sperimentar-ci. Più che concentrarsi su quello che le viene offerto (se riprendere o meno un lavoro che già sa che non l'appaga) si concentri più su quello che lei potrebbe offrire, rispetto alle sue caratteristiche e inizi a fare in modo che questo suo progetto possa realizzarsi.
Il coraggio, a quanto pare, non le manca.
Un percorso di terapia potrebbe aiutarla nell' individuare i suoi punti di forza e promuovere le sue risorse.
In bocca al lupo
Dott.ssa Ilaria Mariani

Dott.ssa Ilaria Mariani Psicologo a Marigliano

15 Risposte

12 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 SET 2021

Gentile Arianna,
indubbiamente la situazione che si trova ad affrontare risulta frustrante e genera in lei vissuti spiacevoli.
La domanda che mi sorge leggendo le sue parole è: come mai pensa di meritarsi solo un lavoro come quello e non pensa di poter aspirare a qualcos'altro?
Mi colpisce anche il senso di colpa che lei riporta e il senso di inadeguatezza descritto.
Un percorso di supporto psicologico potrebbe aiutarla a comprendere meglio questo suo funzionamento e sviluppare le risorse che indubbiamente ha.
Resto a disposizione anche per colloqui online.
Cordialmente
Dott.ssa Irene Salvatori

Dott.ssa Irene Salvatori Psicologo a Pesaro

19 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2021

Cara Arianna,
comprendo bene le difficoltà che vivi in questo momento di indecisione, il conflitto tra l'esigenza economica e ciò che ritieni più adatto a te e alle tue caratteristiche. Sicuramente il fatto che hai provato a metterti in gioco più volte denota che hai dalla tua parte una grande risorsa, il coraggio.
D'altra parte mi soffermerei un momento sul senso di inadeguatezza che sperimenti durante la formazione e il senso di colpa nel pensare di cercare una strada che possa renderti più felice. Sono due sentimenti che ti sono familiari? Li sperimenti spesso?
Un percorso di supporto psicologico breve potrebbe aiutarti a mettere in luce le tue risorse e affrontare le emozioni negative che emergono sia quando pensi di continuare con il call center sia quando provi ad immaginare un'altra strada PER TE STESSA!
Resto a tua disposizione anche on-line.

Un caro saluto
Dott.ssa Chiara Guarducci

Dott.ssa Chiara Guarducci Psicologo a Perugia

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2021

Ciao Arianna,

comprendo il tuo senso di smarrimento, dalle tue parole sento che è come se fossi incastrata tra quelle che sono le tue aspettative e ciò che la realtà ti consente di fare. Un tormento che non ti permette di sentirti gratificata. Sarebbe interessante capire perché ti vedi così timida come ti stai descrivendo e che cosa ti potrebbe facilitare a viverti in modo differente. Resto a disposizione.

Dott. Riccardo Scalcinati
Psicologo n.19434, Psicoterapeuta

Dott. Riccardo Scalcinati Psicologo a Cavenago di Brianza

16 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2021

Gentile Arianna,
non deve essere facile vivere una situazione del genere. Magari le idee, i progetti sono tanti e tocca stare nel “piccolo paesino” e l’unica possibilità lavorativa non è affatto gratificante.
Spesso capita di focalizzarci su qualcosa che sembra insormontabile, ma anche le situazioni più impegnative, non e detto non possano essere superate. Per quanto non sia estroversa o di molte parole, traspare da ciò che scrive una grande forza che magari al momento non ha modo di esprimere. Non per questo è una persona incapace, affatto!
Ci sono delle strade intentate? Siti di offere di lavoro che non ha ancora consultato? Qualche possibilità a pochi km da dove vive? Potrebbe esserci anche la possibilità di trasferirsi in una città più grande?
Cambiando il suo punto di vista ci sono cose che al momento non ha visto?
Ci faccia sapere,
Cordialmente, Dottor Savasta.

Dottor Antonino Savasta Psicologo Clinico Psicologo a Pistoia

167 Risposte

153 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2021

Gentile Arianna,
La ringrazio per aver scritto qui, questo è un “luogo” sicuro e spero lei possa trovare risposta da qualcuno di noi.
Capisco come si possa sentire: cercare la propria autonomia e fallire può creare un senso di vuoto, tuttavia ritengo che il fallimento possa essere usato come mezzo di crescita personale per capire dove poter orientare il focus.
So che forse glielo diranno in molti ma lei è ancora tanto giovane e avrà ancora molte porte sbattute in faccia, molti no e molte delusioni sia dal mondo lavorativo che dalla vita stessa. La cosa migliore da fare è non arrendersi mai e perseguire la propria strada, giusta o sbagliata che sia.
Ritengo che il solo fatto che si sia messa in gioco nonostante il suo carattere, sia un buon passo verso quello che sta cercando, continui a guardarsi intorno e a cogliere le opportunità che le si presenteranno davanti.

Cordiali saluti
Dott. Matteo Agostini

Dott. Matteo Agostini Psicologo a Roma

14 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 SET 2021

Salve, mi dispiace per il disagio espresso. Potrebbe essere utile intraprendere un lavoro psicologico che possa esserle di supporto nel costruire una maggiore consapevolezza dei suoi vissuti e che la guidi nell’individuazione delle risorse a sua disposizione.

Cordialmente,
Dott.ssa F.M.

Dott.ssa Francesca Moscetta Psicologo a Roma

182 Risposte

56 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 SET 2021

Cara Arianna,
leggendo le tue parole mi e venuta in mente una frase di Bjork:
"A volte cado nella trappola di fare quello che penso che dovrei fare, piuttosto che quello che voglio fare!"

Mi spiego meglio

Capisco perfettamente il bisogno di trovare lavoro, ma ne vale la pena se il risultato è quello di sentirsi frustrati per doverci adattare ad una situazione che non sentiamo nostra?

e aggiungo

Cercare un lavoro è una cosa, offrire la propria professionalità è un'altra: sei sicura che sia davvero la prima, la tua priorità in questo momento?

Ti chiedo questo perché, spesso, ci costruiamo una serie di aspettative su ciò che "dovremmo fare" o sui risultati che "dovremmo raggiungere", ma, senza tenere conto di chi siamo e di ciò che vogliamo, siamo ovviamente destinati al fallimento.
Il senso d'impotenza e di frustrazione che ne derivano diventano la gabbia da cui non riusciamo più ad uscire.

Capire chi sei e cosa sai fare è il primo passo per uscire dalla gabbia!

Non cercare grandi soluzioni, inizia dalle piccole cose, una tua abilità o una tua passione, e poi cerca di immaginare come trasformarla in un lavoro.

In questo senso un percorso di terapia breve può aiutarti perché, lavorando sul "qui e ora", può aiutarti a trovare le soluzioni concrete da sperimentare nella tua quotidianità!

In bocca al lupo!

Dott.ssa Rosita Del Medico

Dott.ssa Rosita Del Medico Psicologo a Roma

52 Risposte

30 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 SET 2021

Carissima, perché invece di pensare a trovare un lavoro non pensa a crearsi una sua professionalità? La differenza è che avrebbe qualcosa di in cui mettere le energie, la concentrazione, qualcosa che alla lunga le dia soddisfazione. Per trovare un lavoro bisogna saper fare qualcosa, ma questo qualcosa bisogna impararlo. Sarà poi la sicurezza delle sue abilità apprese e delle cose che ha saputo approfondire che le farranno avere fiducia in se stessa e l'apriranno agli altri con meno paura. Le consiglierei un percorso terapeutico per riuscire a guardare le cose da una prospettiva più funzionale e per imparare a gestire l'ansia che fa poi parte della vita.
Sono a sua disposizione anche on-line.
Cari saluti.
Dottoressa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

684 Risposte

332 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 SET 2021

Buongiorno Arianna,
Mi dispiace per la sofferenza provata in questo periodo della sua vita.
Le consiglierei di intraprendere un percorso psicologico per cercare di gestire al meglio questa situazione e cercare attivando le sue risorse interne la sua identità e ciò che la faccia sentire realizzata come un lavoro.
Resto a disposizione anche online se vorrai.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1136 Risposte

327 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 SET 2021

Gentile Arianna,
il suo breve testo fornisce uno spaccato della sofferenza provata in questo momento della sua vita.
Il tema sul quale si sta interrogando rientra all'interno della ricerca della propria identità personale, del rispondere alla domanda "chi sono?" e del cogliere le possibilità che per ognuno sono maggiormente autentiche.
All'interno di un percorso psicoterapeutico le problematiche di cui parla sopra verrebbero contestualizzate per aiutarla a comprendere quali sono le strade per lei maggiormente identitarie con il fine di progettarla verso direzioni che molto probabilmente non sta riuscendo a cogliere.
Rimango a disposizione nel caso in cui volesse maggiori informazioni.
Cordialmente
Dott.ssa Marta Brocca

Dott.ssa Marta Brocca Psicologo a Favaro Veneto

54 Risposte

23 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 SET 2021

Gentile Arianna,
Il problema lavorativo dei giovani nel nostro Paese è un grande ostacolo alla realizzazione personale. Tuttavia, considerata la sua giovane età, lei non deve darsi per vinta né pensare che il call center sia la sua unica prospettiva.
Cerchi di capire quali siano le sue aspirazioni e inclinazioni ripensando ai suoi studi secondari e parlando con amici coetanei e adulti di cui si fida, elabori un progetto realistico e si informi sui percorsi formativi che la sua Regione o altri enti territoriali avranno sicuramente avviato.
Con qualche sacrificio iniziale lei potrà acquisire nuove competenze (non può sapere in “cosa è brava” se prima non si forma) e conseguire una qualifica professionale più adeguata alle sue attitudini e al suo carattere, che le offrirà nuove opportunità e favorirà la sua crescita personale e lavorativa.
Un cordiale saluto
Dott.ssa Elisabetta Falcolini

Dott.ssa Elisabetta Falcolini Psicologo a Sansepolcro

49 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30650

domande

Risposte 105100

Risposte