Tristezza, apatia, paura del futuro e del presente

Inviata da Mandorla · 3 lug 2022 Autorealizzazione e orientamento personale

Sento di non riuscire a piangere; non mi sento allineata con il tempo, a volte rifiuto ferocemente la mia vita e se potessi tornare indietro non rifarei determinate scelte e non riesco a rialzarmi e provare ad aggiustare le situazioni che non mi piacciono.
Mi sento vittima degli eventi e al tempo stesso colpevole degli eventi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 LUG 2022

Buongiorno Mandorla,
Nonostante non approfondisca in maniera dettagliata la sua domanda,emerge chiaramente la sofferenza che lei sta provando in questo momento.
Non è possibile tornare indietro e cambiare determinate decisioni ma è possibile lavorare su quelle presenti ed è su questo che è importante concentrarsi.
Lei si definisce colpevole degli eventi ma è proprio questo sentimento di colpa che potrebbe trasformarsi in un senso di responsabilità e di presa in carico di se stessa, ed è tramite questa trasformazione che si può raggiungere un beneficio e capire cosa le dà soddisfazione e piacere!
Un eventuale suo lavoro con un terapeuta può aiutarla a comprendere ciò che la rende partecipe nella creazione degli eventi con lo scopo di renderli a lei favorevoli.
Resto disponibile per ulteriori aggiornamenti
Cordiali saluti
Giancarlo Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

824 Risposte

389 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Cara Manforla, seppur in poche righe, lei racconta chiaramente una forte sofferenza.
In questo momento si trova in uno stato in cui il rimorso per il passato sembra non darle la spinta per vivere, per andare avanti.
Purtroppo non possiamo cambiare ciò che è stato, né purtroppo a volte non si possono cambiare alcune situazioni intorno a noi, anche se molto vicine. Ma possiamo far sì che tutto questo ci impartisca una lezione, un insegnamento da portare con noi.
Pertanto, è fondamentale cercare un supporto psicologico, che la aiuti a non restare ferma nel passato e a ristrutturare alcuni pensieri che le arrecano sofferenza, dando voce alle emozioni e ai vissuti che la fanno soffrire.
Per qualsiasi necessità, sono a disposizione, eventualmente per un percorso anche online.
Un caro saluto.
Dott.ssa Sara Pieri

Dott.ssa Sara Pieri Psicologo a Campi Bisenzio

38 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Buongiorno, ha fatto bene a confrontarsi con noi.
Ci sono tante cose che si potrebbero fare per uscire da questa situazione. Quando rimaniamo intrappolati nei pensieri, nelle emozioni che ci attanagliano, la sensazione può essere quella di non poterne uscire. Basterebbe un passo alla volta, un po' come ha fatto scrivendo a noi, venirne fuori piano piano. Sul passato forse c'è poco da fare. Ma è verso il futuro che bisogna orientarsi per risolvere.
Gli eventi in parte capitano, in parte li facciamo capitare. La cosa che si può fare è fare una lista di priorità e muoversi di conseguenza.
Sarei felice di poterla aiutare in questo senso.
Cordialmente, Dott. Savasta.

Dottor Antonino Savasta Psicologo a Pistoia

213 Risposte

174 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Gentile Mandorla, mai in questi casi sarebbe utile il confronto con un professionista, che la aiuterà a "vedere" meglio i suoi blocchi. Quella che descrive è una fase comune che può occorrere in vari momenti della vita, la sensazione di comportarsi diversamente rispetto a quanto fatto in passato è una tautologia. Col senno di poi chiunque farebbe scelte diverse, cerchi di non usare questa argomentazione contro se stessa perchè sarà automaticamente perdente in questo confronto. Quello che può fare invece è ricalibrare la direzione verso il futuro lavorando sul presente. Non disperi, qui è importante incominciare, e chi ben comincia è a metà dell'opera...

Dott. Matteo Mossini Psicologo a Parma

343 Risposte

262 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Salve,
la sensazione che lei sente indica un'esperienza dolorosa di perdita di risonanza emotiva. Dalle sue parole sembra non essere in grado di essere triste e questa diminuzione della capacità di provare emozioni e la sofferenza con cui viene vissuta è una caratteristica fondamentale di un tipo di depressione chiamato melancolia. Questo è chiaramente quello che si può evincere da queste poche righe, non la conosco dunque non è possibile parlare del suo mondo, della sua storia di vita in questo contesto.
Questi vissuti meritano di essere approfonditi in uno spazio privato e sicuro, in cui può sentirsi a suo agio parlandone con un professionista del mestiere.
Se vuole parlarne, essere accompagnato/a in questo percorso terapeutico mi trova qui, disponibile anche online.
Un caro saluto,
Dott.ssa Martina Pallottini

Dott.ssa Martina Pallottini Psicologo a Fermo

159 Risposte

57 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Salve Mandorla, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

1701 Risposte

505 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Gentile Mandorla,
in tutta probabilità si trova in uno stato depressivo la cui manifestazione è puramente cognitiva, cioè a livello di pensieri ricorrenti sulle sue scelte passate e sul suo sentirsi vittima e colpevole.
E' necessario contattare ed esprimere le emozioni. Probabilmente, c'è anche tanta rabbia che sta rivolgendo contro se stessa. Ha già fatto un primo passo importante che è quello di condividere la sua sofferenza per iscritto. Appena si sentirà pronta, potrà prendere contatto con un* psicoterapeuta, per condividere di persona e verificare la possibilità di avviare un percorso. Per smettere di pensare al futuro è necessario concentrarsi sul presente immediato e dedicare tempo, energie e risorse a se stessa per superare l'impasse in cui si trova al momento.
Come ebbe modo di scrivere Thomas More: "Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l'intelligenza di saperle distinguere". Sicuramente il passato non può essere cambiato, ma alcune cose del presente sì. Ciò può darle speranza anche se implica la responsabilità di riprendere le redini della propria vita.

Dott. Lelio Bizzarri Psicologo a Roma

221 Risposte

114 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Gentile Mandorla,
Mi dispiace che tu ti senta vittima e colpevole allo stesso tempo degli eventi che ti capitano. Capita a tutti di fare scelte di cui ci pentiremo in futuro ed è proprio lì la sfida: riuscire a rialzarci e adattarci alla nuova situazione, alle nuove emozioni e consapevolezze. Credo che affrontare un breve percorso di sostegno psicologico potrebbe esserti di immenso aiuto. Ricevo online da tutta Italia e resto a disposizione per ulteriori dubbi e chiarimenti.
Ti auguro di stare meglio.
Dott.ssa Moltisanti Chiara

Dott.ssa Moltisanti Chiara Psicologo a Ragusa

55 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Buongiorno Mandorla,
Non so quanti anni abbia ma arriva tutto il suo malessere. Ci sono ferite che portano con sé strascichi profondi da cui difficilmente riusciamo a riprenderci. Possiamo individuare i colpevoli ma questo non ci rende più liberi. Ciò che ci libera è la risoluzione del ricordo doloroso liberandolo dalla emotività negativa che lo avvolge. La terapia emdr è proprio preposta a questo. La incoraggio a farsi aiutare da un terapeuta abilitato.
Le auguro il meglio e resto a disposizione
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1402 Risposte

773 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2022

Cara Mandorla, il suo breve racconto fa trasparire tutto il suo malessere. Da quello che scrive mi sembra di capire che lei si senta come bloccata in questo momento della sua vita, lavorare su sè stessa potrebbe esserle utile per comprendere questo blocco e per trovare in lei le risorse per andare oltre.
Resto a disposizione, un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

384 Risposte

146 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20600

psicologi

domande 34650

domande

Risposte 118350

Risposte