Trauma da relazione con narcisista/borderline

Inviata da Luce il 26 giu 2019

Salve, ho concluso di recente la relazione con soggetto narcisista e violento. Ho cercato per tre anni di dargli non solo tutto il mio amore e la mia comprensione nel capire che qualcosa in lui non andava ,qualcosa di profondo e molto radicato. Mi sono lasciata completamente prosciugare, anima,corpo,mente,salute e anche conto in banca,da una persona alla quale fondamentalmente importava solo di te stesso. Qualsiasi occasione era buona per umiliarmi,sminuirmi, lasciarmi sempre con punti interrogativi,pensieri negativi,dubbi,silenzi e ricatti morali come se piovesse. Alla fine diventando la quotidianità, inizi a credere veramente che la sua visione di vita sia quella che non hai mai voluto vedere e che non sapevi esistesse, il suo delirio di onnipotenza diventa il tuo e arrivi a vivere solo per lui in ogni momento della tua vita. Non c e mai ,ma veramente mai pace,ogni singolo gesto/parola/azione/sorpresa/dialogo/telefonata/confronto è motivo per farti arrivare a capire quanto tu sia schifosamente inutile,inadatta e soprattutto che a stare con te non solo ti stia facendo un enorme favore,ma che fuori dalla porta di casa c e sicuramente dietro l angolo qualcuno migliore di te anche solo per come balla in discoteca, che pone il rischio di portartelo via. Sempre sulle spine,sempre sul filo del rasoio. Arrivano le violenze fisiche, ti rompe il naso e non avendo più energia fisica e mentale per affrontare altro,prendi quello che riesci e te ne vai per sempre. Inizialmente credi di essere stata la persona più forte del mondo ad interrompere questa relazione malata dopo che tutti famiglia compresa,ha deciso di lasciarti nel tuo brodo perché nulla era fino a quel momento servito per fare sì che mi distaccassi da lui e tornassi a vivere. Poi con i giorni che passano,dove tenti di ripendere in mano la tua vita,inizi a renderti conto,di quanto veramente profondamente ed inesorabilmente,lui ti abbia tolto tutto fino al punto di credere che l unica soluzione per togliersi questo peso da dentro,sia togliersi definitivamente di mezzo dalla circolazione e lasciare un bel vuoto a chi invece, veramente ti ha voluto bene.
Non vedo futuro,non vedo la possibilità di riprendermi e di ricominciare una vita normale senza il pensiero ormai ossessivo di cosa mi sono lasciata fare da un essere del genere,che alla fin fine tutto voleva ma nulla dava. Se non sofferenza,inganno, rabbia, violenza fisica e verbale in ogni minuto della sua malata esistenza. Sono vuota, non ho più un briciolo di energia,non ho più sentimenti,non ho più futuro. Non dormo,mangio poco e male,cerco di distrarmi ma tanto il pensiero è sempre lì, lui comunque nonostante tutto cascherà sempre in piedi, qualsiasi cosa faccia, qualsiasi bugia dica, qualsiasi cosa distrugga o rubi,qualsiasi persona delinquente frequenti,qualsiasi persona calpesti,qualsiasi cosa decida per se . Io non riesco più a vivere con questo pensiero. Non ce la faccio davvero piu. Sto cercando aiuto ma alla fine nulla mi convince che ci sarà un rimedio a tutto ciò.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Luce,
si coglie pienamente la profonda sofferenza che sta vivendo, che non merita di certo.
Dal suo messaggio ci sono alcuni aspetti poco chiari, tra cui quale sentimento oggi la faccia sentire così "vuota e inutile": se è soprattutto la sensazione di aver perso, con questa storia, orgoglio e dignità, oppure l'idea di esserne uscita da "perdente" (perché un pò si evince questo) anche se, gliel'avranno già detto, lasciando questa persona ha fatto qualcosa di positivo per sé, oppure altro.
Quello che si può fare in questi casi è forse il confronto con un professionista che possa, ad esempio, permetterle di capire, che cosa l'ha tenuta incastrata dentro questa relazione con una persona evidentemente problematica. Quello, infatti, che colpisce riguarda proprio quest'aspetto, che cosa l'abbia avvicinata ad un partner disfunzionale e, ad esempio, quali effetti abbia avuto questa storia anche nei suoi rapporti con gli altri.
Mi permetto di invitarla anche a riflettere su un temporaneo supporto farmacologico, se in questo momento sente di fare troppa fatica ad affrontare le giornate o se si sente così negativa di continuo.
Coraggio, può trovare una via d'uscita presto se vuole, non aspetti troppo, il suo tempo è prezioso.

Dott.ssa Lisa Lever Psicologo a Milano

21 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Luce,

diciamo che da quel che racconta non deve essere stata una relazione semplice, come ha descritto si è sentita prosciugata e completamente sminuita, tanto da perdere interessi. Ci sono state violenze fisiche pesanti ed come se piano piano il suo corpo avesse perso la forza di reagire e così anche emotivamente.
Mi sorprendere il nome che ha utilizzato "LUCE", come se una parte di lei seppur triste, delusa, scoraggiata e distrutta, un minimo di spiraglio lo sente ed ha solo bisogno di qualcuno che le indichi e la segua nella strada.
Non abbia paura, penso che il peggio sia passato, ora ha bisogno di prendere in mano la sua vita e seguire quella luce. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può contattare.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda
Lecco e skype

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1535 Risposte

1135 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15200

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte