Togliere il pannolino a mia figlia

Inviata da Francesca · 29 lug 2016 Psicologia infantile

Salve,
ho una bimba di 28 mesi, e sto cercando di togliere il pannolino.
Lei è molto ribelle come carattere, piagnucolona, e chi piu ne ha più ne metta.
Con l'arrivo del fratellino, 9 mesi fa, è peggiorata.
Io ho sempre cercato di darle piu attenzioni possibili, togliendo del tempo anche necessario al fratellino.
(tipo pappa, cambi e coccole, cercavo di farlo fare alla nonna per stare con lei).
Da 15 gg sto cercando di farle capire che pipi e popó si fanno in bagno sul vasino, o sul wc con il riduttore, ma niente.
Si siede, anche per tanto tempo, poi si alza e la fa.
2 volte l'ha fatta nel vasino e l'ho molto gratificata.
Ma niente.
Non vuole proprio, e quindi trattiene e si irrita ancora di più.
Come dovrei comportarmi?
Mi sento avvilita

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 AGO 2016

Cara Francesca
la sua bambina molto furba e molto intelligente, credo che stia utilizzando i mezzi che ha per attirare l'attenzione su di sè e, in effetti, mi sembra che stia ottenendo proprio quello che desidera.
D'altronde mi sembra che la vostra (dei genitori) modalità così preoccupata e che vi spinge ad esserle molto attenti e presenti, la confermi di essere ancora bambina molto piccola e bisognosa.
Consiglio di essere più fiduciosi e rilassati con la bambina... mostrando a lei calma e fiducia e non standole sempre addosso su questo problema.
"Capire tuo figlio" ottimo libro di Roberto Albani (un pediatra molto molto bravo) da tanti validi consigli su questo ed altri argomenti.
Vi consiglio di acquistarlo e di leggerlo (studiarlo), sarà di grande aiuto!
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7010 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 AGO 2016

Cara Francesca,
Bisogna armarsi di tanta pazienza e non farsi prendere dall'ansia e dall'agitazione. Dopo tutto come ha scritto la bimba ha iniziato a togliere il pannolino da sole due settimane, le dia tempo. Per accompagnarla in questo momento utilizzi dei libretti di storie per bambini in cui i protagonisti imparano ad usare il wc o il vasino e prenda spunto da questi per rinforzare la sua piccola, i libretti li trova anche in biblioteca. Quando la bimba fa i suoi bisogni nel wc continui a gratificarla molto con qualcosa che piace tanto alla piccola, un gioco, un cartone o un pezzetto di cioccolata e tante coccole. Quanto al tempo che trascorre con lei, non è la quantità ma la qualità, prenda del tempo per fare qualcosa di "speciale" con la sua piccola in cui le rimanda il fatto che per lei, la sua bimba è speciale e lo sarà sempre. Un attività potrebbe essere un disegno con i colori a dita oppure un' uscita allo zoo, etc...solo voi due. Le dico questo perché non è escluso come ha intuito lei che la sua bimba attraverso la difficoltà della pipi nel wc, trovi un modo per tenerla legata e interessata a lei, essendo magari gelosa delle attenzioni che lei riserva ora per il fratellino più piccolo.

Rimango a disposizione

Un caro saluto

Dott.ssa Mara Di Paolo

Dott.ssa Mara Di Paolo Psicologo a Trento

89 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 AGO 2016

Gentile Francesca,
su internet troverà alcuni suggerimenti pratici per facilitare il passaggio dal pannolino al vasino nei bambini.
Prima di tutto: Da dove nasce il senso di avvilimento di cui parla?
In secondo luogo: Quanto tempo ritiene sia necessario per aiutare Sua figlia a togliere il pannolino?
In terzo luogo: Come si collega, secondo Lei, l'atteggiamento piagnucoloso e ribelle di Sua figlia con l'arrivo del fratellino? E con il suo non voler togliere il pannolino?

Resto a Sua disposizione, qualora volesse rispondere alle mie domande.

Cordiali saluti,
Dr. Luigi Frezza

Studio di Psicologia del dott. Luigi Frezza Psicologo a Battipaglia

33 Risposte

32 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 AGO 2016

Cara Francesca,
Bisogna munirsi di tanta pazienza e non farsi prendere dall'ansia e dall'agitazione, dopotutto sono passati solo 15 giorni, dia il tempo a sua figlia di capire bene dove deve fare i suoi bisogni, può servirsi anche di libretti per bambini dove sotto forma di storia può prendere spunto dal racconto dei protagonisti ( coniglietti o stessi bambini) per spiegare a sua figlia cosa accade anche a lei. I libretti può prenderli in prestito in biblioteca. Quanto al tempo da passare con sua figlia, la nascita di un fratellino è un momento che va preparato bene, sia prima, durante e dopo. Può essere che sua figlia grazie alla pipj, abbia trovato un modo seppur fastidioso di attirare la sua attenzione e di tenerla legata a sé, ebbene a maggior ragione la rassicuri in questo e faccia sentire la sua presenza. MI raccomando però non è la quantità del tempo passato con un bimbo che fa la differenza, ma la qualità, provi a trascorrere del tempo con la sua bambina in cui fate qualcosa di concreto insieme che piaccia tanto alla bambina e la coccoli verbalizzandole l'affetto e l'importanza che ha per lei per es:.facendo un disegno insieme con i colori a dita.

Rimango a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Mara Di Paolo

Dott.ssa Mara Di Paolo Psicologo a Trento

89 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte