Ti amo e voler bene

Inviata da Valeria Diamante · 31 mar 2022 Terapia di coppia

Salve,
sto con il mio ragazzo da 9 mesi, abbiamo 24 anni entrambi ed è sempre andato tutto a grosse vele: ci divertiamo, partecipiamo agli eventi familiari dell'altro, amici, ci vediamo molto spesso e non litighiamo mai.

Sembra tutto idilliaco, ma ieri è saltato fuori un dubbio quasi filosofico: quando si passa da voler solo bene ad amare.

Siamo d'accordo entrambi che è come se fossimo già una coppia di lunga data, in cui non ci sono magari le farfalle, ma c'è la voglia di stare assieme, di aiutarsi a vicenda, di farsi le coccole, desiderarsi a vicenda e conoscersi a fondo. Ma essendo la nostra stata una storia che si è evoluta velocemente avendo caratteri compatibili e essendo stati subito in sintonia allora forse ci siamo persi quella parte di conquista in cui hai la scintilla (non c'è stato un vero e proprio corteggiamento prima di uscire; siamo usciti appena ci siamo conosciuti ed essendo andata bene ci siamo messi insieme... è come se ci fossimo conosciuti nel mentre ecco). Cioè è come se avessimo raggiunto già quel punto in cui siamo perfettamente a nostro agio con l'altro e sappiamo che è il nostro punto stabile.

Lui dice che è felice con me, ma che non riesce a sentire la scintilla, dire ti amo. Sa che tiene a me come a nessun altro ma non sa cosa serve per fare quello scatto in piu; che non avendo mai amato (prima relazione "lunga e seria", prima solo storie brevi) non ha termini di paragone.

Non ci siamo detti ti amo: lui dice che sente che io sono più sentimentale di lui, e sente che sono più avanti di lui in queste cose e questo lo fa star male perchè non sa come raggiungermi in queste cose.
Io non so come aiutarlo, perchè non so nemmeno io cosa voglia dire ti amo, so solo che senza di lui non riesco a stare.
E per me, che vengo da una relazione turbolenta in cui un giorno c'era e il giorno dopo mi lasciava, raggiungere questa serenità di sapere di avere accanto il mio compagno che sa di voler stare con me e che mi ha aperto al suo mondo e io a lui è la mia definizione di amore.

E' vero anche che quando ci siamo messi insieme lui aveva anche altri pensieri in testa (veniva da un periodo buio in cui era andato dallo psicologo perchè non era felice delle cose che aveva fatto e che faceva e aveva paura per il futuro, e che dice di aver passato ora) e che dice ha sicuramente influito.

Noi stiamo bene insieme, c'è sintonia in tutto, se riuscissimo a risolvere questo gap sarebbe la perfezione, e conveniamo entrambi che lasciarsi sarebbe stupido perchè eccetto dirci quelle parole siamo una coppia affiatatissima e felice... non c'è calo del desiderio, abbiamo proprio voglia di vederci, siamo entrambi le prime persone con cui condividiamo i nostri pensieri, non guardiamo altre persone, facciamo progetti a lungo termine... che senso avrebbe buttare tutto questo?

La mia domanda è quindi la seguente: non avendo nessuno dei due un esempio di cosa voglia dire non voler bene ma AMARE una persona, cosa dobbiamo fare? è questione di tempo? E' qualcosa che abbiamo raggiunto ma che non vediamo? La scintilla di cui parliamo è l'eros dei primi tempi che scema con il tempo e noi non l'abbiamo notata?

E' dovuta al fatto che io sono più emotiva e romantica e lui più riservato e non sa esprimere le sue emozioni (parole sue)? Come si può conciliare questi due modi di espressione, come venirci incontro?

Abbiamo in programma di parlarne con uno psicologo di persona, ma non sappiamo nemmeno noi cosa chiedere e chiedere a noi stessi...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20950

psicologi

domande 35650

domande

Risposte 121150

Risposte