Test neuropsicologici/psicometrici effettuati, una domanda

Inviata da Anonimo. 17 lug 2017 2 Risposte  · Psicologia risorse umane e lavoro

Buonasera Dottori,

Ho eseguito test psicometrici indicati per un problema relativo alla meoria che riscontro da qualche tempo: fin dalle superiori e me ne accorgevo durante lo studio.
I test standardizzati che ho eseguito da un vostro collega indicatomi hanno confermato questa sensazione ed ero sotto il livello.
SOno quindi stato inviato da un neurologo il quale mi ha quindi consigliato RM senza contrasto che ho eseguito e mi sono giunti i referti.
Riportati ireferti RM dal neurologo da essi non appariva nulla: normale trofismo del cervello, nessuna ischemia ecc... un cervello perfetto.

Ora mi chiedo: per quale motivo vi sia questo problema di memoria (testimoniato anche da test psicometrici) se il cervello a detta del neurologo è organicamente sano?
Cosa altro potrei fare secondo voi dopo questo parere del neurologo e sanità dell'organo?

Grazie neuropsicologi del sito per le vostre risposte.
vi auguro una buona giornata..

Miglior risposta

Caro Giuliano,
la memoria è una funzione psichica complessa, suddivisibile in tanti sottoinsiemi, per cui mi piacerebbe conoscere quali attività nel suo quotidiano risultano compromesse da questa problematica e in che misura. Anche se non sono presenti evidenze anatomiche, a seconda del tipo di memoria deficitaria (se a breve o a lungo termine, ad esempio) è possibile eseguire con il neuropsicologo dei programmi di riabilitazione che le permettano di "allenare" l'aspetto della sua memoria da potenziare.
Ne ha già parlato con il neuropsicologo che le ha somministrato i test?
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologa e neuropsicologa a Roma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Salve Giuliano,
come già detto dalla collega, la "memoria" oltre a essere una funzione complessa, è connessa con altre funzioni cognitive, come ad esempio l'attenzione, ed è influenzata da numerosi aspetti psicologici (ad esempio, ansia) e comportamentali (le abitudini, ecc...) . Sicuramente, il collega che le ha somministrato i test, avrà indagato anche questi aspetti per comprendere meglio il suo quadro.
Sarebbe importante capire che impatto hanno queste difficoltà nella sua vita di tutti i giorni, se le creano grandi difficoltà o disguidi, se così fosse, sarebbe ottimo, come già detto, seguire un breve training che le fornisca strategie utili e funzionali alla sua quotidianità e che le permetta di gestire eventuali aspetti comportamentali.
Per qualsiasi chiarimento, rimango a disposizione.
Un caro saluto
dott. ssa Silvia Rita Bonfitto
Psicologa - Psicoterapeuta
Specialista in Neuropsicologia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

19 LUG 2017

Logo Dott.ssa Silvia Rita Bonfitto Dott.ssa Silvia Rita Bonfitto

5 Risposte

4 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Test neuropsicologico Span (verbale numerico) memoria

4 Risposte, Ultima risposta il 19 Luglio 2017

Neuropsicologia, informazione su test mnestici

2 Risposte, Ultima risposta il 04 Maggio 2017

Re diagnosi discalculia

1 Risposta, Ultima risposta il 30 Gennaio 2017

Discalculia la diagnosi

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Gennaio 2017