Termine del percorso psicoterapeutico

Inviata da Anna Testa · 12 nov 2021

Ho terminato da poco un percorso con uno psicoterapeuta dopo due anni anche se non continuativi. A un certo punto ho deciso di lasciare, perché in quel momento vivevo delle complicazioni dei miei problemi e la terapia non mi dava sollievo, anzi non mi sentivo accolta. Mi ha lasciato senza parole il fatto che lo psicoterapeuta non abbia fatto nulla per farmi tornare in terapia, a parte chiedermi se volessi almeno effettuare un'ultima seduta. Al mio rifiuto, mi ha chiesto di lasciargli una recensione sul suo sito. Ho provato un senso profondo di vuoto e di solitudine, ammetto che avrei avuto necessità che mi dimostrasse un minimo di interesse in più. Preciso che nei due anni che sono stata in terapia non ho mai saltato incontri, ho pagato con puntualità e non ho mai tardato ad un appuntamento. Vorrei capire se è normale essere trattata con tale freddezza dopo tanti sforzi da parte mia ad aprirmi verso la terapia, ad avere fiducia di questo specialista.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 NOV 2021

Buongiorno Anna, ogni rapporto terapeutico è diverso e in continua evoluzione quindi è difficile consigliarla bene non conoscendo la situazione. Mi viene in mente che questa reazione “fredda” potrebbe essere essa stessa una parte della terapia, il tentativo di una reazione da parte sua.
Oppure un pieno rispetto della sua decisione di chiudere, e allora le suggerirei di chiedersi perché si aspettava una cosa diversa. Forse un modo per rispondere alla sua domanda è quello di chiedere un’ultima seduta dove affrontare con il suo terapeuta proprio questa questione.

Dott.ssa Federica Niro Psicologo a Firenze

25 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 NOV 2021

Salve, Mi dispiace molto per la situazione che descrive poiché comprendo il senso di disorientamento che può provare. Ritengo che un terapeuta non possa in qualche modo costringere o insistere affinché il paziente prosegui la terapia: ne approfitterei Semmai per cercare di capire cosa questa situazione le abbia fatto provare, se magari ha rivissuto delle situazioni passate e capire cosa sta provando in questo momento al fine di cogliere importanti aspetti su di sé.
Cordialmente, dott FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

671 Risposte

214 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2021

Gentile Anna,
capisco il suo sentimento. Mi dispiace che lei abbia avuto una esperienza così deludente e sia rimasta con questo amaro in bocca. Lei ci domanda se è normale essere trattata così. Penso che questo può capitare più o meno frequentemente, ma non è desiderabile. Ma un paziente deve anche sentirsi libero di non accettare un rapporto insoddisfacente come lei ha fatto.
Forse lei avrebbe dovuto farlo prima! La scelta di un terapeuta non è semplice. Se lei vorrà riprendere una psicoterapia, le suggerisco di fare una ricerca accurata e provare a conoscere personalmente (ma anche online) più di un terapeuta, usando la sua esperienza pregressa e la sensibilità femminile, per riuscire a fare la scelta giusta. Le auguro una buona giornata.

Studio Dr. Gilberto G. Villela Psicologo a Roma

169 Risposte

71 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2021

Buongiorno Anna,
grazie per aver condiviso la sua esperienza e mi dispiace se non ha trovato l’accoglienza che cercava. L’efficacia terapeutica è maggiormente condizionata dall’alleanza che si instaura, e, nonostante tutto, la invito a riflettere sui benefici ed il lavoro che ha svolto nei due anni, che comunque ha fatto con impegno, e di questo si congratuli.
Riguardo alla questione che pone, l’utente ha tutto il diritto di interrompere il trattamento laddove ritiene che non ne sta beneficiando a sufficienza e sarebbe una forzatura da parte del terapeuta insistere. La invito quindi ad un’altra riflessione, sulla motivazione che l’ha lasciata senza parole, sul perché avrebbe voluto che invece insistesse. Potrebbe pensare di ricontattare il suo terapeuta ed esprimere apertamente il suo senso di vuoto e solitudine. Se invece desidera sperimentare un altro approccio e continuare a lavorare su di sé, resto a disposizione, anche online.
Cordiali saluti
Dott.ssa Myria Laghi

Dott.ssa Myria Laghi Psicologo a San Benedetto del Tronto

94 Risposte

63 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2021

Buongiorno Anna,
Mi dispiace per il disagio che stai vivendo.
Resto disponibile anche online se vorrai cercare di parlarne.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1419 Risposte

401 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2021

Buongiorno Anna

Trovo deontologicamente scorretto il comportamento del suo psicologo, innanzi tutto , alcuni tendono a protrarre i trattamenti nel tempo senza alcun beneficio per il pazienti ma con benefici economici loro.
Sono a favore di terapie mirate brevi, volte alla risoluzione di un problema, questo è il motivo per cui uso la psicoterapia unita all'ipnosi e al brain imaging.
Il benessere psicofisico del paziente dev'essere prioritario e , nel caso la terapia non funzioni lo dico chiaramente senza far perdere tempo.
Le auguro di trovare un terapeuta che la curi e la faccia stare bene.
Dott.ssa Paola Von Korsich Giardini

Dott Paola Von Korsich Giardini Psicologo a Monza

17 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2021

Gentile Anna, quando si condivide il consenso informato prima del percorso si specifica che una persona può interrompere la terapia se non vede miglioramenti o per qualsiasi altro motivo, pertanto un/a terapeuta rispetta la volontà del paziente. Se la persona sceglie di interrompere ha il diritto di farlo. Il collega non può trattenere nessuno che esplicitamente chieda di interrompere. Le ha chiesto un ultimo incontro (quando un paziente chiede di interrompere è infatti buona regola chiederlo) probabimente per chiarire e capire le motivazioni alla base della scelta e discuterne insieme ma se lei ha scelto di non farlo il collega non può trattenerla.

Un saluto, Luisa Fossati

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

447 Risposte

483 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2021

Buongiorno. Il cambiamento personale è un processo lungo e complicato. Se ci sono voluti degli anni per determinare una sofferenza psicologica, non può certo bastare una mail per risolverla. Purtroppo non ci sono scorciatoie percorribili e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un individuo serve invece una consulenza approfondita (almeno 4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per trattarlo e cercare di risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
È quindi illusorio credere che si possano ottenere risultati scrivendo in una chat: serve solo a perdere tempo e di solito significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Se lei è una persona veramente motivata a capirsi e a ricercare un cambiamento personale profondo e duraturo, l’unico consiglio sensato che posso darle è quello di fissare un appuntamento con un professionista serio e preparato. Per quel che mi riguarda, le do la mia disponibilità (anche online).

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

671 Risposte

89 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2021

Cara Anna,
quanto mi spiace per questa situazione, sia come professionista che non comprende nè condivide una tale freddezza nel non mostrare sincero interesse per il proprio paziente e sia per la delusione e il senso di abbandono che hai provato. Vedi, il terapeuta oltre che uno specialista del benessere emotivo è prima di tutto una persona, con la sua storia di vita, il suo carattere, i difetti e le declinazioni personali.. ragion per cui, anche se eccellentemente formato non sempre entra in sintonia con la nostra sensibilità, il nostro modo d'essere. L'alleanza terapeutica è un incontro d'anime, di due esistenze che costruiscono in modo creativo uno spazio di crescita, dove le crisi divengono generatrici di cambiamento e le risorse della persona rivitalizzate.. se ciò non è avvenuto nel tuo precedente percorso non devi fartene una colpa, semplicemente non c'è stata alchimia con il tuo terapeuta. Non perdere la fiducia nel potere benefico della psicoterapia e presta ascolto alle tue sensazioni quando t'interfacci con uno specialista, l'intuito emotivo è infallibile. Ti auguro di poter approdare presto in un percorso aderente alla tua preziosa e delicata sensibilità. Io sono disponibile qualora volessi farlo assieme.
Un caro saluto.
Dott.ssa Guercioni Clarissa

Dott.ssa Clarissa Guercioni Psicologo a San Benedetto del Tronto

147 Risposte

55 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107050

Risposte