Terapie per dipendenza?

Inviata da Francesca il 19 nov 2016 6 Risposte  · Terapia di coppia

Amo da più di 2 anni un ragazzo tossicodipendente con cui ho in passato anche convissuto, che ora si trova da in carcere. Tra poco ci sarà il processo ed esiste la possibilità concreta che esca. È in cura al sert con cui io ho seri problemi di fiducia negli operatori (io non ho mai avuto nessun problema di abuso di sostanze). Ho paura di non riuscire più ad affrontare la situazione nel momento in cui uscendo dal carcere lui crolli in una nuova crisi. Non sono in condizioni economiche adeguate per poter sostenere il costo di una terapia per me. Mi sono spesso chiesta se si tratta di un caso di dipendenza affettiva per me. In passato ho consultato vari psicologi che non mi hanno però dato riscontro su questa diagnosi. Io essenzialmente non penso di essere dipendente affettiva, credo solo in quel che sento per lui, un amore quasi "incondizionato" totale, mai provato per nessun altro in vita mia che mi ha regalato lunghi periodi di grande felicità. Lui mi ama allo stesso modo e soffro solo quando chiede disperatamente aiuto per guarire e mi sento totalmente impotente. Esiste una terapia per lui? E per me? Mi servono dei consigli. Grazie

paura , ragazzo , passato , amore , crisi

Miglior risposta

Cara Francesca,
Potrebbe trattarsi di dipendenza affettiva, come no, non abbiamo qui gli strumenti per dirlo. Tuttavia qualora lei potesse avere in mano questa diagnosi, cosa se ne farebbe? Come la aiuterebbe? Abbandoni questa ricerca, credo nel suo caso sia giusto rendere dignità a chi è Francesca, non a cosa lei sia. Non ci sono risposte da dispensare su un sito, dovrebbe poter iniziare un percorso anche al consultorio per trovare le risposte che cerca.
Posso farla riflettere su un punto cruciale nelle relazioni affettive con ragazzi e uomini che hanno trascorsi come il suo compagno. Nonostante il suo ragazzo cerchi aiuto e "dipenda" da lei, sappia ben distinguere l'amore strumentale.
Inoltre non è sua responsabilità salvarlo, se si lascia sopraffare da questo vi è il rischio per tutti e due di soccombere (lui nei comportamenti a rischio, lei nel dolore). Ognuno fa delle scelte, ognuno è responsabile delle conseguenze delle proprie azioni. Lei, Francesca, non può essere responsabile delle azioni di qualcun'altro.
Questo è il limite che deve considerare per valutare altre opportunità esistenziali.
Sperando di averla orientata, resto a disposizione
Dr.ssa Courrier

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Francesca,
potrebbe trattarsi di dipendenza affettiva, come no, di certo qui non ci sono gli strumenti per dirlo. Tuttavia, qualora lei potesse avere in mano questa diagnosi, cosa se ne farebbe? La aiuterebbe nella sua vita? Io non credo proprio. Abbandoni dunque la ricerca di una etichetta.
Non ci sono risposte in tasca, da dispensare su un sito, dovrebbe poter iniziare un percorso anche al consultorio, gratuitamente e li forse troverà ciò che cerca.
A caldo, qui, posso farla riflettere su un punto. Nonostante il suo ragazzo cerchi aiuto, non è una sua responsabilità salvarlo, se si lascia sopraffare da questo vi è il rischio per tutti e due di soccombere (lui nei comportamenti a rischio e lei nel dolore). Ognuno fa delle scelte, ognuno è responsabile delle conseguenze delle proprie azioni, ma lei, Francesca, non può essere responsabile delle conseguenze delle azioni di qualcun'altro.
Questo è il limite che deve considerare per valutare altre possibilità esistenziali.
Nella speranza di averla orientata, resto a disposizione.
Dr.ssa Courrier

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

21 NOV 2016

Logo Anonimo-154222 Anonimo-154222

79 Risposte

245 voti positivi

Cara Francesca,
generalmente le dipendenze vengono prese in carico dai Ser.t. in cui lavora un'equipe specializzata a tal proposito ma mi pare di capire che non abbia avuto un'esperienza particolarmente positiva con questa struttura in particolare...come mai? Cosa non ha funzionato finora secondo lei? Esiste la possibilità concreta di far presente le sue remote e trovare una nuova "allenza" di lavoro?
Se le vostre condizioni economiche non lo permettono, le possibilità rimangono all'interno dei servizi pubblici, pertanto, appunto, Ser.t. o consultorio ma per quanto riguarda il suo compagno suggerirei ad ogni modo la prima in quanto preparata ad affrontare queste tematiche.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

21 NOV 2016

Logo Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta

505 Risposte

904 voti positivi

Gentile Francesca,
in mezzo a tanti quesiti che pone, mi sembra opportuno prima di tutto soffermarmi su quelli che riguardano più direttamente lei. Mi sembra di capire che, sia la sua una dipendenza affettiva come teme o meno, senza dubbio sta attraversando un momento di vita complesso, che genera dubbi, fatiche e preoccupazioni. Non è questo un motivo più che sufficiente per farsi sostenere? certo i costi sono significativi, ma contattando il CPS della sua zona o in base all'età e ai servizi che offre sul suo territorio il consultorio, dovrebbe ricevere adeguato aiuto. Mettere al centro se stessi, anche quando ci sembra crudele verso l'altro che ci chiede aiuto, a volte è l'unica cosa che possiamo fare per noi e per l'altro. Non aiuta ne lei ne il suo compagno la sua propensione ad occuparsi di lui. Se su di se ha dei dubbi rispetto ad una dipendenza o meno, è quasi certo che il suo compagno sia dipendente, non solo dalle sostanze, ma più in generale in senso affettivo. Forse andrebbe aiutato a fare più conto su di se che sugli altri.
Come mai non si fida del sert? è una sensazione sua, o deriva dalle riflessioni del suo compagno? Generalmente anche se il professionista con il quale interloquiamo non ci ispira tanta simpatia o fiducia, è bene tener presente che alle sue spalle lavora una intera equipe composta da medico, assistente sociale, psicologo, infermiere, educatore,... e che il percorso che si propone è una sintesi del lavoro di tutti. E' tutta la equipe a generare sfiducia? Forse in tal caso è possibile contattare un sert di un altro territorio, ma con la consapevolezza che è un servizio formato appositamente per la tossicodipendenza e gli operatori hanno molta esperienza.
Cari saluti
Stefania

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2016

Logo Dr.ssa Stefania Ferrari Dr.ssa Stefania Ferrari

24 Risposte

100 voti positivi

Gentile Francesca,
dici che hai poca fiducia negli operatori del Sert ma non ne spieghi le ragioni.
Parli di una tua possibile dipendenza affettiva nei confronti del tuo fidanzato ma sembra che questa diagnosi te la sei posta da sola. Come mai?
Parli anche di "amore incondizionato" e ciò mi lascia un tantino perplesso e preoccupato.
Infine, ti dico che se il tuo ragazzo tossicodipendente vuole davvero guarire e disassuefarsi dalle droghe non dovrebbe chiedere aiuto a te che come fidanzata non hai le competenze necessarie ma ad un bravo psicoterapeuta oppure fare un adeguato percorso in una Comunità di recupero ove pure ci sono dei terapeuti.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

20 NOV 2016

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

6376 Risposte

17827 voti positivi

Cara Francesca, la sua è sicuramente una situazione delicata. Perchè parla di dipendenza affettiva, cosa la porta a farsi questa domanda?
Se desidera un sostegno psicologico, ma non ha le risorse economiche può provare a rivolgersi ad un consultorio della sua città.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

19 NOV 2016

Logo Dott.ssa Sara Veneziani Dott.ssa Sara Veneziani

6 Risposte

4 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Dipendenza da psicologa?

6 Risposte, Ultima risposta il 12 Aprile 2018

Dipendenza dalla slot machine

2 Risposte, Ultima risposta il 03 Luglio 2017

Dipendenze e bugie come uscirne?

4 Risposte, Ultima risposta il 04 Dicembre 2014

doc, procrastinazione, dipendenza

3 Risposte, Ultima risposta il 03 Agosto 2017

Come posso fare per contrastare una dipendenza?

3 Risposte, Ultima risposta il 15 Marzo 2016

Dipendenza da PC e pornografia, come fare?

10 Risposte, Ultima risposta il 29 Novembre 2013

Dipendenza da relazione

4 Risposte, Ultima risposta il 31 Ottobre 2015

Lui è la porno dipendenza

1 Risposta, Ultima risposta il 29 Maggio 2018

Riprendere la terapia?

10 Risposte, Ultima risposta il 16 Ottobre 2015