Terapia e Scrittura

Inviata da Luna · 24 gen 2018 Bullismo

Buongiorno dottori,
Vorrei fare una domanda in merito alla scrittura come terapia, relativo alla mia esperienza personale. Ho 23 anni, studio all'università.Durante gli anni del liceo ho subito gravi atti di bullismo che mi hanno portato a chiudermi in me stessa. Poiché all'epoca mi interessavo di politica, durante un'occupazione salii sul palco per dire la mia e, l'aver reagito contro ragazzi più grandi che mi prendevano in giro, mi ha attirato le antipatie e gli scherzi dell'intera scuola. Il mio intervento filmato e fatto circolare in varie chat mi rese lo zimbello della mia scuola e non solo.
Ho quindi subito vari atti di bullismo, anche da persone che non conoscevo, una volta fui pure malmenata in treno da ragazzi di un altro istituto che io non avevo mai visto, ma loro avevano visto il video e mi avevano riconosciuta. La cosa che mi ha fatto più male è stato anche sapere che a queste chat partecipavano anche alcune professoresse forse per ingraziarsi gli studenti.
In questi anni non ho avuto supporto della mia famiglia, interessata soltanto ai risultati scolastici, d'altro lato io non potevo raccontargli nulla, visto che erano nettamente contrari al mio interesse per la politica e al fatto che partecipassi alle occupazioni, quindi non avrebbero capito.
Come dicevo sopra questa brutta avventura mi ha portato a chiudermi in me stessa, a concentrarmi solo sullo studio e a non uscire quasi più di casa. Finii il liceo con una specie di esaurimento, sono stata seguita da una psicologa per un anno, nel quale non ho avuto nemmeno la forza, non dico di iscrivermi, ma nemmeno di scegliere una facoltà. Decisi poi, anche perché spinta dai miei genitori di riprendere gli studi e iscrivermi alla facoltà di ingegneria e di frequentarla in un'università del nord, tagliando i ponti con il passato. Anche se ora le cose vanno un po' meglio, studio con profitto, ho nuove amiche e un fidanzato ma l'esperienza mi ha lasciato dei segni. Sono molto insicura e fatico ad aprirmi con gli altri. Per esempio continuo ad interessarmi di politica e anche spinta dal mio ragazzo, mi sono candidata alle elezioni studentesche, solo che, al momento della presentazione della lista non ho avuto il coraggio di presentarmi sul palco. Scusate se mi sono dilungata, ma mi interessava inquadrare la vicenda alla luce di una domanda ben specifica che vorrei porvi: durante l'anno di psicoterapia nella mia città d'origine, la dottoressa mi aveva suggerito di scrivere le mie vicende per “allontanarle” da me, ora non posso più continuare gli incontri con uno psicologo perché, essendo fuori sede, mi mancano i mezzi economici, e al consultorio universitario non mi sono trovata bene. La mia compagna di appartamento, che studia psicologia, mi ha suggerito di continuare a scrivere, magari per avere uno sguardo più obiettivo, non in prima persona, ma trattando le mie vicende come fossero un romanzo, addirittura, vista la mia passione per la mitologia greca, narrare la mia storia con i personaggi del mito. Voi cosa dite, potrebbe essere un'idea?
Grazie per l'attenzione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GEN 2018

Gentile Luna,
la scrittura dei propri stati d'animo, delle emozioni che riemergono allorché tentiamo di affrontare esperienze simili a quelle che in passato sono state fonte di sofferenza, ha indubbiamente una funzione positiva. Infatti ricordando e fissando nero su bianco quello che a prima vista sembra un racconto della giornata appena trascorsa, la trascendiamo, riusciamo a coglierne il significato proprio quando ci distacchiamo dalla componente emotiva che l'esperienza porta con sé. Anche scrivere i sogni al mattino appena svegli può essere un modo per capire dove siamo arrivati....Tutto ciò può essere riportato ad uno/a psicoterapeuta che con il suo aiuto ci aiuta a capire meglio chi siamo.
Dott.ssa Anna Signoretti.

Dr.ssa Signoretti Anna Psicologo a Torino

12 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Bullismo

Vedere più psicologi specializzati in Bullismo

Altre domande su Bullismo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88550

Risposte