Terapia cognitivo comportamentale o Terapia breve strategica

Inviata da Matteo · 1 feb 2021

Buonasera, da qualche tempo inizio ad avere problemi credo nel socializzare, nel senso che per quanto io non sono mai stato una persona timida anzi sono un gran chiaccherone, specialmente ultimamente, appena ho un dialogo con qualcuno divento rosso in viso, e piu ci penso più peggiora la cosa. Questo accade parlando di un qualsiasi argomento. Purtroppo la paura di diventare rosso in viso mi ha portato a isolarmi in quanto non ho piu voglia neanche di andare in luoghi frequentati da gente che conosco per paura di fare brutta figura e essere preso in giro. Come spesso ora mi capita a lavoro. Su internet ho letto che può essere definita "fobia sociale", e che comunque ho una maggiore dilatazione dei vasi sanguigni (mi capita spesso anche quando faccio sport) ce qualche rimedio? Questa cosa mi sta facendo vivere con l'ansia.. Volevo sapere se ce una soluzione a questo problema..ho letto su internet della terapia breve strategica, cognitivo comportamentale o ipnosi...se facendo un percorso adatto è possibile venirne fuori in quanto io non ne vengo a capo..
Sono andato da una psicologa ma non è servito..
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 FEB 2021

Caro Matteo,
in che senso non è servito andare dalla psicologa? Sarà un'informazione utile all'inizio del nuovo percorso che intendi fare.
La terapia cognitivo comportamentale è sicuramente adatta alla cura della fobia sociale. Questo però non vuol dire che gli altri approcci non funzionano, anzi. Potresti provare a contattare dei professionisti che usano uno o l'altro approccio e chiedere informazioni parlandoci direttamente. Così ti farai un'idea non solo della parte "tecnica", ma anche della persona e questo ti aiuterà nella scelta.
Quello che ti posso anticipare è che nessuna psicoterapia farà sparire il tuo rossore, ma ti aiuterà a comprendere il problema alla base delle tue difficoltà. Ti vergogni perché arrossisci e pensi di essere giudicato negativamente per questo. E ti vergogni di vergognarti così visibilmente. Hai bisogno di lavorare per aumentare la fiducia in te stesso e la sicurezza, in modo da vivere più serenamente le relazioni con gli altri. La terapia cognitivo comportamentale lavora su questi aspetti, attraverso un intervento specifico sui pensieri (paura del giudizio, per esempio) e sul comportamento (dopo un'adeguata preparazione si passa alle azioni concrete), finché raggiungerai il tuo equilibrio. Possono essere usate anche altre strategie, per esempio per insegnarti a rilassarti.
Spero di averti chiarito un po' il lavoro che andrai a fare, il resto lo farai con chi ti seguirà.
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

411 Risposte

191 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte