Terapia cognitivo-comportamentale o analitico-esistenziale?

Inviata da Ludovica · 23 lug 2020

Mi trovo in difficoltà per quanto riguarda la scelta di un professionista a cui rivolgermi per il mio problema: una timidezza talvolta eccessiva e una difficoltà nelle relazioni che mi ha portata più volte ad avere veri e propri sintomi d'ansia (palpitazioni, nausea) ogni volta che mi si presentava l'occasione di conoscere qualcuno in senso romantico e ad autosabotarmi, non riuscendo assolutamente ad aprirmi per davvero con l'altro, ma recitando ogni volta un copione. Per un tipo di problematica di questo genere, di tipo relazionale, sarebbe più indicato un approccio di tipo cognitivo-comportamentale o analitico-esistenziale?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 LUG 2020

Buongiorno Ludovica,
Le consiglierei di andare in cerca di un/una terapeuta che Le ispiri fiducia piuttosto che cercare un approccio teorico. Ogni scuola ha le sue caratteristiche ma è soprattutto il terapeuta a fare la differenza. Non perché il professionista sia più o meno bravo ma perché nel lavoro psicologico anche la relazione gioca un ruolo importante e questo va un po' "a pelle". Intendo dire che ogni persona si trova bene con un'altra sulla base di diversi elementi. È vero che per alcune patologie le Linee guida indicano un certo approccio ma credo che per il Suo tipo di problematica, da quel poco che scrive, la cosa migliore sia cercare un riferimento di fiducia. Se è indecisa, non abbia paura di chiedere informazioni anche a più di un professionista, se vuole di approcci teorici diversi, e solo dopo decidere a chi rivolgersi per intraprendere il Suo percorso.
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

424 Risposte

198 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2020

Buongiorno Ludovica,
sembra che tu abbia la motivazione necessaria a intraprendere un percorso che ti consenta di affrontare e risolvere le tue difficoltà. Posso dirti che i temi che porti (timidezza, relazione, autosabotaggio) sono trattabili sia con gli approcci che hai citato, sia con altri tipi di approccio. Il punto infatti non é tanto la tecnica, quanto, appunto, la relazione. Ti consiglio di fidarti della tua "pancia", scegliendo chi ti mette più a tuo agio, consentendoti di aprirti e lasciar andare piano piano quel copione di cui parli riferendoti a relazioni sentimentali. Queste dinamiche (non così poco frequenti) é probabile che vengano fuori, almeno in parte, anche in un contesto terapeutico. Probabilmente é una parte di te, esattamente come l'ansia che descrivi, che in qualche modo cerca di proteggerti, purtroppo ottenendo l'effetto contrario. Magari potresti contattare più professionisti prima di decidere: spesso il primo colloquio é gratuito, magari online. Sicuramente é preceduto da un primo contatto scritto o telefonico, e in tutti questi casi avresti la possibilità di vedere come ti ci sentiresti, se in sintonia o meno con quella persona. Credo che sentirti a tuo agio possa essere la vera chiave del cambiamento.
Spero di esserti stata utile!
Dr.ssa Barbara Bertolina Civera

Dr.ssa Barbara Bertolina Civera Psicologo a Torino

33 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 LUG 2020

Buongiorno Ludovica, concordo pienamente con la collega rispetto alla necessità di trovare un professionista che innanzitutto le ispiri fiducia e con cui riesce ad instaurare un rapporto positivo a prescindere dall'orientamento di riferimento. Personalmente ho una formazione cognitivo-comportamentale quindi scrivo in merito all'orientamento che conosco e che sicuramente risponde a pieno a problematiche come quella che intuisco dalla breve descrizione che ne ha fatto. Con l'augurio di trovare un professionista che possa darle una mano colgo l'occasione per farle notare che i "sintomi" che ha descritto (palpitazioni, nausea) non sono solo i sintomi dell'ansia ma anche quelli dell'innamoramento! Quando conosciamo qualcuno in senso romantico capita a tutti di sentire battere forte il cuore e di provare un senso di disorientamento e smarrimento, è il significato che diamo a quelle sensazioni che poi gioca un ruolo fondamentale!

Dott.ssa Sara Demoro Psicologo a Lonato del Garda

5 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 LUG 2020

yhjnhygnfghngfghfnghnbfghnhgnhgn ghnn

Dott.ssa Sara Demoro Psicologo a Lonato del Garda

5 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 LUG 2020

Cara Ludovica,
sono contenta tu abbia deciso di prenderti cura di te e di affrontare la problematica sopra descritta con un percorso psicologico. Entrambi gli approcci che tu hai citato ti permetterebbero di andare a fondo alla tua timidezza.
La psicoterapia cognitivo-comportamentale spiega i disturbi emotivi attraverso l’analisi della relazione tra pensieri, emozioni e comportamenti. Si propone, di conseguenza, di aiutare i pazienti ad individuare i pensieri ricorrenti e gli schemi disfunzionali di ragionamento e d’interpretazione della realtà, al fine di sostituirli e/o integrarli con convinzioni più funzionali.
La terapia analitico-esistenziale si propone di affrontare il dolore che ha causato il blocco esistenziale del paziente e di trasformarlo per raggiungere un autentico benessere profondo.
In entrambi i casi l'elemento determinante di ogni terapia è la relazione paziente-terapeuta. Per questo motivo ti consiglio di farti guidare dal tuo istinto nello scegliere il professionista che ti ispira più fiducia. Considera che il primo colloquio è sempre un'occasione per conoscervi e per capire se ci sono i presupposti per iniziare una buona relazione terapeutica. Quindi non avere paura, avrai anche tu la possibilità di raccogliere già dal primo incontro alcune informazioni utili per fare le tue valutazioni e decidere se proseguire il percorso.
In bocca al lupo!
Rimango a disposizione per qualsiasi supporto.
Dott.ssa Simona Daledo
Psicologa e psicoterapeuta.

Dott. ssa Simona Daledo Psicologo a Pavia

88 Risposte

85 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 29000

domande

Risposte 99150

Risposte