Temo che mia madre stia cadendo in depressione

Inviata da Giuseppe · 24 mag 2016 Depressione

Gentili psicologi,
Innanzitutto Vi porgo le mie più sincere scuse se sto chiedendo un vostro parere via Internet, anziché dal vivo, ma non so cos'altro fare!
Circa un anno fa abbiamo avuto a che fare con un vile truffatore che ha distrutto mia madre emotivamente e psicologicamente! Non riesce a mangiare, non riesce a dormire, sembra invecchiata di 20 anni, disillusa dalla vita, se la prende con noi per la qualsiasi cosa, è diventata permalosa, irascibile e facendoci sentire delle nullità, e a questo punto ho perfino paura possa compiere un gesto estremo! Cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 MAG 2016

Gentile Giuseppe,
è probabile che il trauma della truffa subita possa aver minato profondamente l'autostima di sua madre con pesanti ripercussioni negative sul tono dell'umore ma potrebbe anche essere che questa condizione abbia altre origini non necessariamente collegate all'evento sopracitato dello scorso anno.
Pertanto, per comprendere bene le vere cause di questo stato ansioso-depressivo e pianificare un adeguato trattamento è consigliabile una consulenza psicologica dal vivo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7126 Risposte

20284 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2016

Caro Giuseppe, credo che l'episodio di essere stata truffata, cioe' vittima indifesa di ingiustizia, abbia toccato un tasto profondo in tua madre.
Insomma,credo che nei primi anni importanti della sua vita, in famiglia vittima indifesa di ingiustizie lo sia stata realmente.
L'episodio truffa e' quello che tecnicamente si chiama "evento scatenenate" o "evento scompensante" del disagio emotivo che sta attraversando.
Detto questo, va intanto detto che se non ritiene di avere un problema, c'è poco da fare, non si puo' aiutare nessuno che non ritenga di averne bisogno.
Se accettasse un aiuto, tieni presente che un aiuto psicoterapeutico e' praticabile se l'eta' non e' molto avanzata (geriatrica) e se ha almeno un livello di istruzione sufficiente medio.
La cosa immediata da fare invece, se fosse d'accordo,sarebbe una visita psichiatrica per darle un aiuto farmacologico immediato, quali antidepressivi, ansiolitici e, se necessario, neurolettici.
Ma, ripeto,deve chiedere aiuto lei.
Coraggio

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

420 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2016

Gentile Giuseppe,
essere truffati è una delle esperienze più gravi che possano accadere nella vita di una persona. Ritengo si possa considerare ciò, al pari di un abuso fisico, ancor di più se la persona che ha perpetrato la truffa, era vicino alla vittima.E' probabile che ciò abbia prodotto in sua madre , un abbassamento delle difese psichiche portandola a colpevolizzarsi fino a sentirsi persona sciocca e incapace di difendere il proprio "territorio" . Ecco il motivo per cui oggi non riesce più a rapportarsi a lei con l'affetto a cui era abituato. Forse ha paura del rimprovero ,ora che sente di avere perduto il ruolo di saggia e autorevole genitrice. La verità è che la vita a volte riserva le sorprese più amare e che spesso è già un miracolo non dovere subire gli insulti vessatori di congiunti a cui era stata dedicata l'intera vita e di cui ci si fidava ciecamente ( pensi ai casi di separazione in cui uno dei due coniugi pur di liberarsi dell'altro per un nuovo e giovane partner, non esita a diffamare e umiliare l'ex coniuge , pur di liberarsene senza assumersi la responsabilità della propria scelta). L'unico modo in cui oggi lei può rapportarsi a sua madre, è quello di un grande rispetto, di aiuto concreto fino a dove le è possibile, e di manifestazioni di considerazione e affetto nei piccoli e grandi gesti della quotidianità.
Un grande augurio e un cordiale saluto
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Psicologo a Parma

191 Risposte

652 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2016

Caro Giuseppe
Ha fatto molto bene a chiedere il nostro parere. Sicuramente quello che è accaduto a sua madre è un evento molto spiacevole e che le ha lasciato dei sentimenti di perdita, di abbandono ma anche emozioni come la vergogna e il senso di colpa. Il suo stato cognitivo è caratterizzato da una visione negativa di sè, degli altri e del futuro. Le consiglio di parlare di questo disagio con il suo medico di famiglia, il quale saprà benissimo a chi poterla indirizzare per un aiuto più specifico.

Dott.ssa Rossella Boretti Psicologo a Prato

111 Risposte

101 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2016

Gentile Giuseppe
anzitutto non devi chiedere scusa se fai delle domande...siamo qui per questo!
Il problema è che se, la tua mamma è davvero in queste condizioni, ha bisogno di vedere uno psicoterapeuta.
Si può partire dal chiedere un aiuto al medico di base.
Puoi andare tu ad esporre la situazione e poi, anche tramite lui cercare di motivarla a farsi curare.
Potrebbe esserci bisogno di una valutazione psichiatrica e sicuramente di una psicoterapia.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7029 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAG 2016

Giuseppe,
non è precisata l'età di sua mamma, quindi mi scuso in anticipo se dò erroneamente per scontato che non sia più giovanissima.
Essere raggirati da un truffatore è un'esperienza che segna ad ogni età, ma che ci trova più disarmati quando l'età si fa più matura perché lascia una sensazione di maggiore senso di impotenza, sensi di colpa, vergogna e paura che gli altri ci giudichino ingenui o addirittura stupidi. Ed è possibile che queste sensazioni portino lentamente al ritiro e all'isolamento.
La soluzione migliore è che sua mamma si rivolga ad uno psicologo che sappia aiutarla ad elaborare tutte queste sensazioni e a ritrovare la stima e la fiducia di sè che probabilmente ha perso, ma dal momento che questi segni depressivi sono presenti da quasi un anno, suppongo che sua mamma abbia già rifiutato l'idea di parlarne con un professionista.
In famiglia quello che potete fare per aiutarla è cercare di avere pazienza e tollerare i suoi cambiamenti di umore; sostenetela e ricordatele che nonostante le campagne di sensibilizzazione, il numero delle vittime di truffa resta altissimo proprio perché questi truffatori sono piuttosto abili a catalizzare la fiducia degli altri. Provate a coinvolgerla, anche in piccole situazioni domestiche,
chiedendo il suo consiglio, la sua partecipazione o il suo aiuto, perché torni a sentirsi "utile" e a sentire che vi fidate ancora di lei.
Infine, in molti comuni è attivo un servizio di aiuto per persone sole o anziane che sono vittime di truffe o altri crimini che può essere di sostegno per la vittima, e può eventualmente indirizzare i familiari ai Servizi competenti: provi ad informarsi per capire se anche nella sua città esista un servizio simile.
Un caro saluto

Dott.ssa Ilenia Mariani

Dott.ssa Ilenia Mariani Psicologo a Parabiago

13 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte