supporto situazione complicata

Inviata da stella19 · 20 ott 2019 Terapia di coppia

Buongiorno, dico che la situazione è piuttosto complicata in quanto sono sposata e ho 2 bambini, sto con mio marito da quando ne ho 14 (sono ormai 20 anni) non ho mai provato interesse per nessun altro finchè non ho conosciuto lui (sposato e con 2 figli) che mi ha fatto completamente perdere la testa. il tutto è iniziato a maggio 2018 e per un anno è stata la cosa più bella e travolgente che ho vissuto in vita mia. mi fa provare emozioni che con mio marito non ho mai provato e parlo anche a livello intimo! il tutto è peggiorato però da luglio 2019, quando la voce della nostra storia è arrivata a sua moglie...quindi lui ha rallentato (non abbiamo mai parlato di lasciare le nostre famiglie...quando abbiamo iniziato sapevamo che non avremmo lasciato tutto per stare insieme alla luce del sole) ma se prima faceva di tutto per vedermi da luglio sembra l'opposto...e ci siamo visti fino a fine settembre se era lui a decidere (diciamo che prima si organizzava il lavoro per poter vedere me...ora si è immerso completamente nel lavoro)e da settembre ha diminuito anche messaggi e chiamate...il peggio è stato quando a fine settembre mi ha detto che suo moglie era incinta del terzo (lei non contenta) ma lui era una cosa che voleva da tanto...mi ha detto che tra noi non cambia nulla perchè ha già due figli...ma io l'ho visto un altro passo più lontano da me...purtroppo però la moglie adesso ha avuto un problema e ha perso il bambino....lui si è chiuso, si da la colpa della cosa e io non so cosa fare...lo amo e vorrei potergli stare vicino, ma lui odia che qualcuno gli parla se arrabbiato...tende a chiudersi...so che dovrei forse essere io a dirgli di chiudere ma non ci riesco...se non lo sento e lo sento distante e ho paura che chiude, sono triste, piango divento nervosa...non posso pensare di perdere quello che ci unisce (so che può sembrare stupido) ma non sapere cosa pensa mi fa avere solo pensieri negativi...dice che non è pentito di niente, quando è tranquillo vuole sapere che è tutto ok tra di noi...non so cosa fare

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 OTT 2019

Buongiorno,
leggendo il suo messaggio mi colpisce come la sua preoccupazione sia totalmente volta verso di lui, mentre non c'è uno sguardo a se stessa e alla sua famiglia.
Una relazione extraconiugale può trasformarsi in amore, divenendo anche più profonda del proprio matrimonio, per credo che bisognerebbe chiedersi come mai, cosa è successo nella propria coppia da portarla così lontano.
Mi sento di suggerirle di rivolgersi ad un terapeuta, che la aiuti a fare chiarezza e a rimettere in ordine la sua vita.
In bocca al lupo
Dott.ssa Monia Crimaldi
Psicologa psicoterapeuta
Palermo

Dott.ssa Monia Crimaldi Psicologo a Palermo

164 Risposte

252 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2019

Buongiorno stella19, amare a volte vuol dire anche saper mantenere delle distanze. Le spiego. Come lei quest'uomo ha una famiglia, una moglie e dei figli a cui sicuramente è affettivamente legato. E' già un impegno complesso portare avanti relazioni importanti ma che devono essere nascoste le une dalle altre. E' chiaro poi che un evento importante come la perdita di un figlio possa smuovere un attenzione diversa verso la propria famiglia: la moglie che con lui ha vissuto la perdita, la perdita in se, i figli che vivono di riflesso la situazione. Credo che lei abbia già provato a mettersi nella situazione, se non lo ha fatto ci provi, perché è l'unico modo per comprenderlo anche se il suo bisogno di averlo a fianco la fa soffrire. Sicuramente quest' uomo le vuole bene, ma come lei ha una famiglia di cui prendersi cura. Amare in questo momento è comprensione. Nel frattempo si prenda cura della sua vita e della sua famiglia anche lei e se le riesce difficile essere presente emotivamente ai suoi figli chieda una mano perché ha delle responsabilità verso di loro.

Dott. Andrea Caso Psicologo a Piano di Sorrento

34 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2019

Salve il fatto che inizi una relazione extraconiugale è già un fattore che rivela che la coppia ha qualche difficoltà. Potrebbe essere un momento passeggero oppure essere qualcosa di più profondo come nel suo caso, mi sembra di capire. Credo che sia importante per lei rivolgersi a uno psicoterapeuta per chiarire con se stessa quale decisione deve prendere.
Cordiali saluti dott.ssa Bonaria Peri psicologa psicoterapeuta Massa

Studio di Psicologia dott.ssa Peri Bonaria Psicologo a Massa

95 Risposte

27 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2019

Buongiorno Stella
Essere travolti da qualcosa di bello e poi improvvisamente essere buttati nella paura di perderlo inevitabilmente mette a disagio e fa sentire tutta la tensione e lo stress della situazione. Normale lei stia male e faccia fatica a distogliere i pensieri e la mente dal vostro rapporto e dalla situazione. Lei ha una famiglia ma come evidenziano i miei colleghi in questo momento è come se il suo sguardo e la sua attenzione fossero tutti proiettati sul suo 'lui' e su ciò che lui fa, dice o pensa.
Come loro la invito a prendersi uno spazio per fare chiarezza e tornare a portare l'attenzione a se stessa. La situazione che vive è importante per lei, come lei stessa evidenzia mai ha provato emozioni di questo genere, ma sta rischiando di stare male e alla fine di perdere tutto ciò che ha compresa la salute emotiva.
Con l'aiuto di uno psicologo potrà compredere che strade seguire e soprattutto ritornare a stare meglio ed a prendersi cura di sè. A volte è indispensabile, non possiamo decidere cosa faranno gli altri ma possiamo occuparci di ciò che noi scegliamo di fare.
Le auguro ogni bene
Laura Gaido

Dott.ssa Laura Gaido Psicologo a Grugliasco

73 Risposte

49 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2019

Gentile Stella,
le preoccupazioni della Collega potrebbero essere molto centrate: Lei sembra totalmente presa, al punto da dimenticare la sua famiglia. E' evidente, lapalissiano direi, che sarebbe una grave scorrettezza etica e deontologica, da parte nostra, orientarla, perché gli elementi a disposizione sono troppo pochi, e, sopratutto, non possiamo né dobbiamo interferire con le vostre vite. Quello che le posso dire è che posso porre l'ipotesi di un'ansia eccessiva, magari in compresenza ad alcuni tratti di personalità non funzionali. L'indicazione ovvia è di ricercare un supporto psicoterapeutico.
Cordialmente
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

990 Risposte

399 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2019

Cara Stella,
Ci sono delle domande che forse sarebbe utile porsi: cosa ha trovato in quest’uomo che l’ha resa così felice? E cosa invece nella sua relazione matrimoniale manca, per renderla soddisfatta e appagata?
Le scelte che ognuno di noi fa, non sono mai casuali. Probabilmente dovrebbe farsi accompagnare da un terapeuta nella scoperta di ciò che si muove dentro di lei. In questo modo il riflettore sarebbe puntato sulla sua vita e sul suo benessere, e non solo sulla vita del suo amante.
Tuttavia, se a suo tempo avevate deciso di mantenere intatte le vostre famiglie, questo implica che poi ciascuno abbia la libertà di gestire la propria sfera famigliare come reputa giusto.
Le faccio i miei auguri per ogni cosa
Dr De Simone

Dott.ssa Elena De Simone - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Trento

8 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2019

Buongiorno Stella,
una relazione di coppia è un qualcosa di molto complesso che con una certa frequenza, semplificando al massimo, ha un andamento di questo tipo: c’è un periodo iniziale di innamoramento nel quale prevale una valutazione ottimistica del partner e del futuro della coppia, al quale segue il calarsi nei problemi che comportano la convivenza, le gravidanze, il crescere i figli, con la fatica e le frustrazioni che spesso essi comportano. Nel corso del tempo anche la relazione personale con il proprio partner viene sottoposta al un logorio della quotidianità e degli anni e ciò porta con sé, in modo fisiologico, una diminuzione dell’attrazione, fisica e personale, di partenza.
Può succedere allora che si venga a conoscere una persona nuova, magari con qualità che mancano al proprio partner, e che scatti la scintilla inebriante di un nuovo innamoramento e, come seguito, di una relazione clandestina. Quando questa riesce a rimanere nella clandestinità può dare momenti “rigeneranti” ai quali segue un rientro “morbido” nella propria relazione di coppia, uno sfogo, insomma, alle frustrazioni quotidiane che permette di riprendere fiato. Se però, come è successo a lei, la relazione viene scoperta, si è obbligati a fare i conti con la complessità del sistema che si è venuto a creare e a porsi almeno alcune domande:
- che senso e che valore ha ora per i due partner questa relazione “ex clandestina”? Può avere ancora un futuro?
- che senso e che valore hanno per i due le relazioni con il rispettivo coniuge e con le rispettive famiglie?
- che possibilità e che senso può esserci nel recuperare una relazione di coppia migliore con suo marito?
- perché lei è così centrata sulle sue preoccupazioni e sulle sue emozioni e su quelle del suo partner e così poco su quelle che gravitano su suo sistema familiare?
Dare risposta almeno a queste domande dovrebbe esserle di aiuto per capire più a fondo quello che le sta succedendo e per uscire da una situazione così difficile.
E, data la complessità del contesto in cui la sta vivendo tutti questi problemi, le consiglio caldamente di farsi aiutare da un consulente.
Un cordiale saluto

Dott. Gabriele Andreoli – psicologo psicoterapeuta – Isola della Scala (VR)

Dott. Gabriele Andreoli Psicologo a Isola della Scala

22 Risposte

15 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2019

Buongiorno
La situazione è complicata ma soprattutto salta subito in figura come Lei sia preoccupata per quest'uomo, che fondamentalmente sta pensando a tutelare sé stesso ed il suo matrimonio, e non per sé stessa e per la Sua famiglia.
Sicuramente Le sarebbe utile un percorso di psicoterapia, che La aiuti a capire cosa vuole per la Sua vita e dal Suo matrimonio.
Mi colpisce che Lei non faccia alcun riferimento a Suo marito, che sembra non essersi accorto del Suo cambiamento.
Non so se Lei voglia valutare l'ipotesi di una terapia di coppia.
Le consiglierei di rivolgersi ad un professionista e valutare insieme a lui.
Cordiali saluti
Dott.ssa Simona Loi Zedda

Simona Loi Zedda Psicoterapeuta Psicologo a Cagliari

21 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2019

Gentile Stella,
La situazione che descrive è decisamente complessa, lei sembra piuttosto coinvolta. Questa persona pur tenendo a lei, sta cercando di tutelare la propria famiglia e se stesso. D'altra parte lei appare centrata sull'esterno, trascura una parte importante di se. Per tale motivo, le consiglierei di riflettere ed iniziare eventualmente un percorso di counseling, anche breve in cui chiarirsi e prendere consapevolezza maggiore per mettere in campo eventuali strategie e atteggiamenti proficui.
Resto a disposizione per informazioni,
Cordialmente
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2263 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 92000

Risposte