Supporto: dire la verità o meno?

Inviata da Folgore · 22 ott 2020

Buongiorno, vi scrivo perché mi trovo in una situazione complicata. Tempo fa il ragazzo di una mia amica (compagna di corso e parte della compagnia, in verità faccio fatica a rapportarmi con lei), mi ha confessato che aveva una cotta per me, inaspettatamente. Lui e lei sono in crisi di coppia da 1 anno, ma io non lo sapevo. Al che sono rimasta sbalordita da questa uscita ma non nego che lui mi piacesse perché avevo pensato quando l'avevo conosciuto che "se non fosse fidanzato sarebbe il ragazzo perfetto". Ci siamo visti qualche volta (luu e io) e ci siamo più volte baciati e coccolati. Ad un certo punto però gli ho detto che da un lato mi sento una stronza perché sua morosa comunque la conosco (per quanto io non abbia un super rapporto con lei) e non vorrei farle questo. Quindi dopo varie tira e molla la cosa è finita. Nel mentre hanno iniziato a girare delle voci che tra noi ci fosse qualcosa e sono giunte a lei. Dopo un po'di tempo ho deciso di andare a parlarle per smentirle tutto (nessuno ha delle prove su di noi) perché lui mi ha detto che non se la sente di lasciarla perché lei gli ha detto che lui è la persona più importante della sua vita e se viene lasciata compie qualche gesto scellerato. Lui mi ha addirittura detto che spera che lei si stufi e lo lasci.
Ora, sono andata a parlarle per smentire e perché in fondo volevo rasserenare i dubbi nel nostro gruppo, ma in fondo mi sto accorgendo che ci sto rimettendo la faccia per coprire lui che le ha detto di stare tranquilla che tra noi non c'è niente.
Sono combattuta sul cosa dire a lei perché da un lato voglio bene a suo moroso (che è veramente mio amico, sia per quello che è stato e abbiamo detto basta sia per non incasinare nemmeno troppo lui) ma dall'altro (come ho ribadito anche a lui) sarebbe giusto dire a lei la verità perché obiettivamente se le cose non vanno tra loro ha diritto di rifarsi una vita, e non perché io voglio mettermi con suo moroso, ma perché mi è sorto il timore che come ha fatto con me così può succedere con altre.
Sono molto indecisa su cosa dirle, sono grata a chiunque potrà aiutarmi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 OTT 2020

Carissima, la situazione da lei descritta è, ahimè, una scenario abbastanza ricorrente, come sono ricorrenti i vissuti di colpa e inadeguatezza a esso collegati. Decidere quale sia la scelta migliore da prendere non è semplice e, in realtà, nessuno può decidere al posto suo. Detto ciò, però, quello che le suggerisco è di concentrarsi su di sé, su cosa prova, sul suo benessere e su quello che può essere meglio per lei, mettendo da parte i problemi di coppia dei suoi amici o l'eventuale coinvolgimento del gruppo. Si prenda del tempo per fare chiarezza rispetto ai suoi sentimenti e ai suoi desideri, per effettuare una scelta quanto più consapevole possibile.
Un caro saluto.

Dott.ssa Alessandra Genovese Psicologo a Varese

22 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2020

Buongiorno,
Se lei ha già smentito, basta così. Si è già accorta di essere stata messa un una posizione falsa.
Dall’altra parte c’è una coppia in cui uno si prende le libertà che vuole e non ha il coraggio delle sue azioni; l’altra tiene le persone legate a sé con le minacce come se gli altri potessero essere ritenuti responsabili per le sue azioni.
Da questo punto in poi sono lui e lei che devono contare su loro stessi (e non sulle rassicurazioni altrui) per stare insieme.
Dal canto suo, lei ha sperimentato sulla sua pelle che le relazioni che si devono tenere nascoste sono tanto attraenti quanto pericolose.
Dott. Giuliana Gibellini

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Carpi

363 Risposte

257 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2020

Gentile, credo che questa situazione abbia come "personaggi principali" la Sua compagna di corso e il Suo fidanzato. Certo, è accaduto qualcosa tra voi due, e ci sono delle voci in giro rispetto a questo. Non so se il confronto che cerca con la Sua compagna possa portare a quello che spera per sè stessa ("salvare la faccia"). La Sua compagna potrebbe in entrambi i casi- che Lei dica il vero o smentisca- crederLa o non crederLa. Ancora, il punto non è neanche se crede o meno alla Sua visione delle cose, ma se crede al Suo compagno, e non sappiamo se, stilando in Lei un ulteriore dubbio su di lui, sarà aperta ad un confronto o si chiuderà ancora di più . E su questo Lei non può fare nulla.. Le consiglierei, per non costituire una nuova situazione di disagio e di malessere, che potrebbe andare a minare l'equilibrio all'interno del gruppo (cosa che mi sembra di capire Lei non voglia), di cercare questo confronto con lei, ma di far risolvere la faccenda ai due diretti interessati, come desiderano loro, giusto o sbagliato che sia.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1328 Risposte

768 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2020

Quando ci si trova in bilico tra due scelte, dire o non dire la verità alla ragazza, è importante fermarsi e non agire d’impulso, permettere alla parte razionale di emergere e poi agire.
Da tempo provi attrazione per questo ragazzo e sembrerebbe reciproca, ma lui rimane “bloccato” nella relazione precedente. Una relazione di cui è insoddisfatto ma nella quale si immola per non far soffrire la compagna... tuttavia che anche tu possa stare male non viene contemplato.
La questione verità o non verità, apre due scenari futuri con conseguenze importanti.
Concediti un tempo per pensare e cercare di vedere la situazione da più punti di vista, la compagnia si dimenticherà presto dei pettegolezzi, tu invece riuscirai a fare più chiarezza su te stessa.
Resto a disposizione.

Dott.ssa Roberta Sossai
Psicologa clinica

Dott.ssa Sossai Roberta Psicologo a Pordenone

23 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2020

Buongiorno decidere cosa è giusto o sbagliato dipende dal senso morale della persona. L ' importante è il benessere suo e delle altre persone. La decisione tuttavia spetta a lei, deve scegliere quella che ritiene più opportuna e in tutte i due casi ci saranno aspetti positivi e negativi.
Se vuole può essere aiutata da un collega che la indirizzi sulla decisione.... cordialmente dott.ssa Bonaria Peri psicologa psicoterapeuta

Studio di Psicologia dott.ssa Peri Bonaria Psicologo a Massa

95 Risposte

28 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2020

Buongiorno. Ciò che sceglierà dipende solo da Lei e nessuno può dirLe come agire. Quello che è possibile mettere a tema, piuttosto, e che può esserLe utile nella scelta, è cosa La mette in scacco di tutto questo: si tratta della posizione "morale" di essere "Giusta" con la ragazza? Si tratta della sensazione di voler tenere serena la compagnia per non sentirsi "quella che l'ha rovinata"? Si tratta della sensazione di colpa legata a quanto avvenuto? ecc.. Sicuramente i problemi di coppia di queste due persone non Le competono e non è opportuno che Lei tenti di risolverli (non ha titolo, diritto nè obbligo di farlo), piuttosto la scelta dovrà essere finalizzata a risolvere la Sua situazione di incertezza e quindi di difficoltà e sofferenza. Comprendere cosa La sta mettendo in scacco sarà il passaggio necessario per una decisione consapevole. Qualsiasi essa sia, le componenti di responsabilità e di riconoscimento dei pro e dei contro (che necessariamente, trovandosi a un bivio, sono presenti in ogni direzione) dovranno essere assunte in modo chiaro e consapevole. In bocca al lupo! Cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1001 Risposte

1014 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte