Superare una situazione di allontanamento

Inviata da laforzadellamore87 · 12 ott 2020

Salve a tutti,
Volevo raccontare, nella piu breve descrizione possibile il mio vissuto e la mia situazione attuale in questo momento.
Sono da quasi 8 anni in una relazione convinvenza con il mio attuale compagno lui di 39 anni ed io 33.
Sono una donna che a causa di problemi familiari infantili e gravi ho dovuto crescere piu in fretta del mio dovuto.
Sono sempre stata una persona che ciò che ha vissuto non vuole assolutissimamente portarlo nella relazione, ansi costruire le basi e ciò di cui è piu importante al contrario di quello che invece ho dovuto vivere nel mio passato.
Lui è sempre stato buono, ma è sempre mancato di emozioni, di dialogo nella coppia, di riconoscere cosa sia giusto e sbagliato tanto a volte da nascondermi frequentazioni senza farmi partecipe “per non farmi arrabbiare” questa la sua risposta, pur sapendo che non andassero oltre, anche se per me sono risultati distruttorie per la fiducia nella relazione.
Non sa riconoscere valori, non si sente lui con se stesso adeguato e pronto a fare passi grandi insieme.
Io non l’ho mai abbandonato ho sempre cercato di aiutarlo e di fargli comprendere di viversi la vita ogni giorno, di vivere i sentimenti di non rimanere sempre distaccato per paura di farsi del male.
Non è una persona che ha amici, oppure ce l’ha ma sono colleghi e completamenti sbagliati che lo dirigono in situazioni diverse per lui stesso. Io amo la condivisione, lui no. Ha paura sempre di essere giudicato, non solo da me ma da tutti, quando il mio approccio è sempre esistito in modo costruttivo.
Ogni volta che ho provato a parlare di noi scappa si rinchiude non parla ne in positivo ne in negativo, parla solo del suo lavoro e del calcio. Se provi a parlare di amore ti dice che non ci crede, è una parola, lui mi vuole bene ma non come amica o come una sorella ma un bene particolarmente diverso.
Nonostante non esprima sentimenti, emozioni, coinvolgimenti diretti te li fa capire in modo completamente diversi e illogici sotto alcuni punti di vista.
Due anni fa gli chiesi di andare da uno psicologo o per una terapia di coppia ma era contrariato fortemente.
Quest’estate, una sera uscendo con i suoi “amici da calcetto” uno di questi scoppia in lacrime per il fatto che lui volesse un bambino e la sua compagna no!
Lui da qui entra in crisi perché sono da due anni quasi che chiedo di fare questo passo insieme e lui non si è mai sentito pronto oppure non ci pensava.
Questa storia di questo amico suo lo ha mandato completamente in stato d’ansia, attacchi di panico e mi ha allontanato per cercare di capire se può darmi quello che vuole. Lui pensa di non riuscirci! I suoi pensieri un mese fa sono stati questi: “e se poi facciamo un bambino e il bambino nasce con problemi di droga”? “E se poi ci dovessimo lasciare?” “E se io non fossi un padre buono e bravo?” “E se non riesco a darti ciò di cui hai bisogno attenzioni, carezze ect”? ..... premetto che è sempre stato un tipo ansioso e chiuso anche solo nella gestione di un cambio posizione letto, quindi affrontare stati negativi o positivi sono sempre stati dall’esterno impassibili ma al suo stato interno secondo me ansioso e fortemente traumatico per paura non so.
Io sono quasi da un mese fuori appoggiata da amici, non posso tornare in casa mia sempre per i soliti problemi familiari, ma proprio perché non vuole buttare la relazione ha cominciato, dopo varie spinte dal fratello (che io ho coinvolto) e da una cara amica nostra di cui lui si fida ad andare da uno psicologo per capire.
Ho letto in questi giorni il Doc da relazione e penso che lui ne sia completamente coinvolto.
Mi manca tutto della nostra casa i nostri cuccioli (cani), sono felice che lui abbia deciso di curarsi ma intanto spero vivamente che tutto possa tornare meglio e che la relazione non venga buttata.
Sono sempre pronta per aiutarlo e amarlo.
Mercoledi è stata la sua prima seduta, noi ci sentiamo tutti i giorni, mi chiama costantemente e dice che i sentimenti ci sono sempre ( il suo voler bene).
Cosa potreste dirmi in merito? Come posso vivere al meglio questa situazione? Lo psicologo farà in modo di aiutarci? Adesso sono in una situazione moralmente a terra.
Grazie per la risposta che mi darete.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 OTT 2020

Cara forzadellamore87, credo sia importante riflettere sul come vive Lei questa situazione, o meglio dire, questa relazione.
Certamente, l'aiuto psicologico al Suo compagno gli consentirà di risolvere i Suoi conflitti e stare meglio, relazionandosi in maniera positiva all'ambiente circostante. Ma cerchi di concentrarsi su se stessa: nelle prime righe scrive che ha avuto un passato difficile che ha sempre portato dentro, sembra di capire, in silenzio, senza condividerlo con lui. Forse, per il fatto che dentro Lei sente che lui non possa reggere il peso di quanto ha vissuto, o perché Lei stessa soffre all'idea di condividere le esperienze che l'hanno segnata. Tuttavia, provare a parlare di ciò che ha vissuto potrebbe darvi la possibilità di strutturare la vostra relazione in maniera differente, rafforzandola. Potrebbe portare il Suo compagno a rapportarsi diversamente con Lei, e anche Lei con lui. E questo potrebbe farLa stare meglio, maggiormente accolta e amata, e in pace con sé stessa, perché, pur essendo esperienze che hanno lasciato delle crepe, fanno pur parte della Sua vita. E dalle crepe, si può sempre intravedere della luce.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1449 Risposte

805 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27750

domande

Risposte 95650

Risposte