Superare un tradimento - PARTE 2

Inviata da Sissy · 21 ago 2015 Terapia di coppia

Buongiorno,
ecco il seguito in poche righe della mia storia. A distanza di mesi sono ancora qui a fronteggiare una situazione che ogni volta sembrava risolta mentre poi risaltava fuori. Mio marito continuava a mentire e a rendersi sempre più dipendente dalla persona malefica con cui mi aveva tradito. Non mi spiegavo questa cosa perché lui è una persona buona legata alla famiglia e a me. A quel punto ho cercato di capire meglio documentandomi, anche perché avevo chiesto a lui di uscire di casa ma poi mi sono ricreduta perché vedevo lui molto sofferente e confuso, allora ho capito che è vittima di una manipolatrice malata, con disturbi di personalità, borderline, che lo aveva tirato con le sue menzogne e incapacità di sentimento in una trappola distruttiva. Lo ha capito anche lui ora e da un lato è incredulo per quante menzogne abbia potuto credere e dall'altro, nonostante la consapevolezza di essere stato manipolato, ha paura di essere tentato di cercarla o di rispondere agli eventuali contatti che la persona maligna potrebbe tentare ancora nonostante lui si sia allontanato. Io faccio un altro mestiere che non è quello dello psicologo ma ho letto che queste persone malate (bugiardi patologici) possono davvero distruggere la vita alle loro vittime senza che queste neppure si accorgano. Ora io non posso far altro che pregare che mio marito si liberi la mente da questa dipendenza affettiva e ritorni a essere un buon padre e marito come è sempre stato. Come ci si può difendere da queste persone maligne che all'apparenza sembrano normali? E poi come uscirne per chi ci si trova in mezzo?
Grazie

Sissy

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 AGO 2015

Gentile Sissy,
non conosco la prima parte della sua storia ma posso fare delle inferenze leggendo la seconda parte.
Mi sembra di capire che suo marito l'ha tradita e poi, pentito del tradimento, è tornato con lei. Ora lei dice che suo marito ha paura di essere " tentato " di cercare di nuovo quella donna o rispondere ai possibili tentativi di contatto di lei; inoltre aggiunge che suo marito ha ancora una " dipendenza affettiva " da questa persona.
Allora io le chiedo : ma veramente lei è convinta che suo marito è così fragile e mentalmente debole da essere stato plagiato prima e rischiare di esserlo ancora adesso? Non sarà che lei vuole giustificarlo "sempre e comunque" puntando l'indice solo su quella " diabolica " donna?
Il mio suggerimento è di intraprendere ( se non lo avete già fatto ) una psicoterapia di coppia per sciogliere questi ed altri eventuali dubbi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7131 Risposte

20295 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 AGO 2015

Gentile Sissy,
dalle sue parole emergono chiaramente rabbia, preoccupazione e desiderio di proteggere sè e la sua famiglia. In questa situazione forse potrebbe essere utile a lei e suo marito da un lato tutelarvi da questa donna laddove ve ne fossero gli estremi e dall'altro spostare la vostra attenzione da questa donna e tornare su di voi e sul vostro rapporto. A questo scopo potrebbe esservi utile un percorso di coppia che vi consenta di approfondire e capire le dinamiche che hanno caratterizzato l'ultimo periodo della vostra unione e da cosa tutto questo è nato e alimentato.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1038 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 AGO 2015

Cara Sissy,
sento il suo bisogno di difendere se stessa e suo marito nelle sue parole. Tuttavia, attribuire etichette diagnostiche alla donna di cui ci parla e lasciarsi intimidire dalle caratteristiche psicologiche che potrebbero appartenerle, non vi protegge. Anzi, vi pone in una situazione di ansia e paura, angoscia e senso di urgenza che, ahimè, non aiutano la vostra storia a recuperare la solidità e gradevolezza passate.

Nel caso in cui vi siano presupposti per molestie da parte di questa donna, proteggetevi rivolgendovi alle forze dell'ordine.

Per quanto riguarda la vostra relazione, invece, mi permetta di suggerirle di spostare l'attenzione da questa donna a se stessa e a suo marito. Non ricordo se stia seguendo un percorso con un mio collega; non fosse così, pensate ad un supporto psicologico per ricominciare a vivere.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2074 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88350

Risposte