Superare un periodo buio....

Inviata da Marco · 16 dic 2019 Crisi adolescenziali

Buongiorno,sono un ragazzo di 20 anni.Sto passando un periodo terribile e non so come uscirne.Mi sento spesso infelice,triste,ansioso,perchè non mi piace la mia vita.
Sono scontento di ogni cosa,ho sempre da ''lamentarmi',dico sempre a me stesso: ''domani andrà meglio,sarò più sereno'',invece niente..Ho una vita sociale ''quasi discreta''(con alcuni alti e bassi) ma neanche li mi sento totalmente appagato,fino a 3 mesi fa ero fidanzato ma è finita malissimo(come sempre d'altronde).La sensazione che provo ogni giorno è quella di una totale assenza di serenità e deprivazione di energia.Inoltre mi sento brutto e sono ''invidioso'' degli altri:vorrei essere amato quanto amano loro.Quest'ultima cosa mi fa particolarmente male:non mi sento amato abbastanza e vorrei che qualcuno si preoccupasse per me almeno per una volta.Dal punto di vista ''universitario'' le cose vanno mediocremente :mi sono iscritto da circa 2 mesi ,ma spesso mi sento un ignorante quando non capisco le cose,e ho una grossa paura:quella di finire come mia madre,che a 50 anni circa cambia sempre lavoro,non riesce ad arrivare a fine mese ed è costretta a chiedere prestiti alla famiglia..Non voglio finire in quel modo..!(So che è presto parlarne,ma l'università mi sta venendo cosi difficile,una fatica enorme..)..Vorrei solo essere più sereno,come lo ero circa 5/6 mesi fa,invece le giornate scorrono,ed io sono li: il classico ''ansioso'' a cercare su internet tutorial per gestire l'ansia o cose simili,sempre alla ricerca di una''soluzione''...
Come faccio a ritrovare anche un pò di serenità?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 DIC 2019

Caro Marco, in questo momento della Sua vita le tonalità affettiva che caratterizzano la Sua esperienza sono quelle dell'ansia, della tristezza, e della rabbia. Queste conseguono, perlopiù, a una chiusura dell'orizzonte d'attesa con conseguente ripiegamento su di sé, anche in termini riflessivi, cosa che naturalmente alimenta i pensieri negativi. La negatività di tali pensieri è perfettamente coerente con la tonalità affettiva nella quale essi si manifestano, e viene riconfigurata in modo identitario in termini di medesimezza di sè come difettuale, poco amato, poco capace. Per porre fine al circolo vizioso è fondamentale indagare cosa è successo 5/6 mesi fa, quali orizzonti d'attesa sono venuti meno e quale è la Storia di vita nella quale si instaura questa narrativa difettuale. Con un percorso psicoterapeutico sarà in grado di aprire nuove possibilità d'azione e di esistenza, riprogettandosi con fiducia secondo una narrativa più identitaria e autentica. Contatti uno psicoterapeuta nella Sua zona e inizi un percorso che Le richiederà motivazione e impegno ma Le permetterà di migliorare la Sua qualità di vita in modo considerevole. In bocca al lupo! Cordialita, DMP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1000 Risposte

1023 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 DIC 2019

Buongiorno,
cerchi di non farsi influenzare dall'esperienza di sua madre, altrimenti rischia di mettere in atto una profezia che si autoavvera, se si hanno aspettative negative leggiamo tutto ciò che ci capita in quest'ottica e anche un non capire alcuni concetti diventa la certezza assoluta che siamo dei falliti e ci conferma l'idea negativa che abbiamo di noi. Se si sente giù le consiglio di cercare l'aiuto di un professionista così da capire cosa la fa stare male e cercare un modo insieme per stare meglio.
Resto a disposizione

Dott.ssa Paola Sperandeo Psicologo a Como

24 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 DIC 2019

Buongiorno Marco,
sarebbe importante capire cosa è successo 6 mesi fa che l’ha portata a questo stato di malessere.
Le consiglio di intraprendere un percorso terapeutico al fine di lavorare sull’ansia alla luce della sua storia di vita, approfondendo anche i suoi desideri e i suoi bisogni per poter ritrovare la propria serenità.

Cordiali saluti,
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

648 Risposte

321 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97300

Risposte