Storia giunta al termine o solo una grande crisi??

Inviata da Sabry · 16 giu 2019 Crisi esistenziale

Salve ... Sto passando un momento di grande crisi... Non capisco se i litigi continui con il mio compagno sono per un periodo difficile o se siamo realmente arrivati alla frutta. Abbiamo iniziato la convivenza poco dopo esserci conosciuti... E poco dopo anche la scoperta della gravidanza... Ovviamente entrambi felici ma una parte di me non è mai stata pienamente felice del rapporto con lui... Purtroppo la gravidanza è stata un po difficile e quindi mi sono ridotta al fermo forzato.... La mia unica uscita era andare a fare la spesa... Per il resto perennemente a casa facevo i miei lavori domestici e speravo tanto la sua presenza, ma spesso usciva...dopo la nascita della bimba nonostante la gioia cmq la mia vita si è ridotta da lavoro a casa.... E qui iniziano i miei pensieri..... Mi sono resa conto che da parte sua nessun aiuto.... È spesso in giro fuori..... E mi ritrovo sola a casa.... Non navighiamo nell'oro e con una bimba da crescere a volte le spese si sono fatte sentire.... Per quanto riguarda il periodo della gravidanza mi sono fatta carico di creare una cameretta e quant'altro... E mi sono fatta carico anche delle spese di casa (sua) riducendo al limite quel poco che ero riuscita a mettere via.... Ultimamente litighiamo esclusivamente per soldi ed è capitato anche di litigare davanti alla bambina.... Mi sono sentita dire che lui fa solo wuello che dice lui.... Che sono pesante.... E che se continuo a stressarlo mi lascia.... Dopo questo gli ho tappato la bocca dicendo che da ora per me esiste solo mia figlia e se non ha i soldi per le sue spese ora è solo un suo problema.... Sono piena di rabbia perché mi sento usata nonostante il mio supporto psicofisico ed economico.... Continuo a chiedermi perché sto ancora insieme con lui.... Se potessi permettermelo sarei anche disposta ad una terapia di coppia ma lui non è quel genere di persona che chiede aiuto.... Mi è passata tutta la voglia di sistemare casa.... Non ho più nessun stimolo .... Cerco solo di dare e il meglio a mia figlia mentre dentro logoro di rabbia..... Una rabbia che mi ha portato anche a rispondere in malo modo e con i toni accesi e molto alti.... Ho anche detto maledetto il giorno che ti ho conosciuto non curando lo sguardo spaventato della bambina.... E il resto del tempo c'è solo tanto silenzio.... Nessun progetto .... Nessuna speranza.... Nessun chiarimento.... Solo silenzio.... Un silenzio che mi uccide dentro.... Quello che mi tiene "legata" qui è solo ed esclusivamente per mia figlia.... Il mio unico punto di forza.... Grazie a chi risponderà.... Ho tanto bisogno di avere un consiglio.... Perché ormai ho perso anche la forza di farmi domande.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 GIU 2019

Gentile Sabry,
probabilmente lei si è impegnata nella convivenza e successiva gravidanza senza aver avuto modo e tempo di pianificarle adeguatamente e senza aver conosciuto in maniera più approfondita carattere e personalità del suo compagno con conseguente attuale delusione.
Purtroppo, quando dice che vuole dare il meglio a sua figlia non considera che esso dovrebbe comprendere innanzitutto un ambiente tranquillo ed una buona relazione all'interno della coppia genitoriale.
E' chiaro che gli scambi rabbiosi e l'escalation di aggressività non portano nulla di buono mentre è utile esprimere assertività richiamando il suo compagno ai suoi doveri di collaborare in tutto e per tutto alle necessità pratiche ed emotive riguardanti sia la cura della bambina che della relazione di coppia.
Se il suo compagno dovesse reiteratamente restare sordo a queste richieste e sollecitazioni non collaborando in nulla, può venir meno il suo rassegnarsi al sentirsi imbrigliata e senza via di uscita.
E' anche ovvio che una terapia di coppia potrebbe essere di aiuto per un confronto più tranquillo e lei dovrebbe comunque provare a proporgliela.
In caso di irriducibile indisponibilità del suo compagno, lei farebbe in ogni caso bene a chiedere un sostegno psicologico per se stessa per essere accompagnata e guidata nella risoluzione di questa crisi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7048 Risposte

20149 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 GIU 2019

Gentile Sabry, mi sembra chiaro che lei ha accumulato una grande rabbia e conseguente bisogno di sfogarsi. Mi chiedo allora perché non ha cercato un supporto psicologico, innanzitutto per se stessa? Noi da qui possiamo purtroppo aiutarla poco. Il rapporto con il suo compagno non sembra promettere molto per il futuro, ma naturalmente non ci possiamo prendere la responsabilità di esprimere un parere senza una valutazione approfondita. Mi sembra cruciale che lei impari a volersi più bene, e per questo è necessario un supporto professionale. Abbia cura di sé!
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

889 Risposte

368 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16900

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85850

Risposte