Sto subendo violenza tutti i giorni

Inviata da Fabiola Bra · 26 lug 2018 Violenza di genere

Buongiorno, sono una donna, ormai stanca di vivere. Tutti i giorni subisco violenza verbale e a volte anche fisica da parte di mio figlio. Ragazzo di 26 anni, alto 2,05m
Mio figlio soffte di un lieve ritardo mentale disturbo della personalita e sindrome di bordellaine. Non accetta né regole né rifiuti. È un bullo prepotente, sono troppo stanca di essere offesa, minacciata percossa, senza che nessuno fa nulla. Ogni tre per due abbiamo la polizia a casa, che quando arriva mio figlio si fa trovare calmo e tutto finisce a tarallucci e vino. Ho fatto degli esposti denunciando in questura la situazione, ma il giudice ha archiviato tutto chiudendo subito il fascicolo dichiarando che il ragazzo è malato. Certo, lo so, ma una persona malata può andare in giro a fare del male alla gente e torturarla giornalmente? L'ospedale e il cps, dicono che non possono fare molto. Ora mio figlio è ricoverato in ospedale, in un reparto psichiatrico. Ieri mentre ero da lui in visita, ha cominciato a pretendere dei soldi, che ovviamente non gli ho dato e dopo mezz'ora di parole offensive, l'ho salutato e mi sono diretta verso la guardiola per farmi aprire. Lui è venuto verso di me mi ha appiccicato al muro col suo petto e ha cominciato ad offedermi con parole molto gravi. Non riesco a fare più nulla, mi saltano tutti gli appuntamenti, non ho più una vita, sono stanca, non posso andare avanti così, lui decide di farmi del male e comincia col dire: adesso ti faccio piangere...... Per favore ditemi quale strada posso seguire, perché sono sempre più convinta che la morte è meno dolorosa. Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 LUG 2018

Carissima mamma,
La situazione che lei descrive è drammatica.
Posso consigliare un percorso psicoterapeutico per lei , adesso di sostegno, e in seguito a un’eventuale separazione permanente da suo figlio, per riprendere in mano la sua vita. Deve trovare il modo di “respirare”, di vivere una vita lontano da queste violenze. Insista col cercare aiuto per la gestione di suo figlio, si rivolga a medici, forze dell’ordine, di nuovo! Non si abbatta, continui a lottare! Continui a insistere! Lei è una mamma ma prima di tutto ha il diritto di vivere una vita serena e lontano dalla violenza. Scriva lettere ai medici o addirittura ai giornali locali, esprima il suo dolore! Qualcuno la deve ascoltare!
Saluti

Dr. Mariano Casella Psicologo a Lucca

25 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2018

Buongiorno Fabiola,
immagino il dolore che sta provando e la sensazione che nessun la possa o la voglia aiutare.
Se le manifestazioni violente di suo figlio continuano a minacciare la sua incolumità, è necessario che ci sia una presa in carico definitiva e non temporanea, come un breve ricovero.
In primis deve chiedere un supporto psicologico, in modo di avere regolarmente uno spazio in cui sentirsi accolta e considerata.
Spesso i consultori sono in grado di offrire oltre alla consulenza psicologica, anche quella legale, che la potrebbe sostenerla nell'individuazione di strutture che si prendano cura di suo figlio.
Capisco che sono solo parole, ma non si scoraggi!
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 LUG 2018

Buonasera Fabiola,

Capisco la situazione e non deve essere semplice doversi tutelare da suo figlio. Provi a chiedere ai medici del reparto di psichiatria come potrebbe fare e nel caso si rechi ancora alle forze dell'ordine, si deve tutelare.
Le consiglio, visto la situazione delicata, di intraprendere un percorso, online o da uno psicologo della sua zona.

Cordiali saluti

Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1667 Risposte

1177 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 LUG 2018

Buongiorno, la sua è una richiesta di una mamma esasperata da una situazione che continua nel tempo. Descrive diversi tentativi di richiesta di supporto a strutture, autorità ecc perché da sola non riesce più a gestire suo figlio. E credo sia importante per lei chiedere e trovare un supporto.
Per quanto riguarda il mio ambito posso suggerirle di chiedere un aiuto psicoterapeutico.
Cordiali saluti
Dott.ssa Vania Camerin psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Vania Camerin Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Conegliano

26 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Violenza di genere

Vedere più psicologi specializzati in Violenza di genere

Altre domande su Violenza di genere

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte