Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sto male perché il mio ragazzo mi ha lasciata a causa della madre?

Inviata da anonima il 14 giu 2016 Terapia di coppia

A gennaio ho lasciato il mio ex, perché mi ha tradita, ci sono stata molto male. A fine febbraio comincio a sentirmi con un ragazzo che già conoscevo, e mi ha fatto letteralmente "rinascere", con lui sono stata benissimo. Verso la metà di aprile ci siamo fidanzati, e andava tutto bene...Ma lui ha una situazione delicata in famiglia (da precisare che lui non c'entra nulla con la situazione che c'è), così il mese scorso, la madre tenta il suicidio perché non riusciva più a sopportare il tutto. Fortunatamente, dopo giorni in ospedale, può tornare a casa e comincia l'assistenza psichiatrica. La relazione tra noi continua, e continuiamo a stare benissimo insieme. Ma due settimane fa, improvvisamente mi ha lasciata affermando che per come stava ora con la testa, mi avrebbe fatto più male che altro..che non aveva la serenità giusta per continuare una relazione, ma non ero io la causa. Inutile dire che ci sono rimasta malissimo, e al momento gli ho fatto una scenata e l'ho mandato via. Ma riflettendoci, mi sono pentita di come mi sono comportata, così l'altro giorno l'ho contattato per scusarmi per come mi ero comportata, e per dirgli che se aveva bisogno di qualcosa, sapeva dove trovarmi, perché io c'ero, in qualunque caso, insieme e non. Purtroppo continuo a starci male per questo, e non riesco ad andare avanti, aiutatemi..stavo davvero bene con lui

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Anonima,
che dire quando le situazioni sono così complesse? Una madre che tenta il suicidio, un ragazzo sofferente che dovrebbe pensare soprattutto a se stesso, al proprio futuro e alla propria vita e invece è risucchiato indietro dal dolore di una madre fragile e da una situazione famigliare troppo pesante. Si, è possibile che egli se ne senta schiacciato e che forse si vergogni pur senza motivo ,di trovarsi in una famiglia così piena di problemi e che non desideri dare spiegazioni a nessuno, men che meno confidare o esternare emozioni troppo dolorose. Non ti resta che avere pazienza . Ciò che potevi fare è stato fatto , compresa una arrabbiatura molto umana ,di cui non ti devi più sentire in colpa. I figli, soprattutto quelli adulti, hanno il pieno diritto e dovere di vivere la propria vita affettiva ed emotiva , per gran parte fuori dalla famiglia d'origine . Ci sono però circostanze in cui , volenti o nolenti , si è costretti a rientrare nell'alveo famigliare , perchè vi è un emergenza , come appunto può essere una malattia o una grave situazione.
Lascia passare un pò di tempo e sii discreta. Non disturbarlo per alcuni mesi e poi eventualmente cerca di capire se può essere ancora interessato ad un rapporto con te.Ognuno di noi , è concentrato sui propri bisogni ed esigenze e magari non si rende conto di quanto per l'altro amato, sia ancora pregnante l'affetto per la famiglia d'origine, quello che vorremmo solo per noi.
CON I MIGLIORI AUGURI
TI INVIO CORDIALI SALUTI
DOTT.G.CANTARELLI
PARMA

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Psicologo a Parma

191 Risposte

641 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20250

domande

Risposte 80000

Risposte