stato di indifferenza verso la realta

Inviata da tony. 10 lug 2019 3 Risposte  · Crisi adolescenziali

signore e signori,buonasera.
da 3 anni a questa parte che non ci sto piu con la testa nel vero senso della parola
:mostro poco interesse verso il mondo reale e vivo la relta nella mia testa non riesco nemmeno a svolgere alcuni tra i lavori piu semplici ,poiche non riesco mai a stare concentrato con quello che faccio;sento come se la mia testa fosse leggera e pensa sempre a qualcosaltro ad esempio faccio persino fatica a stare concentrato durante lettura di un semplice libro poiche la mia mente viaggia altrove e abbandona il contenuto del libro,per non parlare dei periodi della settimana dove sento un forte malessere di ansia come se dovesse succedere qualcosa di improvviso, qualcosa di brutto.
tra l'altro faccio fatica a provare emozioni :poiche ho notato che tutte le cose che mi succedono attorno e tutto quello che mi circonda, quello che vedo sento.... non riesco a percepirlo come gli altri sembra quasi che viva in uno stato di negligenza e indifferenza
e ho un carattere molto lunatico a tratti una gioia e adrenalina incomprensibile e dopo un po anche una forma di malinconia dovuta a paranoie o fissazioni personali.i miei genitori invece sono persi per me
spero veramente che rispondiate a questa mia domanda magari sono stati gli episodi di bullismo subiti da piccolo e il senso di rifiuto provati ai tempi
grazie mille e buonasera

genitori

Miglior risposta

Caro Tony,
le sensazioni che riporta meritano un approfondimento clinico, così come alcuni aspetti del suo vissuto, cui accenna, ma che andrebbero esplorati con più attenzione.
Se sono già passati tre anni, le consiglio di non far passare altro tempo. Cosa significa che i suoi genitori sono "persi" per lei? Vuole dire che sono preoccupati? Stando a quello che lei descrive, fanno bene ad esserlo.
Contatti uno specialista, orientarsi da soli è faticoso e rischia di alimentare il circolo vizioso in cui sembra essere entrato.
Buona fortuna,

Donatella Tribuzio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Tony,
Mi sembra che il proprio malessere perdura da diversi anni, il disagio psichico va accolto ed ascoltato. Esistono diverse tipologie di disturbi dell'umore, lei potrebbe essere affetto da ciò senza saperlo. E'opportuno che intraprenda al più presto un percorso psicologico associando eventualmente un supporto farmacologico. Agisca in fretta così da evitare la cronicizzazione del problema!
Cari saluti
Dr.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 LUG 2019

Logo Dr.ssa Donatella Costa Dr.ssa Donatella Costa

2330 Risposte

1987 voti positivi

Buongiorno Tony,
dev’essere difficile per lei vivere così da tanto tempo, avendo la sensazione di percepire le sue esperienze come “ovattate”, da lontano, anestetizzate e con l’attenzione spesso rapita dai “film” che quotidianamente la mente le proietta.

E’ possibile che l’ansia che sente, la sensazione che da un momento all’altro possa succedere qualcosa, che un pericolo sia in agguato, inneschi i meccanismi che ha la mente per proteggersi: come lo spostare l’attenzione dalla realtà ai pensieri, che diventano a volte ripetitivi per cercare di risolvere il problema, oppure a volte succede il contrario, la mente si allontana dalla realtà ed anestetizza la percezione delle emozioni, per mettere una distanza protettiva da ciò che fa star male.

Questi processi, per quanto possano essere pesanti e disturbanti, sono del tutto normali: sono alcuni dei modi che ha la nostra mente per cercare di “risolvere” quello che rappresenta una minaccia, un pericolo. Si attivano per proteggerci e tutelarci.

L’argomento è molto delicato e per poterle davvero essere utile sarebbe importante poter approfondire per capire cosa la preoccupa, da quali contenuti è catturata la sua mente; il rischio, sennò, è quello di cadere in interpretazioni fuorvianti o semplicistiche.

Scrivere qui è stato un importante primo passo per capire come uscire da questa situazione di sofferenza. Sarebbe importante che prendesse in considerazione l’idea di intraprendere un percorso di supporto psicologico, all’ interno del quale trovare lo spazio per capire più approfonditamente cosa le sta succedendo e dare un senso a questa esperienza. Può decidere di contattare un terapeuta on line o della sua zona.
Se lo desidera, rimango a disposizione.
Le auguro di stare presto meglio.
Serena Saccà

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 LUG 2019

Logo Dott.ssa Saccà Serena Dott.ssa Saccà Serena

31 Risposte

22 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Indifferenza verso la realtà

3 Risposte, Ultima risposta il 06 Agosto 2019

Capire la natura umana quando l'amore diventa indifferenza e odio

1 Risposta, Ultima risposta il 20 Settembre 2016

traumi sogni realtà

5 Risposte, Ultima risposta il 06 Febbraio 2017

Non riuscire a distinguere la realtà

5 Risposte, Ultima risposta il 11 Agosto 2018

Provo disprezzo verso la società e gli uomini

3 Risposte, Ultima risposta il 22 Febbraio 2016

Rifiuto verso la famiglia. Come comportarsi?

2 Risposte, Ultima risposta il 02 Novembre 2016

Come uscire dalla dipendenza verso un uomo sposato?

4 Risposte, Ultima risposta il 08 Maggio 2014

Ossessione sul sentimento verso il partner

1 Risposta, Ultima risposta il 11 Gennaio 2017

Riuscirò ad avere una vita sessuale normale?

9 Risposte, Ultima risposta il 01 Luglio 2017