Stanco di essere indeciso

Inviata da Paolo · 6 giu 2019 Orientamento professionale

Salve sono il ragazzo che ha posto una domanda precedentemente, riguardante la perenne indecisione sulla strada da percorrere nella vita.Vi prego di leggerlo tutto anche se il testo è lungo. Ho 24 anni e ho la passione per il benessere fisico e mentale,alimentazione corretta e attività fisica.
Purtroppo post diploma non avevo ancora scoperto queste mie passioni e non sapendo cosa fare ho provato qualche lavoro, ma non mi sono mai sentito portato a svolgerli,ero sempre a disagio,l'unica cosa positiva erano i soldi che percepivo,basta. Mi alzavo tutte le mattine con una sensazione di angoscia,andavo a lavoro forzatamente. Soprattutto l'ultimo lavoro,durato più a lungo perché ho cercato di resistere per guadagnarmi qualcosa ,nonostante convivessi con ansia e stress. Però in queste condizioni di angoscia è difficile durare a lungo e infatti con molta paura decido di abbandonare il lavoro e quindi i soldi per seguire i miei sogni:iscrivermi all'università per diventare nutrizionista.
Mi è stato consigliato da voi di inseguire i miei sogni per non avere rimpianti in futuro,ma continuo ad avere paura di poter patire le seguenti sofferenze una volta iscritto alluniversità:
-il pensiero che qualche mio amico abbia già una laurea mentre io devo ancora iniziare;
-il fatto di dover passare tutti gli esami velocemente perché non ho più tempo da perdere;
-vedere qualche amico che già lavora e ha una sua indipendenza,mentre io per riaverla devo aspettare 5 anni.
Sono consapevole di dover affrontare tutto ciò se voglio inseguire questo obiettivo ma è davvero dura.
Se non ci provo mi sentirei un perdente,ma allo stesso tempo una volta iscritto all'università ho la sensazione che rischierei ansia e stress,perché so di dover arrivare all'obiettivo per forza,altrimenti sarebbero tempo e denaro sprecati.
Pro dei sogni:raggiungimento della felicità
Contro dei sogni :rischioso,risulato con certo.
Pro di cercare un altro lavoro:soldi
Contro:rimpianti e nuovo rischio di disagi psicologici.
Questa è la mia situazione con cui convivo,dopo aver lasciato il lavoro è da un anno che sono a casa a non far niente perché la vita mi ha posto davanti a questo bivio. Non ho mai dovuto prendere una decisione così difficile.
I miei genitori mi lasciano libera scelta anche se vorrebbero che lavorassi:"iscriviti, ma sappi che se ti va male,a 29 anni sarà difficile trovare un altro lavoro"(le loro parole).
Scusate la lunghezza,ma cerco ulteriori pareri da voi che avete più esperienza di me.
Grazie mille.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 GIU 2019

Gentile mio omonimo Paolo, ti preoccupi per la lunghezza del testo che hai inviato, ti assicuro che non è stato faticoso leggerlo, non ci hai messo né più né meno delle parole di cui avevi bisogno per raccontare a noi il tuo disagio ...ti preoccupi per la lunghezza dei tuoi studi! Ti assicuro che i sogni per diventare progetti realizzati hanno bisogno di tempo, oltre che di passione e impegno, prova a spiegarlo alle persone della tua famiglia, prova a fargli comprendere che l'ossessione per la velocità ti fa sentire schiacciato da un eccessivo carico di responsabilità, vsto che ti hanno sempre sostenuto e appoggiato dovrebbero ascoltarti. Dal tuo racconto si sente inoltre che hai un interesse autentico e profondo per le cose che studi, peccato che l'ansia ti sta impedendo di sentire la soddisfazione, hai bisogno si imparare a fidarti di più di te stesso e delle scelte che fai, se dovessi sentire che farlo da solo è troppo faticoso prova a consultare uno psicologo. Cordiali saluti.

Dott. ssa Paola Trombetti psicologa psicoterapeuta
narni Terni

Dott.ssa Paola Trombetti Psicologo a Narni

53 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 GIU 2019

Gentile paolo
Nessuno può dirti quale è la scelta migliore per te, neanche su questo sito. Quello che vedo è una persona bloccata di fronte a una scelta a causa di una serie di pensieri limitanti. Chiediti a cosa ti servono questi pensieri che ti mettono ansia? Dove li hai imparati? Dove hai imparato a confrontarti con gli altri? Probabilmente una volta ti sono stati utili ma ora tu limitano e bloccano. Il mio consiglio è di lavorare su quelli, eventualmente con un aiuto professionale, in modo da eliminare tutti i pensieri e le emozioni parassite e poter scegliere con maggior consapevolezza.
Dott.ssa Chiara Ostini

Dott.ssa Chiara Ostini Psicologo a Milano

93 Risposte

157 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88350

Risposte