Stanchezza mentale

Inviata da Francesco Luigi Spezzano · 2 set 2016 Autorealizzazione e orientamento personale

Salve,
sono un ragazzo di 20 anni e ho già esposto in questo sito il mio problema. Questa volta spero di essere più chiaro e preciso di modo che possa insieme a voi capire quello che mi sta facendo soffrire si tratti di problema fisico o psicologico che sia. Parto col dire che sono un ragazzo abbastanza riflessivo, introspettivo e quando mi confronto con scelte purtroppo ne risento, in quanto non riesco facilmente a distogliere i miei pensieri da quello che mi affligge. Questo è stato il primo anno di università e da fuorisede sono stato in un collegio nel quale non mi sono trovato a mio agio per via del mio carattere e del tempo nonostante fossi socievole. Questo ha contribuito per un anno a creare una cattiva convivenza e mi sono sentito abbastanza solo e spesso non uscivo e rimanevo chiuso nella mia camera .Successivamente iscritto ad una facoltà che ho scelto di frequentare per un anno per dare alcuni esami e poi passare ad un altra facoltà . Adesso mi ritrovo con un solo esame dato e con un metodo di studio da apprendere ma al di là di questo ora che mi sto preparando per il test quest'anno, ho la sensazione di essere cambiato. La vita da fuorisede mi ha insegnato parecchio ma mi ha stancato molto essendo poi un ragazzo testardo e che ama sacrificarsi. Nell'ultimo periodo il mio corpo ha cominciato a lanciare alcuni segnali: caduta di capelli, incapacità di concentrarsi e desiderio di riposarsi. Terminata la sessione estiva sono tornato e gradualmente ho avvertito un deperimento organico e psichico molto forte come: confusione mentale, perdita di vitalità, demotivazione, noia, tristezza, apatia, perdita di memoria, nervosismo forte e voglia di mangiare in maniera compulsiva, voglia di dormire, cambio del tono di voce e assenza di libido. So che non c'è notte tanto lunga da non permettere al sole di risorgere e mi faccio forza cerco di pensare in maniera positiva ma a volte mi deprimo e penso a quando tornerò perché non so cosa c'è.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 SET 2016

Gentile Francesco,
il periodo che sta vivendo l'ha portata a uno stato di deperimento fisico e psicologico, come lei stesso ha avuto modo di comprendere. L'insoddisfazione per la nuova esperienza all'Università, oltre che la fatica e il senso di inadeguatezza l'hanno portata a manifestare sintomi pisosomatici che rendono ora difficile ragionare con chiarezza per decidere il da farsi da qui in avanti.
Le suggerisco di rivolgersi a un professioinistae ed intraprendere un percorso psicoterapeutico che la possa aiutare a ritrovare lucidità e forza, oltre che a permetterle di conquistare una maggiore autoconsapevolezza..
Contestualmente a ciò, consulterei anche il suo medico di base, in modo che le possa dare dei consigli per riprendersi fisicamente.
Un caro saluto.
Pamela Gotti

Dott.ssa Pamela Gotti Psicologo a Trieste

11 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 SET 2016

Gentile Francesco,
ti definisci riflessivo e introspettivo ma da quello che scrivi si evince piuttosto che sei portato ad essere ipocondriaco, sfiduciato e con bassa autostima.
A conferma di ciò è anche la tua confusione e indecisione sulla facoltà universitaria scelta che, mi sembra, vuoi cambiare.
Ti suggerisco di non procedere a tentoni ma di puntare a risolvere con l'aiuto della psicoterapia (da iniziare quanto prima) il problema centrale che a mio avviso è la bassa autostima collegata a un disturbo dell'umore con tratti depressivi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7540 Risposte

21082 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 SET 2016

Gentile Francesco,
a quanto ci racconta il suo primo anno di università è stato molto difficile sia per quanto riguarda la scelta degli studi, sia per l'ambiente sociale.
Sono due temi entrambi molto importanti e che quasi sicuramente si influenzano; soprattutto il primo ha delle ricadute sul secondo.
La socialità poi è una caratteristica dell'uomo (sono pochissime le persone che vogliono fare gli eremiti).
Per non ripetere errori e affrontare questi due aspetti al meglio l'aiuto di uno psicologo psicoterapeuta le potrebbe essere utilissimo, sia per l'orientamento, se ne avesse bisogno, sia per la socialità.
Penso che forse è meglio se lo cerca subito, prima di riprendere l'anno universitario.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

751 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 SET 2016

Buongiorno, quelle che descrive mi sembrano reazioni ad una situazione di forte stress che probabilmente non sa come gestire, quindi la portano ad avere anche manifestazioni depressive. Credo che sia molto utile consultare uno psicologo cognitivo comportamentale per imparare a gestire lo stress quotidiano e affrontare situazioni complesse alla luce dei propri obiettivi.
Rimango a sua disposizione. Cordiali saluti Dott. Ssa Elisa Zocchi

Dott.ssa Elisa Zocchi Psicologo a Samarate

109 Risposte

104 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte