Sospetta gelosia ossessiva

Inviata da Alemar · 30 dic 2020

Buongiorno,
Vi scrivo nella speranza che possiate propormi una soluzione o quantomeno un suggerimento sulla risoluzione di una situazione che si protrae nella mia famiglia da qualche tempo.
Sono una donna di 30 anni, ho un compagno della mia età e un bimbo piccolo. Abbia sempre avuto un ottimo rapporto con le rispettive famiglie, ma da qualche mese, mio padre, 68 anni, ha iniziato ad avanzare sospetti sul fatto che il mio compagno possa avere un interesse nei riguardi di mia madre, di 56 anni.


Mio padre è una persona abbastanza gelosa e, da sempre, se un uomo le parla, storce il naso senza dire nulla e poi la tormenta dicendole che non si è comportata correttamente.
Negli ultimi anni è diventato molto possessivo, vuol essere sempre con lei e quando non può, le telefona per sapere dov'è e cosa sta facendo. Se mia madre si permette una tappa al supermercato nel tragitto verso casa dopo il lavoro, lui inizia a fare insinuazioni. Vorrei fosse chiaro che lei non ha mai avuto comportamenti sospetti. Si è dedicata sempre e solo alla famiglia.


La situazione attuale si è palesata durante un normale pranzo estivo, in cui mia madre e il mio compagno erano seduti a tavola l'uno di fronte all'altra. Si chiacchierava e nel relax del momento, i due hanno allungato le gambe sotto il tavolo, sfiorandosi appena. Mio padre notando la cosa, è esploso improvvisamente e con un'impeto d'ira ha urlato a mia madre di spostarsi. Siamo rimasti tutti scioccati e più nessuno ha avuto il coraggio di parlare. A questo episodio è seguita una discussione fra me e mio padre in cui lui si è scusato per la sua stupidità, promettendomi che non avrebbe mai più tirato fuori l'argomento.

Invece, ho saputo che non solo continua a nutrire sospetti, ma il tutto si è trasformato in rancore e ricerca continua di prove, osservando il comportamento dei due quando andiamo a cena a casa loro. Tormenta poi mia madre con quell'episodio o quell'altro, tirando fuori l'argomento quasi ogni giorno, rimproverandola di non voler ammettere la situazione e di non avere un comportamento corretto con il genero, in quanto gli permetterebbe di avvicinarsi o di guardarla. "Avvicinarsi", significa trovarsi seduti vicini sul divano, a tavola o in qualunque situazione.

Vorrei chiarire che mia madre è molto affezionata al mio compagno e in questi anni ha fatto sempre in modo di accoglierlo nel migliore dei modi e di farlo sentire a casa propria, esattamente come fa con l'altro genero. Senza distinzione. È felice quando la sua famiglia al completo si riunisce e il suo atteggiamento amorevole e disponibile è quello di una mamma che desidera far felici le sue figlie. Ha sempre cercato di instaurare un rapporto molto easy fra tutti. E anche con mio padre, sembrava essere tutto a posto. Suocero e genero scherzavano scambiando vignette esilaranti e parlavano di calcio e del più e del meno.

Mia sorella che è al corrente della situazione e vive ancora con loro, prima di parlarmene ha potuto osservare le varie situazioni tra mia madre e il mio compagno e mi riferisce che non c'è nulla di sospetto. Inoltre avrebbe cercato di far ragionare mio padre, il quale a momenti alterni le promette di essere più razionale ed altre volte sostiene fermamente la sua posizione, minacciando di scrivere messaggi per intimare al mio (ignaro) compagno, di lasciar stare la moglie.

Dal mio punto di vista, il rapporto tra loro, è normalissimo. Lui è sempre seduto accanto a me, non si allontana e non l'ho mai visto parlare in confidenza con mia madre, ma sempre e solo davanti a tutti. I due si sono addirittura sempre salutati con un "ciao" a distanza e non vedo malizia i nessuno dei loro comportamenti.

Alla luce di tutto ciò, vi chiedo se non sia possibile che mio padre abbia sviluppato un disturbo ossessivo o addirittura delirante.
Trovo scioccante che un padre non riesca a ragionare sul fatto che tutta questa situazione fatta di castelli in aria, sia di una gravità inaudita.
Se dovesse mettere in atto qualche azione verbale o (non sia mai) violenta nei confronti del mio compagno, non solo sarebbe da denuncia, ma rovinerebbe per sempre i nostri rapporti.

Inoltre io e mia sorella siamo preoccupate per la salute di mia madre. È affetta da una malattia autoimmune e, al di là del normale decorso della malattia, la sua forma fisica è strettamente legata al suo stato psicologico. Tutta questa situazione non contribuisce al suo benessere e siamo preoccupate che possa precipitare nella depressione.

Ringrazio per l'attenzione

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 DIC 2020

Ciao Alemar, la lettera è ben scritta, spiega bene la situazione che vivete in famiglia. Purtroppo, nonostante ci sia un comportamento più che corretto da parte di tutti ( tua mamma, il tuo compagno) a sciupare l'armonia familiare è la lettura distorta che il tuo papà da' dei loro comportamenti e atteggiamenti del tutto naturali. Questa lettura alterata della realtà lo porta a dire o a fare cose inopportune e fuori luogo e nasce quasi sicuramente dal terrore che egli ha di perdere la moglie. Papà andrebbe aiutato, prima però dovrebbe riconoscere di avere un problema, ed essere egli stesso a cercare aiuto.
Un caro saluto, d.ssa Antonella Ricci

Dott.ssa Antonella Ricci Psicologo a Tivoli

156 Risposte

56 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 DIC 2020

Gentilissima, in questi casi ogni spiegazione data a suo padre non lo convincerebbe pienamente. Si è ancorato ad una credenza ed ogni minimo comportamento viene letto attraverso di essa. Avrebbe bisogno di un aiuto psicologico per uscire da questo “circolo vizioso”.
In alternativa, se lui si oppone, provate a convincere la mamma che, attraverso l’aiuto di uno psicologo potrebbe acquisire le strategie per fronteggiare la situazione.
Un caro saluto

Dott.ssa Roberta Sossai
Psicologa clinica

Dott.ssa Sossai Roberta Psicologo a Pordenone

26 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte