Sono veramente preoccupata, perchè sono in crisi e non riesco uscirne da sola

Inviata da milena · 21 set 2015 Crisi esistenziale

Buon giorno, mi chiamo Milena e ho 44 anni. Vivo in Italia da 13 anni. Vivo un periodo molto difficile e non riesco vedere la speranza che le cose possano cambiare.
Un anno e mezzo fa mi sono lasciata con mio compagno, dopo 8 anni di convivenza. Abbiamo anche una bellissima figlia.
Ho scoperto che è una persona molto ambigua e disonesta, aveva preso tanti soldi in prestito da tutti nostri amici e conoscenti e non aveva pagato l'affitto e bollette. Neanche mai ricatto i soldi indietro a nessuno. Poi ha cominciato con tanti bugie, ha perso il lavoro sempre perché aveva rubato e mentito. Dopo aver scoperto tutti questo ho potato quasi 2 anni con la speranza che lui potrebbe cambiare e sistemare le cose. Non volevo assolutamente lasciarlo. Ma poi ho capito che non sarebbe mai successo. Lui era così. Alla fine l'ho lasciato. Ma non mi pento, perché è veramente una persona disonesta e mischia.
Non sono in crisi per questo, ma perché da allora tutto dipende da me nella crescita e la responsabilità per la mia figlia. E sono esausta. Lavoro tanto, ma appena riusciamo coprire le spese, sono in permanente orrore che non riuscirò pagare tutto quello che devo. Lavoro in Nero e non ho nessuna sicurezza. Sto lottando di essere una brava mamma, brava lavoratrice e brava persona. Ma sono così stanca. Non ho stima di me, mi sembra di sbagliare tutto, non ho voglia di niente e sono spaventata, perché non voglio trasmettere le mie paure e angosce alla mia bimba. Da dove comincio? Come potrei cambiare e migliorare la nostra situazione? Come potrei trovare la speranza e il desiderio di andare avanti con sorriso, forza e coraggio? Mi consideravo una persona forte, perché ho affrontato tanti cambiamenti e difficoltà. Sarà che ho esaurito le forze o sono invecchiata e vorrei un po' di stabilità e tranquillità. Mi sento anche tanto, tanto sola...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 SET 2015

Gentile Milena,
ha fatto bene a prendere le distanze da quell'uomo ma avrebbe fatto meglio a non dargli la fiducia che gli ha dato scegliendolo come padre di sua figlia.
Se avrà modo di incontralo quando magari vorrà vedere la figlia, provi a ricordargli che se questo è un suo diritto ha anche il dovere di contribuire alle necessità pratiche della bambina possibilmente senza infrangere la legge.
Penso che la forza e il coraggio per andare avanti con sacrificio e dignità la dovrebbe prendere dalla gratificazione dell'affetto che le mostrerà sua figlia e penso che dovrà essere molto più attenta e selettiva qualora le dovesse capitare di conoscere qualche altro uomo interessato a lei.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7048 Risposte

20149 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 SET 2015

Gentile Milena,
leggendo le sue parole ho subito avuto la prova della forza che è in lei, forza di carattere, nel lasciare suo marito e crescere la sua bambina da sola, forza di andare avanti, una donna e una madre forte.
Certo, questa forza porta stanchezza, quella di dover fare tutto da sola, la paura, quella di non farcela, comprendo che sia difficile.
Ha nessuno a cui rivolgersi per chiedere un po' di aiuto, anche morale?
Cerchi di instaurare dei legami che la possano sostenere, e aiutare...mi rendo conto che non sia facile, anche solo per una questione di tempo, ma il fatto che abbia chiesto aiuto, questo sì, è già un segnale positivo..

Con i migliori auguri
Dott.ssa Martina Fabbrizzi

Dott.ssa Martina Fabbrizzi Psicologo a Empoli

44 Risposte

86 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2015

Cara Milena,
ha ragione, lei è una persona forte e capace di resistere alle difficoltà e gestire bene gli eventi di vita.
Sostenere economicamente se stessa e sua figlia è dura con un lavoro precario e le suggerirei di contattare il consultorio della sua città per conoscere le opportunità per i nuclei familiari con minore reddito.

Questo significherebbe chiedere una mano: è pronta a lasciarsi aiutare un pò e non fare tutto da sola?

Recuperare la serenità economica la aiuterebbe ad avere meno paure e e angosce, a recuperare autostima e a sentirsi più fiduciosa rispetto al futuro.

Parta da quì: dal chiedere un aiuto.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2063 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 SET 2015

Gentile Milena,
lei è assolutamente una persona forte ma anche consapevole di avere bisogno di aiuto per sostenere tutte le sue responsabilità.

La prima cosa è iniziare a costruirsi una rete di conoscenze per non sentirsi più sola. Crei legami anche di semplice conoscenza quando va a scuola per sua figlia, al parco o in altri luoghi d'incontro (chiesa, biblioteca, associazioni di volontariato) le consentirà di confrontarsi con altre persone, sentirsi meno sola e trovare indicazioni utili per migliorare la sua situazione (possibilità di lavoro nuove, sussidi per famiglie monoparentali, opportunità, etc.).

In secondo luogo, s'informi sulle proposte del suo Comune per i nuclei famigliari più bisognosi o per le donne e mamme sole, potrebbero esserci opportunità per lei utili che non conosce.

Terzo, si ritagli piccoli momenti di serenità e piacere insieme a sua figlia, o da sola, per non dimenticarsi di se stessa e dei suoi bisogni.

Mai più da sola.. sarà il suo motto! Saluti, dr. Katjuscia Manganiello


Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

153 Risposte

163 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85750

Risposte