Sono una ragazza di 21 anni. Qualcosa non va bene in me

Inviata da rosy. 13 gen 2016 6 Risposte  · Attacchi di panico

Nonostante io sia una donna oramai, devo per forza dormire con la lucina accesa, questo da sempre, perché se no mi sento osservata e mi vengono le crisi di panico. Come se non bastasse penso spesso alla morte, mi immagino nella bara e mi viene l'ansia. Io non so a cosa sia dovuto tutto ciò. In più sono una persona timidissima che fa fatica a relazionarsi col prossimo, sono molto insicura ed ho una pessima autostima di me stessa. Di certo non mi ha aiutato la separazione dei miei 5 anni fa. Io ero d'accordo con ciò che avevano deciso, ma ciò che non aiuta già i miei problemi è che io sono tremendamente in mezzo alla loro situazione, molto spesso le loro colpe vengono riversate su di me quando io non ne posso assolutamente nulla. Sono la persona che fa da tramite tra di loro, soprattutto per conto di mia madre, perché vivendo con lei ogni giorno ha qualcosa da ridire su mio padre.
Grazie per l'interessamento, buona giornata.

madre , padre , panico , ragazza , donna , crisi

Miglior risposta

Buonasera Rosy,
direi che tutta questa ansia e preoccupazione non la fa vivere serenamente. Il conflitto tra due genitori separati è difficile da gestire e, magari per lei, ha avuto un effetto di ampliamento dei suoi problemi. Parla di ansia, di paura del buio, e pensieri sulla morte, ma dovrebbe affrontare uin apxioterapia per comprendere da dove derivino tutti questi sintomi. E' importante riuscire a comprendere i pensieri sottesi che le provocano tuute queste paure.
Un cordiale saluto

dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psicologia Salem
Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Rosy
la sua domanda contiene perfettamente la risposta al problema.
La sua timidezza di base è stata rafforzata da tutto il resto della situazione.
Lei chiede, nelle prime righe della lettera, perché deve dormire con la lucina accesa... poi nel resto della lettere da quando dice: " In più sono una persona timidissima che fa fatica a relazionarsi col prossimo, sono molto insicura ed ho una pessima autostima di me stessa"...e tutta la descrizione che viene poi è la probabile (certa secondo me!) risposta.
Aggiungo che quindi occorre che lei faccia un percorso di psicoterapia per liberarsi da tutte queste problematiche ed acquisire sicurezza ed assertività.
Un cammino forse non breve da farsi con costanza e motivazione.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2016

Logo Dott.ssa Silvana Ceccucci Dott.ssa Silvana Ceccucci

3084 Risposte

6535 voti positivi

Salve Rosy,
sembra che a 21 anni si sia caricata di responsabilità che non le competono. E' completamente coinvolta nella separazione dei suoi genitori, che, nonostante si siano divisi, continuano ad avere rapporti conflittuali.
Non ha tempo da dedicare a se stessa in questo modo, si deve preoccupare di cose di adulti e la sua parte inconsapevole "si sveglia" la notte e le dice che è ancora "piccola" e che è lei che ha bisogno di qualcuno che se ne accorga. Non si sente vista e ascoltata e da sola è difficile fare entrambe le cose: prendersi cura di sè e dei suoi genitori.
Provi a rivolgersi ad uno/a psicoterapeuta, troverà uno spazio dove si sentirà ascoltata e questo potrebbe esserle di grande aiuto.
La saluto

Dott.ssa Fiammetta Favalli
psicologa e psicoterapeuta rogersiana

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2016

Logo Dott.ssa Fiammetta Favalli Dott.ssa Fiammetta Favalli

49 Risposte

11 voti positivi

Cara Rosy,
sembri abbastanza consapevole dei tuoi problemi e dei tuoi lati disfunzionali e la consapevolezza è già un buon punto di partenza per cercare le soluzioni.
Concordo sul fatto che la separazione dei tuoi genitori ha contribuito ad alimentare le tue insicurezze che probabilmente in parte già c'erano da prima.
Accade poi frequentemente che i genitori separati manipolano e "triangolano" i figli per sfogare le loro rabbie residue.
Quando ti capita questo e te ne accorgi, ti suggerisco di restituire al genitore di turno che forse senza rendersene conto, entrambi hanno riversato su di te il peso dei loro conflitti contribuendo a renderti una persona insicura e ansiosa e che per questo motivo dovrebbero quanto meno sostenere te per un percorso di psicoterapia visto che a tempo debito non hanno pensato di farsi aiutare come coppia prima di decidere per la separazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2016

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

6020 Risposte

16823 voti positivi

BuongiornoRosy,
l'ansia rispetto alla situazione che sta vivendo la porta ad avere crisi di panico. Il conflitto tra due genitori separati è difficile da gestire e lei si sta assumendo delle resposabilità come figlia. Lei sta sperimentando paura del buio, manifestazione di morte, come immaginarsi nella bara. Le suggerisco di intraprendere una psicoterapia per poter andare a fondo di queste problematiche per capire da dove si originano.
Un cordiale saluto
dott.ssa Monica Salvadore

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 GEN 2016

Logo Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta

369 Risposte

833 voti positivi

Carissima signora Rosy, la separazione dei suoi cinque anni fa può essere stata uno dei motivi del suo stare così oggi, ma di sicuro non si può attribuire a questo evento la totalità delle colpa.
La inviterei a contattare uno specialista psicologo psicoterapeuta per affrontare e dare rilettura della sua vita, così da riuscire a dare nuovi significati alla sua vita e alla realtà che la circonda.
Dott.ssa Marchetto Christina

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 GEN 2016

Logo Dott.ssa Christina Marchetto Dott.ssa Christina Marchetto

37 Risposte

21 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Stiamo insieme da 3 anni ma c'è qualcosa che non va

3 Risposte, Ultima risposta il 16 Luglio 2015

Ho 20 anni (quasi 21) e non ho mai avuto una ragazza

3 Risposte, Ultima risposta il 19 Gennaio 2016

Sono fidanzata ma qualcosa non va?

6 Risposte, Ultima risposta il 06 Ottobre 2015

Voglia di tradire, ho qualcosa che non va?

4 Risposte, Ultima risposta il 26 Novembre 2015

tutto va bene, ma vuole una pausa, perchè?

5 Risposte, Ultima risposta il 18 Giugno 2018

perché non va mai bene?

5 Risposte, Ultima risposta il 25 Febbraio 2019

Non capisco cosa non va in me

3 Risposte, Ultima risposta il 08 Aprile 2016

sto male per il disturbo o non va bene lui ? grido d'aiuto disperato.

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Settembre 2018

Ho 21 anni, e mi dicono di essere ipocondriaca. Cosa debbo fare?

6 Risposte, Ultima risposta il 10 Marzo 2016

Ho 21 anni e non sono mai stata amata, mi serve un aiuto?

6 Risposte, Ultima risposta il 28 Giugno 2014