Sono un ventenne dalle ali distrutte , che non riesce più a vivere con se stesso

Inviata da Salvo · 1 ott 2017 Crisi adolescenziali

Buonasera a tutti, sono Salvo. Ho 20 anni e sono ad un punto della mia vita in cui non sono più capace di prendere alcuna decisione. Ho frequentato un corso di ingegneria a molti km da casa ed ho fallito miseramente. Ho deluso la mia famiglia e ancora peggio ho fatto piangere mio padre che, pieno del mio voto di maturità, un 96 che io ho sempre ritenuto essere altamente immeritato, si è visto il figlio crollare con tutti i desideri di un bell' avvenire. Tutto è iniziato con una scarsa motivazione e l'essermi allontanato mi ha messo in crisi poiché giustificavo, con la mancanza da casa, la mia immensa solitudine. provavo a studiare ma ero del tutto assente, non memorizzavo e la mia memoria è peggiorata sempre più, a tal punto che non ricordo più cosa ho fatto o che mi hanno chiesto qualche secondo prima. Andavo in crisi e non capivo perché non percepivo quella sensazione del liceo tipica della comprensione e della padronanza di un qualsiasi argomento. è come se fossi avvolto in una fittissima nebbia da cui non riesco ad uscire. Non mi aiuta la mia ossessione sull'assoluta brevità della vita e di come abbia sprecato già un anno a vuoto. Mi sono avvicinato a casa ed ho ritentato l'accesso ad ingegneria che in seguito ho deciso di rifiutare, a favore di una possibilità ad altre facoltà. Tra queste biologia, materia verso la quale non sento di provare la stessa passione di un tempo; professioni sanitarie che mi darebbero tranquillità quotidiana ma insoddisfazione intellettuale e farmacia che, oltre alle prospettive, spaventa molto per la mia fragilità ed incapacità nell'affrontare un tale percorso, se pur molto interessante. Devo assolutamente prendere una decisione ma il rimpianto di un'ingegneria tanto idealizzata ma irrealizzabile mi corrode l'animo e la considerazione della mia intelligenza come altamente instabile e incapace di una qualsiasi facoltà intellettuale mi fa capire che non posso avere quello che anche una persona meno dotata ma più tenace è riuscita ad ottenere. Vi ringrazio per la vostra gentilezza e disponibilità

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 OTT 2017

Caro Salvo,
il cambiamento che ha attraversato trasferendosi lontano da casa e affrontando un ambiente molto diverso da quello scolastico, potrebbero aver influito sul suo stato d'animo attuale. La mancanza di entusiasmo e di concentrazione verso le materie da studiare, sono sintomatologiche di un momento di crisi. Prima di iscriversi ad una delle facoltà che ha nominato, provi a pensare a che cosa vuole fare "da grande". E' solo concentrandosi su questo che potrà decidere il suo futuro universitario. Le delusioni e gli errori sono umani, quindi capitano a tutti senza esclusione, fanno parte della vita e ci aiutano a capire dove abbiamo sbagliato e cosa dobbiamo fare per andare avanti e non commettere lo stesso errore.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

422 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2017

Gentile Salvo, momenti di difficoltà e incertezza possono capitare a tutti nella vita. Può essere il momento giusto per trovare aiuto in qualcuno per riuscire a tracciare insieme la rotta da seguire, tenendo conto di quello che può farla sentire veramente bene in questo momento. Cordiali saluti

Dott.ssa Alice Lupieri Psicologo a Montano Lucino

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2017

Gentile Salvo,
ciò che colpisce del suo messaggio è la profonda svalutazione che lei opera nei propri confronti unita ad un grande senso di colpa verso la sua famiglia. Dalla sua descrizione sembra che lei abbia vissuto e stia vivendo una progressiva perdita di interesse e di passione verso tematiche ed attività che probabilmente in passato le davano invece maggiore soddisfazione. Il suo riferimento alla brevità della vita, alla sensazione di sprecarla e il suo svalutare le sue capacità intellettuali inoltre, parlano di insoddisfazione e di perdita delle redini della situazione. Da quanto tempo va avanti tutto ciò? Quando parla della facoltà di ingegneria cita sia l'idealizzazione che la mancanza di reale motivazione...di chi era il desiderio per questa facoltà? Perché non possiamo parlare di un fallimento se la base di partenza non aveva motivazione ed era ostacolata anche dalla lontananza degli affetti e dalla solitudine. Il peso di voler rendere orgogliosi gli altri inoltre può schiacciare e mandare in crisi chiunque. L'ansia da prestazione può prendere il sopravvento ed ostacolare concentrazione e memoria. Credo che prima di tormentarsi con l'iscrizione ad un'altra facoltà lei dovrebbe prima provare ad ascoltarsi, provare a comprendere cosa piace a lei e soprattutto cosa la porta a dover soddisfare a tutti i costi i desideri della sua famiglia ed in primis di suo padre.

Cordialmente
Dott.ssa Raso Rossana

Dott.ssa Rossana Raso Psicologo a Aosta

76 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2017

Gentile Salvo,
Da quello che scrive sta attraversando una crisi emotiva legata ai cambiamenti di vita in corso cui forse fatica ad adattarsi.
Spesso i cambiamenti o le scelte importanti possono attivare in noi in senso di inadeguatezza e alimentare la paura di fallire o di non essere altezza. Queste paure normali a volte sono così intense da bloccare le scelte e alimentano un circolo vizioso che può spiegare in parte la sua situazione: meno rischiamo, più ci sentiamo inadeguati.

Tutto questo è normale e superabile con un po' di lavoro terapeutico, che la aiuti a rafforzarsi e a prendersi i rischi necessari per raggiungere i suoi obiettivi.

Non aspetti molto, si tratta solo di emozioni da capire meglio e affrontare.

Buona giornata,
Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

180 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte