Sono stato lasciato da due mesi

Inviata da Francesco · 10 giu 2018 Terapia di coppia

Sono stato lasciato pochi giorni fa in via definitiva dalla mia ragazza. Sono due mesi però che ha avuto alti e bassi nei miei confronti. Ora come ora però non ha più interesse. Non vuole capirci nulla dei miei cambiamenti, mi ha lasciato per telefono. La prima settimana di maggio ci siamo visti. E ci sono stati degli incontri favorevoli. Stavamo bene insieme. A metà aprile mi disse di amarmi e prendendosela perche non rispondevo al telefono, quando ero in compagnia di amici. Le motivazioni sono state, ahimè, le troppi liti, e una in particolare in una piazza di Bologna dopo aver lasciato una mia busta importantissima sull'autobus, dopo averglielo detto decine di volte. I suoi sentimenti sono cambiati da un momento all'altro, e mi ha preso anche in giro dicendomi di aspettarla, soltanto per togliermi davanti. Ci messaggio ed è indifferente, anzi quasi le faccio pena. Come devo comportarmi? La amo da morire, ma lei da quanto ho potuto dedurre ha preso la fissa per un altro ragazzo. E io al solo pensiero di aver fatto mille sacrifici, con 600 km di distanza che ci separavano, ci sto ancora peggio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 GIU 2018

Gentile Francesco,
il tuo dolore è comprensibile ma bisogna anche imparare a disinvestire l'affetto quando non vi sono più le condizioni per mantenerlo e coltivarlo.
Per questo può esserti utile un percorso di psicoterapia per migliorare il tuo umore e il tuo livello di autostima.
Un consiglio : in futuro evita relazioni a distanza perchè nascono già con una pesante controindicazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psiucologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7126 Risposte

20287 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2018

Caro Francesco, da come ti racconti mi sembra che nella tua relazione ci fossero delle difficoltà ancora prima di questi due mesi di freddezza e liti che hanno poi portato la tua ragazza a lasciarti....la fine di una storia lascia un vuoto simile a quello di un lutto e ci vuole del tempo per elaborare ciò che è successo. Se lei ha preso questa decisione avrà i suoi motivi e insistere credo ti porti solo a non chiudere davvero e a sembrare invadente nei suoi confronti. Prenditi, invece, cura di te: prova a lavorare (magari attraverso un percorso psicologico) su te stesso e i tuoi bisogni, ascoltati e guarda cosa e dove hai sbagliato in questa relazione, chiediti che tipo di rapporto vuoi costruire tu in futuro e cosa hai da dare all'altro. Rifletti su quali sono i tuoi punti di forza nell'ambito della relazioni e su cosa invece puoi migliorare, cosa vuoi ricevere dall'altra persona e cosa ti fa stare bene in un rapporto. Con le idee un pò più chiare rispetto a come sei e come vorresti essere nelle relazioni, ma anche rispetto a cosa ti aspetti dall'altro per stare bene insieme potrai ripartire in maniera più funzionale. Che sia di nuovo con questa ragazza o con un'altra.
Un grosso in bocca al lupo, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

257 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 GIU 2018

Caro Francesco,
le relazioni a distanza non sono mai semplici da gestire, in particolare in momenti di crisi come quelli a cui fa riferimento. In questo contesto quello che mi sento di consigliarle è di parlare onestamente alla sua ragazza dichiarando quello che sente e quelle che sono le sue aspettative riguardo la vostra relazione. Se le vostre posizioni dovessero però essere inconciliabili e lei non fosse disposta in modo serio a continuare la vostra relazione, le consiglio però di andare avanti senza perseverare in comportamenti che le causano disagio e malessere. È comprensibile che in questo momento stia soffrendo per la fine di questa relazione, ma è importante che lei possa tornare a prendersi cura della sua persona, accettare ed elaborare l’accaduto per potersi ristrutturare in una maniera efficace. A tal fine, se dovesse ritenerlo opportuno, le consiglio di rivolgersi ad uno Psicologo della sua zona per poter avere un sostegno più concreto e poter meglio gestire la situazione.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1124 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte