Sono stato lasciato con un messaggio, come faccio ad elaborare il mio

Inviata da sandrino0052 · 29 giu 2017 Terapia di coppia

Siamo stati amanti per quattro anni. Entrambi sposati con figli e con difficoltà di coppia. Eravamo colleghi di lavoro, ci siamo ignorati per anni poi durante una trasferta all'estero ci siamo conosciuti e dal quel giorno per me è esistita solo lei. Siamo diventati inseparabili e dopo un mese abbiamo fatto l'amore per la prima volta, l'intesa fisica è stata travolgente. Ci siamo innamorati (mi verrebbe da dire, oggi, *mi* sono innamorato perché di lei non sono più sicuro di niente). Per anni di frequente abbiamo trovato il modo di ritagliarci degli spazi nostri uno, due giorni, mezza giornata, una fuga al mare. Momenti bellissimi in posti stupendi Parigi, Roma, Positano, Resort di lusso, Stati Uniti. Gli ultimi di recente. Lei mi ha fatto da spalla e il mio rapporto coniugale fra alti e bassi è andato avanti. Io le ho fatto altrettanto da spalla, le ho dato mille attenzioni, rose, regali a sorpresa, sono stato anche io un confidente per lei ed un sostegno. Lei non ama più il marito ma ha sempre detto di essere ingabbiata con lui dall'amore per la figlia che temeva di perdere in caso di separazione (è molto più legata al padre) e dalle consuetudini e status sociale. All'inizio quando la passione era quasi incontrollabile ho cercato in tutti i modi di portare il nostro rapporto alla luce del sole consapevole che avremmo spaccato due famiglie e causato dolore ma anche consapevole che per me la vita ormai era lei. Lei non ha voluto, tuttavia il legame era diventato cosi forte che pur di stare insieme abbiamo fatto in modo di far conoscere le nostre famiglie con la scusa che eravamo colleghi ed iniziato a frequentarci ed a fare le vacanze insieme. Ci siamo scambiati milioni di messaggi, prima di andare a letto, appena svegli, di continuo abbiamo condiviso difficoltà e confidenze. Nel senso di colpa per il tradimento ma anche consapevoli della ineluttabilità del nostro amore abbiamo trovato un equilibrio. Lei ha trovato un nuovo equilibrio con il marito. Forse per la prima volta in vita mia ero felice e credo lo fosse anche lei. Poi ho cambiato lavoro e mi sono dovuto trasferire in un'altra città. Con fatica abbiamo portato avanti il nostro rapporto, anche se la quotidianità è venuta a mancare, dal vederci tutti i giorni gli incontri si sono diradati. Il mio sentimento per lei è rimasto intatto. Quindici giorni fa abbiamo passato due giorni in un posto bellissimo e dopo aver fatto l'amore in televisione c'era una trasmissione che parlava di casi celebri di persone sposate che per una vita hanno avuto un amore segreto extraconiugale come il nostro. Lei era quasi commossa e si identificava completamente in queste storie. In quel periodo però aveva iniziato a manifestare malessere, non dormiva bene, aveva dei pensieri. Alle mie richieste di spiegazione era vaga e rispondeva che erano pensieri di lavoro. Poi improvvisamente in pochi giorni è diventata scostante, sempre più chiusa. Una mattina mi ha scritto che forse non mi amava più. E così in poche battute il nostro rapporto si è chiuso. Senza altre spiegazioni, senza una telefonata, senza darmi modo di vederla per un'ultima volta. Così, brutalmente, è scomparsa. L'unica cosa che ha detto è che stava male, non ne poteva più della prigione nella quale si sentiva con la sua famiglia, che soffriva tantissimo ed aveva bisogno di riequilibrarsi, che forse non mi amava giù e che almeno con me voleva essere sincera. E lì è finita.
Sono disperato per quello che è successo e per il modo. Non so che fare, non posso confidarmi con nessuno. Ho paura di essere travolto. Come faccio a superare il dolore che provo se non ho potuto nemmeno chiarirmi con lei?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 LUG 2017

Gentile Sandrino,
nella relazione extra-coniugale, accanto alla passione, ai momenti belli, al supporto reciproco, alla felicità di una bella intesa durata 4 anni, forse lei dovrebbe considerare anche tutte le corrispondenti mancanze nelle due rispettive famiglie.
Questo non per suscitare in lei o in questa donna dei sensi di colpa che considero una tra le cose più dannose e inutili che ci possano essere, quanto per farle capire che sulle sabbie mobili non si possono costruire palazzi o castelli.
Questa donna adesso, per comportarsi come ha fatto, avrà avuto le sue ragioni che fondamentalmente, come le ha anche detto, consistevano nell'essere arrivata al punto di dover fare una scelta al culmine di una dolorosa crisi decisionale.
Ora, pur comprendendo la sua delusione e il suo dolore, a mio avviso, lei non dovrebbe sentirsi una vittima, dovrebbe rispettare la scelta (tardiva) di questa donna e dovrebbe cogliere a sua volta l'occasione per rivalutare, con l'aiuto della psicoterapia, il suo ruolo di marito e di padre a lungo trascurato e mortificato all'interno della sua famiglia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2017

Gentile Sandrino,
potrebbe parlarne con uno psicologo. Questo professionista dovrebbe chiarire la situazione, la profondità e le motivazioni delle relazioni implicate, i possibili motivi della rottura e soprattutto aiutarla a gestire gli ultimi comportamenti di questa donna.
Lasciarsi con un messaggio è in genere foriero di problemi.
Le segnalo un mio articolo sulle storie sentimentali non chiuse che può trovare sul mio sito professionale e che probabilmente la interesserà.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

726 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2017

Buongiorno Sandrino,
comprendo il suo dolore per la conclusione di una relazione per lei molto importante ed appagante. Capisco che avrebbe preferito almeno un ultimo incontro, ma può darsi che la sua compagna non è abbia avuto la forza o sia molto confusa. Sicuramente le servirà del tempo per elaborare la perdita e la mancanza, ma è possibile un percorso terapeutico la possa aiutare a rivalutare alcune risorse presenti nella sua famiglia ed attivare strategie di cambiamento.
Non si scoraggi!
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2017

Non deve essere stato facile gestire la situazione complessa che ha avuto in questi anni e capisco la sua delusione, dopo tanto impegno, nel veder conclusa la relazione con un gesto come il messaggio. E' importante prendersi del tempo per concentrarsi sulle strategie che lei è disposto ad attuare per fronteggiare la situazione. Le consiglio di farsi seguire da uno psicologo che non la giudichi e che la sostenga in questo difficile percorso per acquisire nuove consapevolezze su questa storia e sulla sua vita.
Per approfondimenti non esiti a contattarmi.
Buona giornata
Dott.ssa Ilaria Albano

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

322 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte