Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sono seri questi problemi? E' necessario lo psicologo?

Inviata da Alessandro · 22 apr 2013 Autostima

Salve. Sono un ragazzo quasi di 19 anni ed è da molto tempo (da novembre circa) che mi sento un po' abbattuto e giù di morale. Anzi più vado avanti e peggio è.
Sono un ragazzo molto introverso e quindi non riesco a relazionarmi bene con gli altri coetanei. Ho pochi amici e purtroppo non pratico sport a causa dello studio. I miei genitori pretendono molto da me e vogliono che io sia sempre bravo a scuola... anche se negli ultimi tempi sto tralasciando un po' gli studi. Sono molto sensibile alle offese. Tutto ciò mi provoca ansia, angoscia e dolore e mi sta facendo pensare al suicidio, soprattutto il fatto di non avere una relazione. Per questo mio difetto (quello di essere introverso), mi isolo o vengo isolato: ad esempio in classe con le mie compagne (sono l'unico maschio) non parlo molto a parte con la mia compagna di banco; invece gli altri pensano che io sia un buono a nulla, un asociale. Ora vorrei sapere se per questi problemi c'è bisogno di uno psicologo. Grazie per la vostra grande disponibilità e gentilezza.
P.S. Scusate per l'italiano, ma sono negato

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 APR 2013

Caro Andrea,
sarebbe molto importante poter lavorare su questo tuo disagio con uno psicologo. Quando tutto è nero si fa difficoltà a trovar qualcuno che stia nell'assenza di luce, ma che abbia ben chiaro dove sia l'uscita dal tunnel...uno psicologo aiuta in questo senso...e anche tu troverai la tua luce..

Buona ricerca

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

679 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2013

Carissimo Andrea, poichè quello che vivi oggi è un vero e proprio disagio esistenziale tanto da farti pensare di "lasciare andare la tua vita", credo fortemente sia utile rivolgerti ad uno psicologo, magari se lo ritieni opportuno anche dopo averne parlato con i tuoi genitori. Questo aiuto sarebbe molto utile per comprendere ed affrontare tutto quello che ti spaventa o piuttosto vorresti e non riesci ad ottenere (mi riferisco anche alla relazione con una ragazza). Andare da uno psicologo non significa per forza soffrire di una malattia grave. Poichè le cose che racconti di te, il malumore, la depressione, l'isolamento dagli amici..., rappresentano delle sofferenze ti invito a provare a lavorare, con l'aiuto di qualcuno esperto, affinchè tu possa superare questo momento difficile ed apprendere strategie nuove per affrontare quello che da solo non riesci a fare.
Spero di essere stata abbastanza chiara. Ti auguro di risolvere la situazione che stai vivendo.
Un caro saluto
Dott.ssa Laura Amato- Palermo-Agrigento

Dott.ssa Laura Amato Psicologo a Palermo

18 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 APR 2013

grazie, proverò a convincere mia madre a rivolgermi dallo psicologo.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2013

Ciao Andrea, penso che scrivere questa mail sia stato difficile!
Tu sei giovani ed hai il diritto di vivere bene i tuoi anni!
Io penso che un colloquio con uno psicologo non ti faccia male, spesso, alla tua età, c'è bisogno di fare ordine e di capirsi.
Se vuoi, io sono a Pesaro.
Ciao e in bocca al lupo per tutto.
Dr. Francesco Riccardi - Pesaro

Studio Dr. Francesco Riccardi Psicologo a Pesaro

64 Risposte

51 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2013

Egregio signore Andrea,
quanto scrive è degno di attenzione psicologica, non tanto per quanto avviene ed è avvenuto, quanto affinché il quadro clinico attualmente evidente non peggiori in futuro creandole maggiori problemi e difficoltà importanti. Un incontro anche di sola consulenza viene ritenuto utile.
dr paolo zucconi, sessuologo e psicoterapeuta comportamentale a Udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1567 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2013

Ciao Andrea , credo che un percorso psicologico per sentirti più a tuo agio con gli altri sia una buona scelta . Spesso quando si hanno aspettative elevate si rimane intrappolati in un pensiero negativo a doppio taglio "sarò io in grado di soddisfarle" Nella tua introersione forse hai una immagine di te che vorresti far vedere meglio , e vorresti trovare la voce giusta per parlare alle ragazze ed ai compagni che con una battutta o con uno sguardo ti isolano facendoti sentire diverso. In queste condizioni è facile sentirsi un giù e lasciarsi andare alla spirale del "non ce la farò mai" . Credo proprio che tu già abbia fatto un grande passo a chiedere aiuto su questo portale , non c'è cosa più saggia che riconoscere di aver bisogno di un sostegno .
P.S. Il to italiano no è affatto male
Ti consiglio intanto un libro, un romanzo per riflettere sulle difficoltà che s'incontrano con l'altro sesso e con tutti dubbi su di se che la nostra mente ci pone ad ogni passo che facciamo : Norvegian Wood di Murakami Haruki
Un saluto
Dott. Giacomo Sella

Dott. Giacomo Sella Psicologo a Roma

59 Risposte

72 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2013

gentile Andrea,
già il fatto che lei abbia scritto ad un sito di specialisti in psicologia-psicoterapia risponde alla sua domanda. Le consiglierei di fare dei colloqui per condividere con qualcuno questi stati d'animo e questi pensieri; la condivisione con l'altro già di per sé rappresenta una risorsa formidabile perché porta alla comprensione emotiva delle proprie esperienze.
saluti

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

160 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2013

Caro Andrea, i tuoi problemi e le tue difficoltà sono quelli di molti ragazzi della tua età. C'è chi per carattere e temperamento riesce a camuffarli e a reagire più visibilmente alle insicurezze e chi come te fa più fatica.. Hai fatto bene a rivolgerti ad un portale psicologico, credo che questo primo passo possa condurti nella giusta direzione, ovvero quella di un percorso di comprensione e crescita, con il supporto di uno psicologo. Parla ai tuoi genitori di questo tuo malessere e contatta un professionista che attraverso una serie di colloqui vis a vis possa aiutarti in questo difficile momento. Resto a disposizione per chiarimenti. Dott.ssa S. Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

188 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2013

Salve Andrea,
capisco la delicata età e le paure dei tuoi genitori circa il tuo futuro ma, perchè pensare che essere introverso è un difetto? Anzi puoi trasformarlo in un punto di forza non hai niente di sbagliato. Devi darti tempo, accettarti per come sei certo si può migliorare, ma mai sembrare quello che non sei, cioè estroverso. Lo so uno vorrebbe tutto e subito, ma purtroppo non è di questo mondo! Comunque con calma potrai sembre parlare con un professionista, in molte scuole c'è il CiC.

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

194 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2013

Buongiorno gentile Andrea,
se Lei sente che da solo non riesce ad essere più sicuro di sè e ad avere uno stato d'animo migliore nei confronti delle sfide che la vita naturalmente ci pone, l'aiuto di uno psicologo psicoterapeuta potrà senz'altro agevolare il processo di cerscita e risoluzione dei problemi relazionali. Provi a chiedere se nella sua scuola c'è un servizio di sportello d'ascolto psicologico oppure può rivolgersi al consultorio pubblico della sua città.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2818 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2013

Gentile Andrea,
credo che il tuo disagio sia dovuto in parte dall'oppressione che senti dalla tua famiglia circa le aspettative scolastiche, che tu cerchi di soddisfare. D'altra parte l'introversione, di cui sei pienamente consapevole, ti immette nel circuito " evitare ed essere evitato" dagli altri. Il sostegno psicologico ti aiuterebbe senz'altro a migliorare la situazione e acquisire maggiore fiducia in te stesso.
Un saluto
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

175 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2013

Gentile Andrea,
il disagio che vive è certamente serio, nella misura in cui limita la sua possibilità di stare bene con se stesso e con gli altri; un aiuto psicologico non è opportuno solo per patologie o situazioni gravi, ma può essere molto utile in tutti quei casi, come il suo, in cui una persona si rende conto di non riuscire a raggiungere quella serenità e quella soddisfazione di sé che meriterebbe. Non deve sentirsi strano o diverso, anzi il fatto che riconosca i motivi del suo malessere la predispongono a poterci lavorare insieme ad un professionista che possa ascoltarla e supportarla. Se lo desidera rimango a sua disposizione, un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

468 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte