Sono pericolosa?

Inviata da Cristina il 30 set 2015 Autostima

Ok, riassumo in breve e spero che qualcuno voglia parlarmi perché potrei veramente impazzire e farmi del male... Sono lesbica ho 18anni ma non riesco ad aprirmi di persona ma solo per messaggi o email... Ho bisogno di superare alcune cose ella mia vita soprattutto la mia rabbia verso un ragazzo definito dalla mia ragazza col pene perfetto... È diventato il mio metro di misura... È rischio di impazzire. Ogni cosa la ricollego a lui... Mi sento letteralmente insignificante rispetto a lui... E inizio ad essere aggressiva... Promiscua... E non dormo più la notte... La mia ragazza mi ama... Tutto con questo tipo è finito e le credo.. Perché sono più di due anni che siamo insieme e dopo il primo tradimento si è comportata bene... Ma io mi sento di impazzire... Le faccio del male per come mi comporto e non voglio... Cosa devo fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Cristina,
anche se il rapporto tra la tua ragazza e il suo ex è finito, evidentemente le è rimasto bene impresso nella memoria il ricordo (piacevole o spiacevole?) del suo pene perfetto.
Forse la tua ragazza te ne parla per farti ingelosire, forse solo per prenderti in giro o forse perchè non ha un orientamento chiaramente omosessuale come il tuo ma piuttosto sul versante bisex.
Comunque sia, non ti puoi permettere di essere aggressiva verso di lei e tanto meno verso te stessa perchè faresti solo danni.
Quello che puoi fare è chiedere un aiuto psicologico per ridurre la tua aggressività e migliorare la tua autostima.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6503 Risposte

18178 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristina,
alla sua domanda: "sono pericolosa?" non è certamente semplice rispondere, in quanto lei sostiene di essere molto arrabbiata, di comportarsi male, di essere promiscua, di poter fare del male o farsi del male, ecc. Quello che le posso suggerire è di rivolgersi ad uno psicologo che la aiuti a capire l'origine della sua rabbia che, presumibilmente, è relativa al "pene perfetto" dell'ex della sua fidanzata ma che,forse, potrebbe celare altre dinamiche psicologiche irrisolte. Ho letto che non riesce ad aprirsi e desidera solo suggerimenti via e mail o tramite messaggi, ma potrebbe chiedere aiuto a colleghi che fanno consulenze online (anche solo audio, non necessariamente video).
Le faccio i miei migliori auguri.
Dott.ssa Gabriella Ruggeri (Messina)

Dott.ssa Gabriella Ruggeri Psicologo a Messina

59 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristina,
mi sento di dirle spassionatamente che è il caso che lei faccia una terapia. Non per il suo orientamento sessuale, per carità, ma per i suoi tratti caratteriali.

un caro saluto

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Vedi Cristina,
qualsiasi forma di gelosia, quando supera il limite, dà inevitabilmente adito ad una serie di problemi direttamente con se stessi e tu, ancora così giovane, ti trovi già fin da adesso dentro un percorso a spirale che ti mette nelle condizioni di competere con figure rivali. Nel tuo caso si tratta addirittura di invidia nei confronti di un organo che tu non hai. Non è una situazione che puoi risolvere via mail o via chat, ma, secondo la mia non breve esperienza terapeutica in situazioni similari, devi parlarne immediatamente di persona con qualche mio/a Collega della tua zona, con una specializzazione psicodinamica ed esperienza sessuoterapica. Per ora goditi il rapporto con l'attuale compagna, senza coinvolgerla nella tua sofferenza, ma non perdere tempo nel cercare il tuo equilibrio e con questo, la tua gioia di viverti per come sei. Se vuoi posso ascoltarti per ulteriori comunicazioni. Ciao.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

615 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Cristina,
il rapporto con la sua ragazza in questo momento è compromesso dal risentimento per il tradimento subito. C'è anche la paura di perderla che credo si sia impossessata di lei. La gelosia in genere in un rapporto di coppia è normale, ma in questo caso ha assunto dimensioni troppo elevate e distruttive, per entrambe. Credo che lei abbia bisogno di un sostegno psicologico per superare questa fase. Richieda una consulenza psicologica. Scelga uno psicologo con cui lei sente di poter parlare liberamente sia di promiscuità, sia di omosessualità, sia di problemi intimi. Questo è importante perchè lei ha bisogno di aprirsi e guardare dentro sè stessa. Un saluto affettuoso.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

95 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

ti consiglio di iniziare subito una psicoterapia

Dr. Antonio D'urso Psicologo a Salerno

5 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristina
sembra che si siano risvegliati in te vecchi fantasmi di originaria memoria quando un secolo fa il buon padre della psicoanalisi definiva i concetti di "invidia del pene".
Freud disse: "le ragazze sentono profondamente la mancanza di un organo sessuale di egual valore a quello maschile, esse si considerano inferiori e l'invidia del pene è il motivo principale di un certo numero di caratteristiche reazioni femminili".
Nella moderna psicologia questo concetto è stato rivisto e corretto in quanto si è fatta largo l'idea di un uguale valore dell'organo genitale femminile rispetto a quello maschile e le donne stesse hanno dichiarato che del "pene maschile non sono affatto invidiose".
Nel tuo caso credo che questa "fissazione" che ti è presa sia legata ad un senso d'insicurezza e di inferiorità rispetto all'uomo e la tua paura di non riuscire a sofddisfare la tua compagna sia la miccia che tiene accesa questa "invidia del pene".
Cerca di uscire da questo circuito di antiche memorie e recupera il senso di te stessa e del tuo valore come essere capace di dare amore, soddisfazione sessuale e sicurezza nel rapporto attraverso le tue qualità e capacità.
Le stessa qualità e capacità per cui la persona che ami ha scelto di essere con te lasciando andare l'altro.
Non snaturare la tua bellezza interiore ed esteriore con atteggiamenti rabbiosi e modalità inconsulte di relazione.
Se da sola non riesci cerca l'aiuto di uno psicoterapeuta.
Un caro saluto Dott. Silvana Ceccucci Psicologa-Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6700 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Francesca, alla domanda "sono potenzialmente pericolosa " sarebbe da rispondere "no, certamente", perché la sofferenza che ci porta qualcosa che ci colpisce -come un'affermazione detta con più o meno intenzione dall'esterno- a volte ci fa tirare fuori semplicemente il nostro dolore, che può diventare anche distruttivo a volte; ma non per questo ci si deve sentire pericolosi.

Contatta qualcuno, nella tua zona, per un supporto psicologico vis a vis, una/un collega che sia psicologo & psicoterapeuta, e che possa indirizzati a comprendere se questo tuo momento abbia o meno ragioni radicate profonde o fondo che legate al rapporto che stai vivendo con questa ragazza -di cui ci hai detto pochissimo o quasi nulla- vedrai che questa scelta saprà esserti di aiuto.

Chiedi pure se hai altri dubbi in proposito,

Un saluto,
Dott.ssa Elena Bellia
Psicologa Psicoterapeuta
Savona Provincia & Genova città

Dott.ssa Elena Bellia Psicologo a Albenga

67 Risposte

48 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristina,
non importa se la storia è vecchia di anni, lo shock che lei ha vissuto nell'ascoltare questa "definizione" è ancora vivido e attuale. Mi domando se lei oltre a ricollegare ogni cosa a quest'evento lei in un certo qual modo riviva quella definizione.

Non credo lei sia pericolosa, anzi, ma è entrata in un loop dove più ci rimane e più soffre. Sono pensieri da cui si esce difficilmente da soli.

Per questo le consiglio caldamente una terapia ipnotica o strategica per sbloccarla da questa situazione.

Sono convinto che potrà recuperare la lucidità per poter vivere la sua relazione dall'alto del presente e non da un evento passato.

Cordiali saluti,

Antonio Amatulli.

Dott. Antonio Amatulli hipnoterapeuta Psicologo a Lucca

67 Risposte

100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristina,
per rompere il ghiaccio è possibile avere primi contatti tramite mail, che si possono in futuro trasformare in contatti via skype o in studio, se lo vorrai e se tu e chi ti segirà lo ritterrete opportuno.

Cerca uno psicologo che ti piaccia "a pelle". E' importante che tu ti senta a tuo agio con lui.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2019 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 77400

Risposte