Sono ossessionato dalla mia ex: come fare?

Inviata da Simone · 26 mag 2014 Disturbo ossessivo compulsivo

Buonasera Dottori,

E' ormai da quasi un anno, per l'esattezza 10 mesi che tra me e la mia ex ragazza è finita, Io avevo 21 anni e lei 16, diciamo che è la mia vicina di casa perchè abitiamo uno di fronte all'altro.
Ormai è da tanto tempo che vivo con questo malessere, cioè non so se sia un ossessione o qualcos'altro di vario tipo.
E' un pensiero fisso che mi ci sveglio la mattina, e mi ci addormento la sera.
Mi viene la curiosità di andare a sbirciare tutt'ora nei social network, e io cerco di farmi apparire tramite i social da parte sua anche se non ce l'ho più tra gli amici.
Penso ancora al perchè ci siamo lasciati, il motivo ben preciso dopo una storia d'amore cosi bella, ma piano piano mi ci sto facendo una ragione (a quanto pare). Da parte sua ho trovato solamente indifferenza da quando è finita e forse sarà proprio quello che mi fa stare cosi male, e sopratutto incontrarla spesso... Era come una migliore amica, una sorella, la ragazza che ho sempre sognato.
Trovo delle difficoltà a frequentarmi con altre ragazze, anzi diciamo non ho proprio voglia e questo che mi preoccupa da morire, anche il fatto che questo pensiero non vuole lasciarmi andare e farmi vivere la mia vita in totale normalità e tranquillità.
Avevo passato 4/5 mesi di depressione ma il pensiero fisso rimane.

Chiedo un aiuto su come potrei risolvere questo malessere e sopratutto un consiglio per vivere la mia vita in totale tranquillità!

Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 MAG 2014

Buongiorno Simons
oltre all'elaborazione del "lutto" di cui tutti i colleghi hanno giustamente parlato, credo che nel suo caso ci siano delle problematiche in più: prima di tutto lei ha questa persona costantemente davanti a casa sua e il tutto non aiuta in quanto si tratta di elaborare la perdita di una persona che si vede continuamente.
Sarebbe possibile farlo ugualmente ma il suo coinvolgimento emotivo è ancora forte e dunque questa persona non è "scomparsa" dagli occhi e dal cuore ma è lì...presente.
Si comprende inoltre dal suo scritto che la relazione è terminata ma non in modo chiaro infatti lei pensa ancora al "perché" sia finita e ciò significa che non ha capito il problema dove stava!!!
Su questo punto in particolare vorrei focalizzarmi; come mai rimane questa oscurità??? Non vi eravate spiegati a sufficienza? Non eravate consapevoli dei motivi che portavano alla fine della storia??? O lei semplicemente si è rifiutato di comprendere le ragioni della ragazza , le ragioni che le erano state a suo tempo spiegate ..oppure la ragazza non si è spiegata e semplicemente l'ha lasciato xchè si era stancata.
Certo può essere difficile da comprendere o da spiegare e anche da accettare ma, a volte, non ci sono motivi ulteriori se non che quei 5 anni di differenza d'età a quell'età possono aver determinato motivazioni diverse in voi due allontanado da lei la ragazza..
Credo che lei, anche con l'aiuto di uno Psicoterapeuta debba ripartire di lì. Dall'analisi e dalla comprensione del rapporto e della fine del rapporto.
In questo modo certo avrà un margine migliore per potersi distaccare emotivamente da questa persona e per comprendere che probabilmente non era la donna adatta a lei. A quel punto anche la presenza visiva della sua vicina di casa le sarà divenuta indifferente.
Cordiali saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7335 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAG 2014

Caro Saimons,
Le tue parole sono ancora cariche di sofferenza e tristezza, per quanto la tua relazione sia terminata da 10 mesi, dentro di te c'è ancora un legame molto profondo. La perdita di una persona cara, la fine di un legame sono sempre portatori di malessere e profondo disagio ed ognuno di noi ha i suoi tempi per rimarginare le ferite. Amati e accetta questa sofferenza come un momento delicato di crescita personale. E' in questi momenti che riflettiamo di più su noi stessi, su chi siamo e cosa vogliamo; sono momenti di crescita e di accettazione. Vedrai che accettando tutto ciò riuscirai anche accettare la fine di un rapporto che nonostante sia terminato ti ha regalato bellissimi ricordi e momenti per riflettere.
Dott.sa Paola Madesani

Dott.sa Paola Madesani Psicologo a Brescia

82 Risposte

148 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAG 2014

Caro Saimons,
Le tue parole sono ancora cariche di sofferenza e tristezza, per quanto la tua relazione sia terminata da 10 mesi, dentro di te c'è ancora un legame molto profondo. La perdita di una persona cara, la fine di un legame sono sempre portatori di malessere e profondo disagio ed ognuno di noi ha i suoi tempi per rimarginare le ferite. Amati e accetta questa sofferenza come un momento delicato di crescita personale. E' in questi momenti che riflettiamo di più su noi stessi, su chi siamo e cosa vogliamo; sono momenti di crescita e di accettazione. Vedrai che accettando tutto ciò riuscirai anche accettare la fine di un rapporto che nonostante sia terminato ti ha regalato bellissimi ricordi e momenti per riflettere.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAG 2014

Gentile Saimons, la fine di una relazione importante può essere paragonata alla perdita di una persona cara ; infatti in entrambi i casi viene a " mancare" una figura che è stata fino ad allora un punto di riferimento. Come per un lutto anche la fine di un rapporto , prima di essere elaborata, attraversa necessariamente delle fasi che sono la negazione e il rifiuto, la rabbia, la negoziazione, la depressione, fino ad arrivare all'accettazione. In alcuni casi può succedere che uno resti in qualche modo bloccato in una di queste fasi e non riesca ad arrivare alla fase di accettazione e dunque di elaborazione della perdita. Questo potrebbe essere il suo caso. Il mio consiglio è che lei si rivolga a uno psicoterapeuta che la aiuti ad uscire da questo stato di "stallo" e a trovare le risorse per elaborare la perdita e guardare avanti. Un caro saluto Dott.ssa Lucia Firinu

Dott.ssa Firinu Lucia, Psicologo - Psicoterapeuta Psicologo a Cagliari

61 Risposte

107 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAG 2014

Buongiorno Saimons, di primo acchito, considerando la tua difficoltà nell' elaborare la perdita della ragazza e soprattutto il non riuscire ad investire la tua attenzione altrove, viene da suggerirti di rivolgerti ad un Collega della tua zona. Da qui mi è possibile comunque darti un appoggio e qualche indicazione adeguata se mi fornirai una descrizione dettagliata della tua persona (-se hai conosciuto prima di lei altre ragazze-quanto tempo è durata la relazione-le caratteristiche principali che ti attraggono in una figura femminile-e quant'altro) e di quella della tua ex. Se credi possiamo continuare in un tuo successivo contatto. Ciao
Dott.ssa Carla Panno

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

682 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAG 2014

Buongiorno gentile Saimons,
il dispiacere che ha vissuto per la fine della relazione non sembra essere superato ma è presente e pervasivo e per superare questo stato di continuo rimuginio e controllo è necessario che valuti di iniziare un sostegno psicologico con uno psicologo psicoterapeuta in presenza.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2852 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte