Sono ossessionata dal mio ex

Inviata da Vitto · 2 mag 2014 Disturbo ossessivo compulsivo

Ho conosciuto il mio attuale ragazzo nel 2013 mi era piaciuto subito e dopo poco ci siamo messi insieme ero felicissima ma sono stata 8 mesi a tormentarlo riguardo al mio ex...piangevo tutte le sere per lui e chiamavo il mio attuale ragazzo piangendo per il mio ex il mio ragazzo essendo molto dolce e paziente cercava di tranquillizzarmi ma spesso scrivevo al mio ex di nascosto ferendo i sentimenti del mio ragazzo e questo mi feriva perche gli voglio molto bene. conosciuto il mio ex nel 2012 la nostra storia ci piaceva e quando mi invitò al mare ero felice e li mi disse che mi amava...non potevo essere piu felice andavo tutti i giorno da lui e abbiamo avuto dei rapporti...non smettevo di sorridere...siamo stati insieme quasi un mese ma poi se ne andò e tornò a casa sua perche era venuto in vacanza...stetti molto male e allora chiesi a mia mamma di portarmi da lui..andai li e passai tre giorni bellissimi con lui uscimmo e l ultimo giorno andai a casa sua ed eravamo soli....insomma ero stata bene.
Al ritorno piansi molto ma dovevo tornare poco dopo lui mi disse che voleva mettersi con un altra ragazza e quindi non dovevamo piu sentirci io accettai e a dicembre mi misi con il mio ragazzo attuale lui è fantastico...ma il mio ex tornò a scrivermi dicendomi che mi voleva di nuovo e io crollai un po...ma non lasciai mai il mio ragazzo.
Ultimamente pero feci tanti sogni riguardo al mio ex...uno di questi è che mia mamma nel sogno mi fece una festa a sorpresa ero molto felice e poco dopo che ero alla festa mo chiamò e mi disse che aveva un regalo per me in quel momento entrò Andrea dalla porta e gli saltai addosso l'unica persona che mancava era il mio ragazzo ma ero moltp felice.
Adesso con il mio ragazzo sto insieme da un anno e mezzo e sono molto felice con lui a volte mi capita di pensare al mio ex.. ai ricordi ma sento che il mio ragazzo non lo lascerei mai per il mio ex perche perderei l'unico che mi ha rese davvero felice e non mi fece mai soffrire. Aiutatemi a capire questa situazione...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 MAG 2014

Buongiorno
è naturale che lei pensi ancora al suo ex considerato che avete vissuto un rapporto molto bello ed intenso; queste memorie vanno coltivate e conservate, perché sono le premesse per la storia che sta vivendo con il suo ragazzo attuale. E' come se la storia precedente fosse l'ingresso per questa sua nuova storia che altrimenti non sarebbe mai avvenuta; quindi le due cose sono collegate in qualche modo e rientrano nel suo processo di crescita. Nella "festa" della sua vita sua madre ha permesso che entrasse un aspetto positivo e gratificante; quando parla del suo ex esprime felicità, parla di sorrisi e divertimenti, proprio come in una festa che lei ha sognata. D'altronde proprio come le feste e le vacanze finiscono e si rientra in un'altra dimensione, così la sua storia è terminata e si entra nel dopo festa di solito meno lieto, ma non triste. Quello che lei evoca fondamentalmente sono i ricordi felici, nostalgici (di qualcosa di lontano) che ha impressi dentro di sè con la consapevolezza che quella festa è finita. Ora sta a lei entrare, se lo sente, in una dimensione diversa più impegnativa, meno disimpegnata, come non è un contesto vacanziero e di festa, di un rapporto in cui ga trovato sicurameto sostegno, protezione, mi sembra stabilità. Uno psicologo ha scritto che nei rapporto di coppia devono essere soddisfattte tre condizioni: intimità, passione e impegno. In quello con il suo ex mi sembrava molto forte la dimensione passione (motivazione), poca intimità da cui emerge stabilità e sicurezza, assente quella dell'impegno (fattore cognitivo). Questo concretamente si è tradotto per lei in "amore romantico" e in lui una "infatuazione" o anche "simpatia". Qurllo con suo ragazzo mi sembra si aggiunga anche la dimensione dell'intimità che equivale a sicurezza, oltre che alla motivazione a stare insieme che (impegnarsi a vivere con la persona amata) che, probabilmente, rendono il rapporto più forte e stabile.

cordiali saluti

Dott. Giuseppe Esposito Psicologo e Psicoterapeuta Psicologo a Piano di Sorrento

33 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte