Sono molto insicura di me stessa

Inviata da Chiaretta8 · 27 giu 2022 Autostima

Da quando ho perso mia mamma e il mio ex ragazzo mi ha fatta sentire una nullità e mi molestava psicologicamente da quel momento li la mia vita è cambiata.
Sono stata sempre una ragazza buona e un po' fragile ma ora lo sono di più dopo queste esperienze di vita.
Non sono mai sicura di nulla a lavoro non riesco a crescere perché l'insicurezza mi mangia viva e ci sto male.
Nonostante la mia vita adesso vada bene sto male .
Cosa devo fare ? Voglio poter cambiare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 GIU 2022

Gentilissima Chiara,
purtroppo talvolta la vita ci mette di fronte a delle prove molto difficili e capisco molto bene il disagio che tu stia provando in questo momento.
Il consiglio che mi sento di darti è quello di iniziare qualcosa di nuovo che ti possa appassionare e che ti faccia conoscere altre persone, in modo da creare attorno a te una positiva rete sociale. Che so, potresti iniziare a praticare qualche sport che ti appassioni, oppure dedicarti a qualche hobby che ti potrebbe piacere. Insomma, devi impegnare corpo e mente in qualche cosa di nuovo e stimolante, che ti permetta di aumentare la tua autostima e indirizzare altrove i tuoi pensieri negativi.
Se da sola non c la fai, potresti iniziare un percorso di supporto psicologico, con un professionista che ti ascolti, ti comprenda e riesca ad affiancarti nel tuo percorso di cambiamento che non è mai facile.
Se ti fa piacere, contattami pure per un approfondimento senza impegno. Io ricevo sia in studio che on-line.
Ti auguro sinceramente di avere una vita felice.
dott. Rodolfo Vittori

Dott. Rodolfo Vittori Psicologo a Romans d'Isonzo

123 Risposte

89 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Purtroppo le relazioni contraddistinte da violenza psicologica ci portano a sentirci maggiormente fuori da noi stesse! Ci fanno sentire inadeguate, insicure, controllabili e manipolabili perche per tanto tempo ci hanno fatto vivere che "solo io so come si fa" "solo io capisco" ; ma tu non sei e non esisti solo rispetto a considerazioni altrui!
Devi tornare ad abitarti, tornare a sentirsi sicura nelle decisioni che prendi, sicuramente un percorso basato sulla tua autodeterminazione può essere sicuramente un dono che puoi farti.
Rimango a disposizione

Dott.ssa Paradisi Benedetta Psicologo a Spello

78 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Buongiorno sono l'autostima e hai incontrato un narcisista. A tua disposizione

Dott.ssa Cinzia zapparoli Psicologo a Poggio Rusco

29 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Buongiorno Chiaretta
Direi che è proprio pronta ad affrontare le questioni che la fanno sentire così, la consapevolezza che qualcosa non sta andando come vorremmo è il primo passo verso il cambiamento.
Rimango a disposizione per in colloquio psicologico conoscitivo.
Dott.ssa Pellicciotta Barbara

Dott.ssa Barbara Pellicciotta Psicologo a Milano

15 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Buon giorno Chiaretta8.
Mi dispiace molto che lei stia vivendo una situazione di malessere e mi auguro sinceramente che possa stare meglio.
Dalle sue parole, mi pare di capire che i vissuti relativi alla perdita di sua madre e alla relazione con il suo ex fidanzato, abbiano contribuito ad esacerbare una fragilità e un' insicurezza che la caratterizzano da lungo tempo:("sono sempre stata una ragazza buona e un po fragile...").
Pur avendo pochi elementi per poter esprimere un'opinione professionale, ritengo di poterle dire, che la sua volontà di cambiamento può essere un aspetto motivazionale importante per affrancarsi dalla sua condizione di disagio. Mi riferisco a quando scrive: "voglio poter cambiare" "mi sento più fragile, più insicura... e sto male anche se la vita in questo momento va bene".

Sarebbe utile poi, conoscere qualcosa in più della sua storia e in particolare: com'era il rapporto con sua madre, se la sua scomparsa è stata improvvisa, come lei Chiaretta, ha attraversato tale perdita...
Un altro punto molto importante riguarda la relazione con il suo ex che "la molestava psicologicamente" : l'abuso psicologico è una forma di violenza molto "sottile", che passa spesso inosservata perché non ha effetti evidenti come quella fisica. Inoltre è un'esperienza che sovente resta confinata all'interno del contesto familiare o di coppia e in cui di solito emergono comportamenti di svalutazione, di manipolazione, di esercizio del controllo, e di silenzi prolungati che se reiterati nel tempo, possono condurre ad un forte stress emotivo in chi li subisce. Tale relazione è disfunzionale proprio perché il "potere" è sbilanciato su uno dei due partner: in sostanza, non è un conflitto alla pari.
Non so se si riconosce in qualche modo nelle mie parole, ma mi auguro di averle dato uno spunto per riflettere. Lei ad un certo punto scrive: "cosa devo fare?". Le rispondo così: lei cosa vorrebbe fare? Se ha sentito la necessità di scriverne, forse potrebbe esserle utile parlare con un professionista, in modo da poter scegliere il da farsi.
Un caro saluto,
Dott.ssa Martina Remigio

Dott.ssa Martina Remigio Psicologo a Città Sant'Angelo

1 Risposta

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Gentile utente,
Il cambiamento passa attraverso la possibilità di farsi aiutare, di poter aprire le mani per prendere quanto di buono ci può essere in un supporto psicologico.
Ci chiediamo se si è data la possibilità di elaborare un evento tanto traumatico e doloroso quanto la perdita di sua madre.
Cordialmente
Studio Associato Dott Diego Ferrara Dottoressa Sonia Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

603 Risposte

303 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Posso solo immaginare la fatica e il dolore che hai dovuto affrontare. Mi sembra importante che tu possa prenderti del tempo per elaborare quanto successo e prendere consapevolezza delle tue risorse, che sono sicura esserci. Un percorso di sostegno psicologico ti aiuterebbe a vedere i tuoi punti di forza, già chiedere aiuto è il primo passo e spesso richiede coraggio. Adesso non resta che farne un secondo e così via per riprendere in mano la tua vita e la tua serenità.

Dott.ssa Emanuela Duca Psicologo a Rovetta

50 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Gentile Chiaretta, hai le carte in regola per un lavoro su te stessa attraverso un percorso di psicoterapia, grazie al quale riuscirai a sciogliere i nodi che ti bloccano. Dalle poche righe che scrivi già si colgono due elementi di sofferenza che hanno sicuramente lasciato qualche traccia. Può darsi che possa essere utile un intervento con la tecnica EMDR se il trauma del lutto non è stato risolto, e poi procedere con un affondo sull'autostima, cercando di capire perchè permetti agli altri (il tuo ex) di trattarti in un certo modo. La prima cosa che imparerai, infatti, sarà sapere che sei tu a mettere dei limiti al comportamento degli altri, e non, viceversa, sperare che ti trattino bene. Vivere vuol dire anche poter selezionare le persone di cui ci circondiamo. Fatti questi passaggi potrai esplorare meglio i blocchi che hai nel proporti, che sembrano essere quelli che ti bloccano verso l'esterno e quindi, come dici tu, che ti impediscono di crescere.

Dott. Matteo Mossini Psicologo a Parma

581 Risposte

452 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Cara Chiaretta8,
dalle tue parole mi arriva la tua sofferenza, mi dispiace per quanto hai vissuto e vivi.
Hai fatto molto bene a scrivere qui, è il primo passo verso il cambiamento, dunque continua su questa scia e inizia un percorso mirato.
Avrai uno spazio tutto tuo dove liberarti dei pesi che trascini e imparare a conoscere i tuoi punti di forza, oltre le aree di miglioramento, incrementando ciò che ti aiuta a vivere bene e mettendo da parte ciò che alimenta il malessere e il disagio.
Ti auguro una vita appagante e in linea con i tuoi bisogni.
Resto a tua disposizione.
Un caro saluto!
Dr.ssa A. Signorelli? Sedute anche online

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

753 Risposte

1113 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Cara Chiaretta, un percorso di cambiamento ha bisogno di tempo e dedizione. L'aiuto di un professionista è utile per poter accedere a risorse interne che pensiamo non avere. Nessuno è senza risorse e qualità, sono sono momentaneamente inaccessibili da strati di convinzioni distorte su di sé e di dolore a cui dare un senso.
Ti auguro di iniziare al più presto questo percorso di scoperta.
Tanti cari auguri
Dottoressa Aniela Corsini

Dott.ssa Aniela Corsini Psicologo a San Benedetto del Tronto

115 Risposte

45 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Buongiorno Chiaretta,
Il desiderio che manifesta è bello e nobile: voler cambiare nella direzione di un benessere che ognuno deve a se stesso.
Le ferite che queste esperienze relazionali le hanno lasciato hanno contribuito a minare l’immagine di sé. Le consiglio la terapia EMDR, molto efficace e risolutiva.
Le auguro il meglio e resto a disposizione
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1413 Risposte

785 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 GIU 2022

Salve Chiaretta, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

530 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124600

Risposte