Sono io sbagliata o molto sfortunata?

Inviata da Stefania · 30 nov 2015 Terapia di coppia

Ho da poco scoperto che il mio compagno dal quale ho avuto un figlio che ora ha 3 mesi mi ha sempre mentito: mi tradiva spesso anche quando ero in gravidanza, diceva di avere un lavoro invece era disoccupato e dedito all'alcool, invece di proteggerci ho scoperto che mi ha rubato parecchi soldi e ora che l'ho buttato fuori di casa dice bugie sul mio conto: che sono una pessima madre, che faccio uso di psicofarmaci (mai fatto uso). Si è rivelata una persona mediocre e ovviamente soffro per non aver capito in tempo chi avevo veramente davanti. C'è da dire che tutti pensavano fosse una bravissima persona e sono caduti dalle nuvole tanto quanto me perché non ha mai dato segnali evidenti del suo estremo egoismo. Inoltre ciò che mi devasta maggiormente è che la mia vita è costellata da fallimenti. Già il mio primo figlio che ora ha 7 anni non è stato riconosciuto dal padre che non ha mai voluto saperne niente. Inizio a pensare di essere sbagliata oppure molto molto sfortunata. Il mio sogno di famiglia felice si è infranto e la mia vita è cambiata del tutto mentre lui continua a fare la sua vita fregandosene del figlio che lui considera solo un giocattolo. Non riesco a capire come mi sento, a volte vorrei tanto vendicarmi a volte vorrei costruire un rapporto civile per il bene dei figli. Come si fa a superare un vuoto simile? Se non avessi avuto figli sarebbe diverso ma solo pensare che dovrò avere a che fare con lui tutta la vita mi sale l'ansia, oltretutto che esempio può essere per il bimbo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 NOV 2015

Gentile Stefania,
forse sono vere entrambe le cose, nel senso che sicuramente è stata sfortunata nell'incontrare due uomini poco responsabili e sicuramente ha commesso degli errori nel senso che è ricaduta in una seconda esperienza deludente quasi quanto la prima.
Quando commettiamo più di una volta lo stesso sbaglio non può essere un caso e quindi dobbiamo cercare che cosa ci sfugge e non riusciamo a capire.
Penso perciò che sia opportuno che lei si fermi e cerchi di capire con l'aiuto di una psicoterapia, come è fatta, che cosa le manca e che cosa le sfugge nel costruire una relazione di coppia stabile.
Quanto alla vendetta, non le servirebbe a niente e comporterebbe solo altri problemi per i suoi figli.
Comprendendo invece, guidata da uno psicoterapeuta, molte cose che non riesce a vedere, potrà migliorare se stessa, curare meglio i suoi figli e forse mettere in riga questo compagno che per il momento ha buttato fuori di casa.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20814 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2015

Cara Stefania,
quando ci ritroviamo a vivere situazioni simili tra loro o che, in qualche modo, si rivelano delle delusioni, è probabile che ci sia qualcosa del nostro modo di fare che necessita di essere cambiato. Questo non vuol dire essere sbagliata ma, semplicemente, utilizzare al meglio le esperienze vissute mettendo in atto comportamenti nuovi e diversi da quanto abbiamo fatto finora.
Credo che parlarne con uno psicologo potrà darle l'occasione di diventare più consapevole di se stessa e di riscoprirsi una persona nuova. Fare qualcosa di diverso le darà l'opportunità di colmare il vuoto che vive oggi.

I miei migliori auguri,
Dr.ssa Ilaria Terrone, Bari

Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari Psicologo a Bari

160 Risposte

237 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 NOV 2015

Buongiorno Stefania,

non deve essere facile scoprire certe situazioni proprio poco tempo dopo aver messo al mondo un bimbo. In effetti è strano non essersene accorti prima. O il tuo compagno è stato veramente bravo a mentire, oppure lei ha chiuso gli occhi senza volerlo in alcune occasioni. A volte succede. La cosa buona è accorgersene e cercare una soluzione.
Non dice quanti anni ha, come ha cresciuto il suo precedente figlio, in che rapporti sia e sia stata con il suo ex compagno e neanche i motivi per cui lui l’abbia abbandonata sette anni fa insieme a suo figlio.
Comunque, se è vero che “due indizi fanno una prova”, le consiglierei di comprendere che cosa cerchi in un rapporto affettivo, che cosa creda di aver trovato nel momento in cui decide di poter condividere un figlio con una persona, come si senta in quei momenti. E come si senta anche dopo, ovviamente.
Questo per rispondere alla sua domanda, se è lei ad essere sbagliata o è solo sfortunata, e per aiutarla nei possibili legami futuri. Perché gli incontri sono casuali, ma poi scegliamo sempre se e con chi intraprendere delle relazioni e con chi non farlo.
Per il resto, dopo aver capito cosa sente e aver imparato a gestire quelle emozioni, per il bene di suo figlio sarebbe meglio avere rapporti civili (per quanto possibile, viste le circostanze), piuttosto che meditare vendetta. Quando sarà il momento, capirà da solo quanto c’è da capire e come comportarsi, questo se anche lei sarà capace di mostragli come essere chiari sui propri sentimenti e rimediare ai possibili errori commessi.

Saluti,
Michela Vespa

Dott.ssa Michela Vespa Psicologo a Roma

74 Risposte

295 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte