Sono io anaffettiva ?

Inviata da Martina · 20 ago 2017 Terapia di coppia

Buonasera mi chiamo Martina e ho 18.
Da 2 mesi sono fidanzata con un ragazzo che ho frequentato per un mese senza che il nostro rapporto andasse oltre il semplice parlare. Fin dal primo momento non mi aveva mai colpito ma avanti con il tempo mi sono resa conto che c'era qualcosa che mi teneva particolarmente legata a lui. Io con lui sono me stessa al cento per cento e posso parlare di tutto.
Lui è bravissimo con me, ci tiene molto, quando siamo lontani gli manco e sento che non vede l'ora sempre divedermi, il problema è che per me non è mai stato così anche se quando sto con lui sto benissimo.
Sono passati 2 mesi di relazione e tutt'ora sono afflitta dall'idea che io non provo ciò che lui prova per me, non dormo la notte, a volte penso se far finire la nostra storia e Però non sono sicura perché sto bene con lui. Allo stesso tempo penso a quanto starebbe male lui senza di me perché vedo quanto amore c'è nei suoi occhi quando mi guarda e anche che io sentirei troppo la sua mancanza. Non ho mai avuto una storia seria e non capisco se il problema è che non lo amo abbastanza o se sono io che non riesco a lasciarmi andare. Anche dal punto di vista intimo tra noi non ci sono mai stati rapporti perché nonostante i tentativi io ho sempre fatto terminare prima quei momenti per paura o forse per disinteresse.. non lo so! Con lui ne ho un po' parlato e lui ha paura che io lo lasci, ma io non ho la più pallida idea di quello che provo!
So che non è semplice darmi un consiglio perché è tutto molto contorto e contraddittorio e io stessa non ci sto capendo niente.
Grazie in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 AGO 2017

Buongiorno gentile Martina,
due mesi sono pochi per poter parlare di amore, forse per Lei i tempi di frequentazione, per affezionarsi, per provare qualcosa di più, sono più lunghi e su questo potrebbe prendere tempo e provare a godersi l'affetto che lui le offre. E' come se Lei avesse difficoltà a godersi l'attimo, a provare il piacere di vedere l'altro per conoscersi, condividere, vedere come va con il tempo. Il mio suggerimento è di lasciarsi andare semplicemente a questa relazione con pazienza e rispetto di se stessa, senza fretta di catalogare la relazione.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2851 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29650

domande

Risposte 100800

Risposte