Sono in crisi più che in passato

Inviata da Rere · 23 ott 2019 Crisi esistenziale

Sempre più spesso faccio fatica a comunicare con la terapeuta, ormai interagisco poco durante le sedute. In realtà non riesco più a comunicare con nessuno. Faccio un piccolo riassunto: causa famihlia invischiante e protettiva (hanno cresciuto una persona incapace) con conseguenti anni di isolamento non mi hanno fatto ne vivete secondo i miei desideri. Anni di buio. Sono in terapia da qualche anno e ci sono stati miglioramenti, quacosa dono riuscita a farla. Solo che ora non mi va più di vivere, ho perso quel minimo di spinta al cambiamento. Sono arrivata al punto in cui dovrei vivere come tutti con le conseguenti responsabilità, ma non mi va perché non ne traggo giovamento. Ho un piccolo sogno che mi ha permesso di riemergere, tornare a studiare, ma la verità è che dopo le superiori, dove studiavo anche per emergere e essere amata sa chi mi circonda, ho perso ogni volontà. Studiare e lavorare sarebbe impossibile (anche se non farei un corso obbligatorio ne che mi permette di lavorare). Anche perché ora non potrei vivere la giovinezza che non ho vissuto (con relazioni, divertimenti) dovrei lavorare e studiare. Al momento faccio lavoretti da studente ma non mi piace. Se da una parte vorrei di più nessun lavoro continuativo sembra appassionarmi. Non voglio raggiungere un lavoro ideale ma neanche quello che c'è. E Anche l'idea del lavoro come mezzo non mi da motivazione: mettendo il cado che io trovi un lavoro stabile (con i vari problemi e frustrazione) e me ne andassi di casa, sarei sempre qui, a due passi dai miei(I miei mi siutetebbeto e sceglietebbero tutto della casa mica posso sceglierenelka vita) a vivere una vita non mia. Non desidero ne figli ne tantomeno un ragazzo, non ce la faccio a trovare compromessi, devo essere io padrone di tutto. Non posso viaggiare a modo mio, perché sono una ragazza, e viaggiare da sola non è facilissimo oltre che pericoloso. Passo per la schizzinosa quando in realtà non lo sono. Soffro tanto perché il mio futuro è comunque nero, anche se mi decidessi a cambiare le cose. Vedo i miei coetanei realizzarsi mentre io non ci cavo nulla neanche dal provarci. Vivo dalla nascita con una condizione di mancanza, fi non completezza (i miei mi Han cresciuto come se fossi una diversamente abile) rispetto agli altri e faccio fatica a dover rincorrere. Voglio ma non voglio essere come gli altri. Ormai non ce la faccio più che ormai da anni ho deciso di fermarmi e non scegliere, ma anche questo non mi fa bene. Pultualmwbte ogni tot ricado in depressione, chousa nelle mie paure. Nessuno mi vorrà bene anche se farò delle scelte, non importa a nessuno quello che sei o fai. E forsenon saro mai felice. Vivo in una condizione mentale di prigionia senza uscita. Se faccio qualcosa sto male. Se non faccio nulla è lo stesso. Voi direte che ci sono situazioni peggiori ed è vero, le ho conosciute. Ma il fatto di essere fortunata non limita il mio dolore e sofferenza, anzil lo amplifica con forte rabbia. Forse sto peggio ora che quando ero depressa. Chi mi ha in cura è esausta, non sa cosa dirmi ne come aiutarmi,come anche ormai Chi mi circonda. Perché vedo tutto impossibile. Alla fine è vero anche il futuro è impossibile perché non posso riesumare il passato. E il futuro è troppo difficile per me. Non riuscirei mai a vivere la vita che c'è nella mia testa,e non riuscirei a vivere la vita per quella che è, è troppo per me. Forse sarò "normodotata" ma la mia mente non vede aldilà di questo.
Non so cosa fare. La terapia è quella che definisco ora d'aria, non vorrei rinunciarci, ma allo stesso tempo continuo a stare male.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 OTT 2019

Gentile utente,
lei non dice la sua età che è il primo dato anamnestico importante ma, poichè ha passato la scuola superiore, ipotizzo possa avere tra i 20 - 25 anni e quindi ha ancora tutta la vita da vivere e può decidere qualunque cosa senza la distorsione mentale di pensare che ha sprecato tutta la "giovinezza che non ha vissuto", che "il suo futuro è comunque nero anche se si decidesse a cambiare le cose " e che "nessuno le vorrà bene anche se farà delle scelte".
Tutte queste frasi virgolettate sono vere e proprie distorsioni cognitive dettate dal suo disturbo depressivo per il quale è in psicoterapia, come lei dice, da qualche anno.
Se lei è stata davvero continuativa nelle sedute e dopo tutto questo tempo si ritrova ora a fare fatica a comunicare con la sua terapeuta ritenendo che i miglioramenti siano stati minimi, forse è il caso che si rivolga ad un altro terapeuta preferibilmente di formazione cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20221 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 OTT 2019

Buongiorno Rere,
si percepisce dal suo raconto un’importante insoddisfazione generale relativa al modo in cui lei vive. Ci sarebbero vari punti da approfondire: i motivi della sua relazione conflittuale con la propria famiglia; la difficoltà di comunicazione dei suoi bisogni; l’identificazione di piani e desideri a breve e a lungo termine; le attività/progetti che la motivano e cosa le impedisce di realizzarli; la mancanza di fiducia in sé e nel suo futuro. Siccome lei sta già affrontando un percorso terapeutico, le consiglio vivamente di provare a parlare ed elaborare tutte le riferite questioni con il suo terapeuta. Nel caso in cui lei non se la senta di parlargli, magari sarebbe il caso di pensare all’opzione di cercare un’altro professionista con cui lei riesca a stabilire un rapporto di fiducia.

Cordiali saluti,
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

529 Risposte

239 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86950

Risposte