Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sono gay oppure no?

Inviata da Francesco · 31 gen 2020 Disturbo ossessivo compulsivo

Buongiorno. Cerco di spiegare la mia condizione per come possibile anche se capisco sia difficile risolverla mediante internet.
Parto dal presupposto che sin dai tempi della scuola (medie e superiori) sono stato bersagliato dai miei compagni maschi, oggetto di bullismo dandomi continuamente del gay. Sono sempre stato una persona sensibile e buona e ciò mi ha portato sempre più ad isolarmi e incassare continuamente insulti .
Detto ciò ho avuto diverse relazioni con donne che comunque ritengo appaganti. Nel corso del tempo tuttavia è come se accumulassi degli impulsi omosessuali (ad esempio 1 anno mi capita 3-4 volte) e l’unico modo per placarli è la masturbazione con porno gay. Durante questi episodi di “crisi” ho provato anche ad andare con un uomo ma ho trovato la cosa molto disgustosa e non vedevo l’ora di andar via , provavo un senso di ribrezzo accompagnato da ansia,tachicardia e sensazione di vomito .
Dopo questa fase per cercare di capire chi realmente io sia ho conosciuto, da circa 3 anni, una ragazza , la quale amo e abbiamo rapporti molto appaganti . Tuttavia ancora oggi , soprattutto nei periodi di stress , si accumula questo impulso . Tengo a precisare che non immagino un futuro con un uomo ma tuttavia, come detto ,si verifica questa condizione dove mi sento attratto dal punto di vista sessuale soprattuto da quelli che posseggono un fisico più possente del mio.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 FEB 2020

Buongiorno, sicuramente l'episodio di bullismo subito da ragazzino ha inciso molto su quelle che sono le sue credenze. Lei nella richiesta evidenzia "disturbo ossessivo compulsivo", sta facendo già un percorso? Oppure si è documentato sulla base dei suoi sintomi?

Dott.ssa Nadia Pagliuca Psicologo a Torino

74 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 FEB 2020

Gentile Francesco, al di. là del fatto di rientrare tra gli etero, omo, o bisessuali, il problema è comprendere quello che ti accade e dare un significato e ricostruire una coerenza alle fantasie e agli impulsi che ti creano disagio.
Potrebbe aiutarti nell’esplorazione interiore, rivolgerti ad uno psicoterapeuta della tua città.
Un caro saluto.
D.ssa Patrizia Mattioli

Dott.ssa Patrizia Mattioli Psicologo a Roma

82 Risposte

35 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 FEB 2020

Gentile Francesco,
questo impulso, di per sè, non significa essere gay. Se, come dici, hai e hai avuto rapporti eterosessuali appaganti, di per sè, quell' impulso,come dici tu, non definisce l'omosessualità. Sono daccordo che via internet non puoi sciogliere questo dubbio. Ti consiglio infatti di contattare un terapeuta che ti dia una mano a sondare in maniera seria e profonda quanto ti chiedi.
Mi sembra importante per vivere sereno la tua sessualità e la tua vita.
Rimango a disposizione.
Un saluto.
Dr.ssa Francesca Brabanti

Dott.ssa Francesca Brabanti Psicologo a Prato

42 Risposte

15 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 FEB 2020

Buongiorno Francesco,
Parla di episodi di bullismo, mi viene da chiederle quanto questi incidono nel malessere attuale?

É importante che impari a riconosce, accogliere ed accettare i suoi bisogni, per trasformare il proprio malessere, grazie anche ad una gestione dello stress più consapevole.

Sicuramente l'aiuto di un professionista può facilitare in questo percorso.

Dott.ssa Emanuela Giuggioloni Psicologo a Loreto

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 FEB 2020

Gentile Francesco, lei deve accogliere quello che il suo corpo le dice. Ha una relazione con una donna, con cui sta bene, ma allo stesso tempo sente attrazione verso uomini, soprattutto nei momenti di stress. È importante che faccia chiarezza, al di là del suo identificarsi omo, etero o bisessuale, la cosa primordiale è sapere cosa sente, cosa prova, senza reprimersi. Secondo me ha bisogno del sostegno di un professionista, non abbia paura, ne va della sua felicità.

Dott.ssa Chiara Viscovo Psicologo a Latina

16 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83600

Risposte