Sono fidanzata, ma sono innamorata platonicamente di un altro

Inviata da Licia · 15 feb 2017 Terapia di coppia

Slave, sono una donna di 41 anni. Ho alle spalle 4 relazioni lunghe che non sono sfociate da nessuna parte, per svariati motivi (economici, stili di vita...). Avrei voluto una famiglia , ma non è stato così e ora non posso più avere figli. Sto frequentando una persona da due anni (poco più grande di me), non viviamo insieme e all'inizio lui non era tanto convinto (perchè infastidito dal mio passato). C'è un'attrazione tra noi, una stima reciproca, siamo entrambi molto indipendenti, ma manca la chimica (non funzioniamo dal punto di vista sessuale) e quelle che chiamano "affinità elettive". Lui è molto introverso e severo, questo mi fa soffrire, perchè avrei bisogno di condivisione e calore. La nostra relazione mi sembra l'incontro di due solitudini che decidono di sostenersi a vicenda. Ora che si parla di convivere (lui ha deciso) sono in crisi e temporeggio, paradossalmente ho "conosciuto" senza volerlo una persona on line con cui condivido le mie grandi passioni culturali. Ci scambiamo riflessioni, citazioni molto profonde ritrovandoci nei libri, film e negli artisti che tanto amiamo. Lui non vive dalle mie parti, ma non è così lontano e dopo due mesi di scambi (garbati, delicati) vorrebbe conoscermi. Non ci siamo mai dichiarati niente, mai visti, mai sentiti per telefono e quindi non gli ho parlato del mio fidanzato, eppure questa persona ha risvegliato in me sensazioni che pensavo non poter più provare, mi ha regalato nuova energia e voglia di vivere. Ha portato però anche un senso di colpa che provo nei confronti di entrambi e una confusione interiore molto fastidiosa. Da un parte vorrei una vita normale con il mio fidanzato e non deludere ancora una volta la mia famiglia, dall'altra sarebbe così bello respirare e avere una relazione che mi consenta di condividere.ed essere apprezzata per quello che sono. Non voglio far soffrire nessuno e soprattutto vorrei avere un comportamento sensato e maturo. Gradirei un vostro consiglio, grazie.
Licia

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 FEB 2017

. Già questa frase riassume in modo chiaro la situazione. In che modo mai può funzionare una relazione dove Eros si è spento? Non può in nessun modo. Eros è l'essenza che distingue una relazione di coppia da una relazione amicale, quindi se manca quello si è semmai dei buonissimi amici ma nient'altro. In queste condizioni è più che normale essere attratti da qualcun altro. E' con l'altro che stai davvero vivendo l'affinità elettiva. L'amore vero è quello che ci accende, che ci risveglia, che ci fa sentire vivi. Tutto il resto è noia e routine. E tu vorresti davvero convivere con qualcuno con cui non sei accesa e viva? "Da un parte vorrei una vita normale con il mio fidanzato e non deludere ancora una volta la mia famiglia": ma noi siamo al mondo per soddisfare i desideri altrui o i nostri? Credi che saresti veramente felice alla lunga mettendo da parte sè stessi? No purtroppo non si può, e il prezzo che si paga se si sceglie questa via è alla lunga decisamente alto. Qui si tratta di scegliere se essere una donna appagata e felice o una martire delle altrui necessità

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

316 Risposte

459 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20950

psicologi

domande 35650

domande

Risposte 121200

Risposte