Sono diventata bulimica e mi sembra di impazzire

Inviata da Anonimo15 · 5 mag 2020 Bulimia

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni normopeso che da qualche tempo convive con questo disturbo alimentare: la bulimia nervosa. Prima succedeva di rado, ogni tanto mi abbuffavo e poi vomitavo. Ora, forse con la quarantena, succede ogni giorno, a volte anche due volte al giorno. Premetto che sono molto sportiva, mi alleno tutti i giorni e seguo una sana alimentazione in quanto seguita da un coach. Ma quando arriva sera, dopo cena, mi si spegne il cervello e non riesco a fermarmi: mangio quello che trovo, dolce, salato, anche insieme.
Dopo, il senso di colpa e lo schifo verso me stessa si fanno sentire, e quindi corro in bagno. Questa cosa mi sta distruggendo perché io amo allenarmi, mangiare sano e vivere sano, ma questo mostro ogni sera si ripresenta. Ho l'ansia che arrivi questo momento. Quasi come il cibo fosse l'unica cosa che mi piace realmente, ma non è così.
Vi prego, vi chiedo aiuto, la mia forza di volontà si sta esaurendo, non ne posso più. Vorrei solo che questa cosa finisse in modo da vivere la mia vita normale e non piangendo ogni sera a letto per quel che ho fatto. Mi sento una fallita, una buona a nulla, solo ad abbuffarsi. Ho bisogno di aiuto, grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAG 2020

Gentile Anonimo,
comprendo la tua sofferenza e la necessità di interrompere questo circolo vizioso. Il disturbo presente da tempo, seppure in forma sporadica, si è intensificato con la quarantena. E' possibile che il periodo di isolamento e la mancanza di relazioni abbia creato un disagio emotivo che prima riuscivi a gestire e compensare con le attività quotidiane.
Non sentirti per questo una fallita, ma come una persona che ha riconosciuto una difficoltà ed il bisogno di affrontarla.
Valuta la possibilità di iniziare un percorso psicologico in presenza (ora è possibile) o online, che ti sia di supporto nell'affrontare questa delicata fase della tua vita.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1259 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 MAG 2020

Cara Anonimo15,
mi arriva tanto la tua sofferenza e tutta la tua integrità come persona e hai tutto il diritto di vivere una vita normale e di non doverti sentire una fallita o una buona a nulla. Mi arrivano tanto i tuoi sforzi e sacrifici per essere quella che che sei. E anche il vomitare rientra tra i tentativi e gli sforzi che compi per affrontare la situazione. Stai facendo il massimo che puoi fare in questa situazione.
Permetti ad un terapeuta di ascoltare la tua storia e sostenerti in questo periodo.

Cari saluti
Dott.ssa Alessandra Xaxa

Anonimo-162687 Psicologo a Vittoria

138 Risposte

138 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2020

Buongiorno. Mi concentrerei subito su un aspetto che ritengo molto positivo, la consapevolezza che le abbuffate e il vomito auto indotto non sono delle pratiche corrette e l’aver scritto per richiedere aiuto. Potrebbe sembrarle che quello che ho appena detto sia poco rispetto al senso di colpa e di schifo che prova verso di lei dopo le abbuffate, l’ansia con cui vive il momento della sera in cui teme che il mostro si ripresenti, il sentire la sua forza di volontà esaurirsi. Fare una riga sui comportamenti che non vogliamo sarebbe molto bello ma questo non é possibile. Bisognerebbe chiedersi perché avvengono alla sera e non durante il giorno. Che cosa scatenano le abbuffate. Le domande da porsi sono molte. Concentriamoci sulla parte sana che é emersa nella sua richiesta di aiuto. Vuole aiutarsi a contenere le abbuffate e una vita normale che é un desiderio assolutamente legittimo. Le consiglio una terapia psicoterapeutica per prendere maggiore consapevolezza del suo modo di funzionare, di come si relaziona con le persone, di quali bisogni sente forte la necessità di vederli soddisfatti. Il percorso che si prospetta davanti potrà presentare delle ricadute ma questo non vuol dire che non si possa risalire la china e stare meglio. A sua disposizione nel caso lo ritenesse opportuno.
Dott. Erik Mancin

Dott. Erik Mancin Psicologo a Parma

74 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2020

Buonasera, le suggerisco di rivolgersi ad uno psicoterapeta al fine di comprendere meglio quello che le sta succedendo. Mi occupo da tanti anni di distrubi alimentari e le consiglio vivamente di non attendere ulteriore tempo poichè intorno all'atto del mangiare e vomitare ci sono molti aspetti emotivi tra di sè aggrovigliati che richiedono di essere dipanati affinchè il comportamento possa risolversi.

La saluto cordialmente

Dott.ssa Denise Pantuso

Dott.ssa Denise Pantuso Psicologo a Poppi

18 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2020

Buongiorno, la bulimia é un disturbo che come avrai notato non passa semplicemente con il passare del tempo ma tende ad aggravarsi o cambiare forma. La mia terapia consente di vedere risultati in tempi davvero brevi, a patto che tu sia tanto motivata. Ti auguro di riuscirci in ogni caso.
Michela Guerra

Dott.ssa Michela Guerra Psicologo a Manfredonia

23 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2020

Buongiorno,
Mi occupo da molti anni di bulimia.
la bulimia emotiva è la manifestazione di un disagio interiore, spesso legato alla difficoltà nel vivere emozioni negative che portano all’attivazione di una ricerca compulsiva a cui segue il vomito e i vissuti di colpa e schifo, fallimento.
Dal suo scritto tale attivazione coincide con lo spegnimento del cervello, è possibile che arrivino vissuti difficili che seda col cibo.
Le consiglio di chiedere un aiuto psicoterapeutico per conoscere e approfondire ciò che è all’origine delle abbuffate e di impedirne lo strutturarsi di una dipendenza.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

504 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2020

Salve i Disturbi del Comportamento Alimentare possono insorgere in chiunque e rappresentano la "spia rossa" di un disagio psicologico più profondo che conduce ad uno squilibrio fisico spesso grave. Sono disturbi che vengono spesso nascosti da chi li vive, si può cercare di nasconderli agli altri ma non a se stessi. Il problema va affrontato rivolgendosi ad uno specialista del settore in centri specializzati dove diverse figure sanitarie professionali lavorano in equipe.

Anonimo-178303 Psicologo a Ciampino

97 Risposte

37 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2020

Cara ragazza, la Sua sofferenza e la Sua salute richiedono un'attenzione e uno spazio ben più raccolti, personali(zzati) e ampi di quello che può essere dedicato con poche righe di risposta online. E' palpabile la (sana) preoccupazione e la Sua fatica, e il consiglio, senza dubbio, è iniziare un percorso psicoterapeutico. Le abbuffate non sono mai casuali, ma rispondono sempre a due meccanismi possibili: attivazione e spegnimento. Ovvero, avvengono o nei momenti in cui Lei ha bisogno di "sganciarsi" da una situazione spiacevole, o insostenibile, o viceversa quando ha bisogno di sentirsi, ovvero di essere "presente a sè" dopo disconferme, delusioni, ecc. Il vomito è la normale conseguenza di quanto Lei dice (senso di colpa, il fatto che tenga al proprio corpo, ecc.). Se la frequenza delle abbuffate è aumentata, sono aumentati i motivi che le causano. La psicoterapia permette di individuarli, per comprendere cosa La mette in scacco nel rapporto con l'Altro, e spezzare il circolo. Colpevolizzarsi non La aiuterà, Lei reagisce così perché non ha trovato un altro modo di farlo. Con il percorso, lo troverà. Si affidi con fiducia e impegno a un professionista, ne vale la pena. In bocca al lupo! A disposizione. Cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1022 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Bulimia

Vedere più psicologi specializzati in Bulimia

Altre domande su Bulimia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101150

Risposte