Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sono disperata aiutatemi

Inviata da Noemi00 il 26 set 2019 Crisi adolescenziali

Salve, ho 19 anni. Qualche giorno fa un mio amico di fuori è venuto nel mio paese in occasione delle feste e, avendo bevuto un po', fa una battuta davanti al mio ragazzo (23 anni) facendo intendere che io lo avessi tradito con un altro mio amico mentre studiavamo insieme. Dopo un po' lui stesso ha chiamato il ragazzo della battuta e gli ha chiesto di chiarirsi meglio e lui ha ammesso che scherzava e che io avevo appunto solo studiato con questo altro ragazzo e che non sono il tipo da fare una cosa del genere.
Il mio ragazzo è sempre stato molto geloso e infatti mi chiedeva sempre di vedere i messaggi e anche quella sera mi ha chiesto prima le chiamate e poi i messaggi.. Io mi sono innervosita tantissimo per questa sua mancanza di fiducia e per questo bisogno ossessivo di avere delle conferme da un cellulare piuttosto che da me e perciò non gliel'ho voluto dare ma gli ho chiesto di darmi 5 minuti per calmarmi e che poi glielo avrei fatto vedere. Lui ha insistito e mi ha lasciata, dopo mezzo minuto l'ho chiamato e gli ho detto di venire ma lui ha subito insinuato che io avessi cancellato tutti i messaggi. Ora lui non mi vuole più sentire né vedere, mi ha bloccata ovunque, dice che l'ho tradito e che non se lo meritava, che sono una stronza ma io non l'ho fatto!!! Non so come fargli capire che era solo una battuta e che non l'ho mai tradito, continuo a cercarlo, a parlargli, lui non vuole nemmeno guardarmi in faccia. Dice che vuole stare da solo, gli ho detto di pensare ai 2 anni passati insieme e agli ostacoli affrontati insieme e lui mi ha risposto "ci proverò, tu non mi devi chiamare né scrivere né cercare, se cambio idea forse ti cercherò io ma per adesso non voglio sapere più niente di te"
Lui ha sempre detto di amarmi, e che anche quando ero fidanzata a lui piacevo tanto, all'inizio lo vedevo solo come un amico ma piano piano mi sono innamorata di lui e non hai mai nemmeno solo pensato di tradirlo! Non so davvero come fare a fargli capire la verità, voglio solo che torni da me e che non distrugga tutta la nostra relazione solo per una battuta (poi subito messa in chiaro) fatta da un ragazzo un po' ubriaco. Vi prego aiutatemi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Noemi,
le separazioni sono sempre difficili, soprattutto quando sono improvvise e non ci permettono di comprenderne le ragioni, quindi capisco il dolore che prova in questi momenti e il suo desiderio di riprendere la relazione. I fatti che racconta evidenziano chiaramente che questo ragazzo non merita il suo amore, anche perché la gelosia ed insicurezza che porta nella relazione, renderebbero la vostra vita di coppia molto difficile e precaria. Credo che potrebbe esserle utile un percorso psicoterapeutico, anche breve, per rielaborare il trauma e rivedere con maggior chiarezza la relazione vissuta con il ragazzo. Lei è giovane ed è importante comprendere le ragioni di questa esperienza, per evitare di ritrovarsi in futuro in situazioni simili. Un caro saluto. Dott. Danilo Corona, psicoterapeuta a Milano.

Dott. Danilo Corona Psicologo a Milano

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima ragazza di 19 anni,
mi dispiace per quanto le è accaduto anche se potrebbe essere l'occasione per una riflessione: come gestire un "amico" che porta un conflitto nella sua relazione di coppia. Come gestire la relazione con un ragazzo che si sente in diritto di controllare il suo telefono.
Partiamo dall'amico che vuole creare una crisi di coppia anche se ha l'attenuante del bere. Quindi forse non si sente proprio un amico e questo comportamento denota un atteggiamento competitivo verso il suo fidanzato da lui espresso in maniera manipolativa e distruttiva. Per quanto riguarda il suo fidanzato, l'amore non si concilia bene con il controllo ed il suo comportamento va oltre la normale gelosia. Potrebbe essere utile una riflessione e la determinazione a non permettere a nessuno di violare la riservatezza dei suoi messaggi e il rispetto per la sua persona.
Con sentimento di protezione dott lorenzo truffi

Dott. Lorenzo Truffi Psicologo a Perugia

8 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Noemi, la situazione di crisi che lei descrive richiede probabilmente l’ingrediente del rispetto dei tempi dell’altro. Mi spiego con più chiarezza: lasciare all’altro il tempo per elaborare quanto accaduto, seppur frutto di un fraintendimento, è importante per permettere a lui di fare chiarezza ed elaborare alcune emozioni (potrebbe provare rabbia, delusione, frustrazione) dall’altro lato, lasciar passare un po’ di tempo permette a lei di osservare cosa sta accadendo dentro di lei, facendo chiarezza e elaborando le sue emozioni. L’urgenza può non essere una buona compagna.
In questo tempo può utilizzare l’opportunità a lei più vicina di confrontarsi con un professionista che può aiutarla a trovare nuovi strumenti di lettura dei suoi vissuti e pensieri e nuove strategie per affrontare le situazioni critiche.

Dott.ssa Silvia Tessarin Psicologo a Chiari

14 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima,
Capisco che sia terribile non essere creduta e non poter fare nulla per rimediare.
Il suo ragazzo forse ha solo bisogno di tempo per riordinare le idee e le emozioni, per tornare da lei e parlarne serenamente. In tal caso aspetterei un po’ e gli concederei questa possibilità.
Se questo però non dovesse avvenire, credo che la cosa più giusta per lei, sarà voltare pagina, anche se con estremo dolore.
Perché una persona che non si fida di lei, troverà sempre una giustificazione e una conferma a questo pensiero, anche se lei non dà motivo di farlo. E la situazione che sta vivendo, si ripeterebbe all’infinito, glielo garantisco.
In bocca al lupo
Dr Elena De Simone
Psicoterapeuta a Trento

Dott.ssa Elena De Simone - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Trento

7 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Noemi,
non permettere a questa situazione di crearti dei disagi. Come dici tu, non hai niente da nascondere e penso che la fiducia sia molto importante in una relazione. Se il tuo compagno ti lascia per una cosa del genere potrebbe darsi che abbia molte insicurezze, ma è un problema suo, che non deve diventare tuo. Tu puoi rassicurarlo e renderti disponibile al confronto.
Non cercarlo, lascia che sia lui a rielaborare la cosa e a comprendere magari di aver fatto una scelta troppo impulsiva. Rimani a disposizione per un chiarimento, ma non stare a tormentarti. E' importante che ciascuno non permetta all'altro di ledere al proprio benessere.
Rimango a disposizione.
Un saluto
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

287 Risposte

110 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Penso cara Noemi,
che sia più proficuo allontanarsi da questo ragazzo che pone il pretesto del tradimento per non vederla più. Sarà diffficile, ma può farsi aiutare da un terapeuta.
Un caldo abbraccio,
Lucia Mezzalana

Dott.ssa Lucia Mezzalana, psicologa - psicoterapeuta Psicologo a Piove di Sacco

18 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

La fiducia reciproca in una relazione amorosa è indice di maturità dei partner e positività del rapporto. Viceversa la gelosia controllante indicano insicurezza e sfiducia. Il suo ragazzo si è comportato in modo rigido e ostinato. Capisco che ciò la faccia soffrire, ma le rivela anche questa sua caratteristica. Lei non ha nulla da rimproverarsi ma ha l' occasione di riflettere su cosa la renda felice in un rapporto amoroso

Dr.ssa Maria Abbondati Psicologo a Albano Laziale

5 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Noemi mi dispiace molto per la tua situazione e comprendo la tua sofferenza. Penso che non sia facile vivere la condizione di non essere creduti e di essere accusati di qualcosa che non hai fatto, tuttavia ti invito a valutare la possibilità di fare un percorso terapeutico anche per conoscere meglio te stessa, per aumentare la fiducia non te stessa e magari per imparare a gestire la comunicazione con il tuo partner in maniera più serena a e meno conflittuale . In bocca a lupo dott.ssa Fabiana Di Segni

Dott.ssa Di Segni Fabiana Psicologo a Roma

65 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20000

domande

Risposte 77800

Risposte