Sono confusa e vorei chiarire questa vita da separati in casa!

Inviata da luce · 1 ott 2013 Terapia familiare

sto con mio compagnio da 3 anni,e con mia figlia che lui vogle bene come se fosse sua,da 4 mesi non faciamo altro che litigare e viviamo da separati in casa,ci sono dei giorni che lui mi pare che vogle fare un paso indetro per ricominciare e poi si ferma,ameto che e lui che vogle finire la nostra storia e che io lo amo molto e non voglio,tutti questi mesi li sono corsa detro per farlo cambiare ideia ma ho fatto pegio perche lui si arabiava e si litigava,in questo tempo a freventato un altra donna per un po,ma dici che ha chuso con lei,e non credo che e arivato a letto con lei e stato solo una storia che voglio credere sia finita,lui dice di aver perso fiducia in me perche io cerco lavoro e non trovo e per lui io non ho voglia di lavorare e si senti preso in giro,ma li giuro non e cosi,io ho lasciato tutto per lui mia cita,lavoro e sono venuta da lui e qua non e facile,poi abiamo dei giorni belli che pasiamo fuori casa con la bambina e finche io non toco argomento noi va tutto bene e se lo facio nasce la guerra,ultima domenica abiamo pasata una giornata bella e lui mi ha detto che dobiamo parlare e io vedevo che era sincero e aveva voglia di ricominciare,poi la sera io li ho chesto di cosa vogle parlare e lui sia arabiato dicendomi che io sono una ilusa,prima scapava quando si cominciava una discusione quella sera invece e venuto a letto dopo 4 mese,seanche non mi ha tocata ma a dormito con me,poi la sera dopo di novo un altra lite e io li ho dette cose brutte che mi sento in colpa,ora li ho detto che voglio andarmene via e se dico cosi lui mi ferma ma non dici mai stai qua per noi,sempre dice per la bimba per farle finire scola,ora non capisco come fare io vorei tanto restare ma lui dice che e finita fra noi e solo per la figlia che per altro non e sua,aiutatemi a capire,grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 OTT 2013

Gentile utente,
mi sembra di capire che sta attraversando una profonda crisi coniugale. Talvolta è difficile comprendere le ragioni, specie se confinati in un consulto on line. E' complicato stabilire colpe, credo che il dialogo pacato, non recriminatorio, fondato non sulla colpevolizzazione ma sul significato della crisi che state attraversando, possa aiutare.
Certo non è possibile stare insieme solo per i figli. Anzi questi possono avere molte difficoltà se vivono nella tensione.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

378 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2013

Gentile Luce,
il momento di crisi e di incertezza che state attraversando come coppia ma che anche lei come persona vive hanno bisogno di uno spazio di elaborazione più ampio e completo di quanto sia possibile concedere tramite web. Sarebbe importante che lei e il suo compagno poteste trovare la possibilità di confrontarvi nelle vostre opinioni e nei vostri vissuti con l'aiuto di un professionista che vi supporti nell'individuare un modo di comunicare più adeguato e rispettoso di entrambi: provi a rivolgersi ad un professionista o ad un centro che si occupi di terapia di coppia o di mediazione, sicuramente vi sarà di aiuto.
Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

468 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2013

Gentile Utente,
data la complessità della situazione, le suggerisco di rivolgervi ad un Collega per una consulenza di coppia, questo per cercare di comprendere come gestire al meglio la vostra crisi di coppia.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

751 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2013

Buongiorno gentile Luce,
il momento di profonda conflittualità che Lei e il suo compagno state vivendo necessita di una mediazione comunicativa che vi porti ad esprimere con delicatezza i rispettivi sentimenti. Prima di agire impulsivamente delle decisoni definitive è il caso di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta per un sostegno di coppia. Può rivolgersi anche al consultorio pubbilico più vicino a casa sua e richiedere un colloquio per farsi spiegare come coinvolgere anche il suo compagno in una terapia di coppia.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2821 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 OTT 2013

Cara Luce,
dovete parlare sinceramente, da grandi e capire se fra di voi cè ancora questo scintillio che unisce le persone innamorati. Le scuse ci si possono trovare sempre per poter saltare l'argumento che spaventa. E' meglio se non riuscite di capire il problema da soli rivolgersi ad uno specialista di coppia, con l'aiuto di cui risolverete questa agonia.
In bocca a lupo

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

139 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte