Sono confusa e ho paura riguardo il mio rapporto di coppia.

Inviata da Soleluna25 · 17 mag 2021

Buonasera, sto vivendo un momento di confusione e paura allo stesso tempo che riguarda il mio rapporto di coppia. Temo di scoprire o di sentirmi dire che l'amore è finito e non c'è più nulla da fare.
Io e Giancarlo stiamo insieme da 10 anni. Dieci anni di amore vero e sincero fatto di attenzioni quotidiane, sostegno reciproco, affetto e presenza, noi ci completiamo. Tutt'ora stiamo benissimo insieme, entrambi crediamo di essere fatti l'uno per l'altra. Da qualche anno stiamo provando ad avere un figlio ma senza successo. Abbiamo scoperto l'anno scorso di dover ricorrere alla PMA per poter diventare genitori. È come se da qual momento qualcosa in me fosse cambiato. Come se si fosse spezzato qualcosa. In concomitanza con questa situazione ho iniziato a provare un'attrazione fisica per un collega più giovane. Vederlo mi fa stare bene, mi fa piacere avere le sue piccole attenzioni e ogni tanto cerco la sia presenza (solo quando siamo al lavoro). Detto questo non abbiamo mai avuto nessun tipo di rapporto al di fuori del lavoro, ogni tanto chiacchieriamo del più e del meno ma in maniera molto tranquilla senza mai flirtare. Però spesso mi ritrovo a fantasticare su di lui. Mi sento un adolescente e un pò me ne vergogno, mi sento sporca. Perché poi penso anche che se lui mi dovesse chiedere di uscire e trascorrere una serata insieme a me farebbe molto piacere. Dall'altra parte non butterei mai al vento 10 anni di relazione per un'infatuazione del genere. Non vorrei mai perdere Giancarlo e tutto quello che di speciale abbiamo costruito insieme perché sò che quello che abbiamo è raro. Ma allora perché mi sento così? Aggiungo anche che negli ultimi anni i nostri rapporti erano quasi più mirati alla procreazione che al piacere vero e proprio. In un certo senso credo che la sofferenza per aver appreso di non poter avere dei figli in modo "naturale" mi abbia messo in una sorta di condizione protettiva. Per non pensarci e soffrire cerco leggerezza e spensieratezza al di fuori della coppia. Amo Giancarlo, vederlo felice e sorridere fa stare bene anche me. È un'anima buona e dal cuore generso, un uomo con U maiuscola e per nulla al mondo vorrei ferirlo. Vorrei però caprire se quello che sto attraversando è qualcosa di più "grave" e profondo o è solo un momento passeggero che devo accettare senza farmi tutte queste congetture mentali. Grazie infinite.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 MAG 2021

Cara Soleluna,
leggendo le Sue parole mi è sembrata molto razionale e coerente.
Ho letto poca confusione, seppur in realtà Lei è così che si sente.
Probabilmente è in una fase in cui sta maturando nuove o diverse consapevolezze che comportano dei timori. Nel profondo si stanno già facendo strada le risposte alle Sue domande.
Le relazioni vanno sempre incontro a cambiamenti e modifiche perché le persone stesse, nel tempo, cambiamo, si evolvono. Cambiano le fasi della vita ed i bisogni. Questo implica nuovi adattamenti e aggiustamenti e/o nuove scelte.
Solo Lei può sapere in cuor Suo quale sia la modalità migliore di agire e di cosa si tratta. Tuttavia un sostegno psicologico può essere molto utile e risolutivo in tal senso.
Un professionista, infatti, può aiutarLa a “pettinare i pensieri annodati”, a sciogliere la matassa e ritrovare un filo conduttore con degli strumenti specifici.

SalutandoLa Le auguro il meglio.

Qualora ne avesse necessità, resto a Sua disposizione (ricevo anche online).

Dr.ssa Annalisa Signorelli

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

522 Risposte

777 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 MAG 2021

Gentile Soleluna25,
sono i momenti in cui dobbiamo operare scelte importanti, come quella vostra di fronte al desiderio di un figlio, che ci mettono di fronte ad aspetti di noi e/o della nostra relazione che fino ad allora hanno potuto rimanere silenti e sotto traccia.
Quando si è concentrati per molto tempo e con molto coinvolgimento in un progetto, perché cerchiamo di perseguire un importante obiettivo, a volte, non si ha lo spazio mentale per cogliere le modificazioni che avvengono in noi, proprio in questa ricerca.
A volte i messaggi che fanno capolino dal nostro interno, vengono percepiti, magari per frazioni di secondi, ma non ci piacciono perché ci mettono dei dubbi, troppo pesanti da affrontare in un certo periodo.
E allora capita che sia l’esterno a darci l’aggancio per distoglierci dal problema che sappiamo esistere nella coppia e si può instaurare una relazione non ben definita, ma che ci attrae, perché sa stimolare parti nostre finora sopite.
Quindi come lei descrive, da un lato si è immersi in una relazione consolidata, che dà sicurezza, dall’altro si è attratti da altre relazioni, che sollecitano parti nostre che ci piacciono e che non trovano spazio nella prima relazione.
In questi casi il mio consiglio è di non prendere decisioni e pensare a due percorsi di conoscenza di sé:
il primo è capire se lei ha voglia di affrontare le problematiche che state vivendo in coppia;
il secondo è di pensare, in un primo momento ad un percorso individuale, e rimandare ad un secondo tempo eventualmente al percorso di coppia.
Le consiglio di scegliere ciò che sente come suo desiderio, non ciò che pensa dovrebbe fare.
Se le riesce è già un buon punto di partenza.
Un augurio
Giordana Milani

Dott.ssa Milani Giordana Psicologo a Biella

236 Risposte

82 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 MAG 2021

Carissima Soleluna25,
dalle poche righe che scrive, avete "trasformato" il vostro rapporto da un rapporto di coppia ad un rapporto destinato solo ad una procreazione. E' normale quindi aver perso quella spensieratezza e leggerezza che lei sta cercando fuori.
Un percorso di coppia potrebbe aiutarvi a ritrovare quello che eravate oppure a capire "altro", qualcosa che ovviamente sarà da valutare e gestire visti soprattutto i grandi investimenti emotivi fatti in tutto questo tempo insieme
Sono a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

704 Risposte

205 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 MAG 2021

Gentile, un lavoro su se stessa può guidarLa nella comprensione dei Suoi vissuti e pensieri, di ciò che mette in atto, il Suo funzionamento. É importante conoscere se stessi, comprendersi e fare chiarezza in sé per trovare quell'equilibrio interiore e a contatto con l'altro.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1614 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19400

psicologi

domande 31350

domande

Risposte 107600

Risposte