Sono attratta da un altro?

Inviata da carla99 · 13 nov 2015 Terapia di coppia

Salve, mi chiamo carla,sono fidanzata ormai da 3 anni con un ragazzo fantastico e davvero gentile. Lui si prende sempre cura di me,non mi ha mai fatto torti di alcun genere ed anzi é molto premuroso. La nostra storia é sempre andata a gonfie vele, nessuno dei due ha mai sentito il bisogno di altro, ci siamo sempre amati molto. Tuttavia quest'anno ho conosciuto nella mia nuova classe un ragazzo, inizialmente era solo un amico, poi ho iniziato a sentire qualcosa, non solo attrazione fisica, ma qualcosa di più.. farfalle nello stomaco, bisogno di stargli accanto. Cosa mi succede? Amo il mio fidanzato e non voglio farlo star male..é una cosa passeggera? Premetto che il ragazzo non ci starebbe mai, essendo molto amico del mio fidanzato.. cosa devo fare?
Grazie in anticipo!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 NOV 2015

Cara Carla,
se il tuo rapporto che dura ormai da 3 anni è sempre andato bene e ti ha sempre gratificato non ci sono buoni motivi per metterlo in discussione e rischiare di perderlo essendovi per giunta anche forti dubbi sulla possibilità di iniziare una storia con l'altro ragazzo.
Infatti non è detto che costui provi per te la stessa attrazione e lo stesso interesse che provi tu ed inoltre, come tu stessa dici, essendo molto amico del tuo fidanzato, si sentirebbe in grande difficoltà ad intromettersi facendogli un torto così grave col risultato che perderesti entrambi.
Ti conviene non fare passi falsi e, contemporaneamente, farti aiutare da un esperto per comprendere come mai, se sei soddisfatta del tuo rapporto, ti capita di prendere sbandate per altri.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20814 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2015

Cara Carla
la tua relazione, tu dici "fidanzata" è iniziata che avevi 13 anni, ed ora ne hai 16.
Il tuo fidanzato quanti anni ha?
Siete giovanissimi.
Penso sia inevitabile che tu possa provare attrazione per altri ragazzi. Realisticamente non credo che la tua vita sentimentale possa considerarsi chiusa a partire dai 13 anni.
Senza voler togliere valore alla tua attuale relazione, io penso che tu debba coltivare relazioni amicali coi ragazzi e non vederti gà in questi "vincoli" così adulti.
Sento un pò prematuro questo "fidanzamento" e credo che, soprattutto da ciò, nasca la tua voglia di vivere in modo più consono all'età relazioni di affetto e di amicizia.
Guarda dentro di te e confrontati anche coi genitori e dì loro come ti senti.
Anche col tuo fidanzato parla di te e confrontati, senza pensare per il momento all'altro.
Ripeto, coltivate soprattutto reciproca amicizia e rispetto.
Spero aver detto qualcosa di utile.
Un caro saluto.
Dott Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7281 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2015

Ciao Carla,
intanto stai vivendo due cose belle dentro te, e sicuramente questa è una cosa di cui essere felici, dunque non mi preoccuperei. Sei giovanissima, dunque “di metallo non ancora temprato”, come direbbe Shakespeare, per cui ci sta tutto questo tourbillon di sensazioni, di sentimenti, di emozioni. Nella tua adolescenza hai bisogno più che mai di fare esperienza di te, e di farla a 360 gradi. Tutto quello che vivi è più che mai importante, ti serve in qualche modo, ti fa bene perché ti aiuta a crescere, e ti permette di “confrontare” le esperienze importanti che ti trovi a costruire o nelle quali ti ci ritrovi quasi per caso. Ma è da questo confronto che nasceranno piano piano le scelte, quelle che in qualche modo orienteranno il tuo tempo del futuro, scrivendoti il destino. Adesso prova ad immaginare cosa accadrebbe se l’amico del tuo ragazzo ci stesse, se volesse cioè provarci con te. Ti troveresti davanti ad una scelta difficile, perché da una parte il desiderio del “nuovo” ti affascina, ed è più che normale se pensi che son già passati tre anni da quando hai conosciuto il tuo ragazzo attuale, e tu eri poco più che tredicenne, dall’altra la paura di perdere qualcosa che è comunque bello, e che non ti ha mai fatto del male. Il punto è però un altro: potresti esserti abituata alla storia col tuo ragazzo, cioè potrebbe essere capitato qualcosa di assai comune tra i ragazzi, ossia “l’accomodamento delle emozioni”, in altre parole il fatto che ci sia oramai un equilibrio che se da un lato garantisce un minimo di stabilità, dall’altro spegne un tantino i desideri, le passioni e le sensazioni. Consiglio che sento di darti è quello di vivere con il tuo ragazzo una storia “libera”, attenta non una “coppia libera” ma una storia libera, nel senso cioè che ciascuno di voi è importante possa prendersi i propri spazi, viversi esperienze al di fuori della coppia (amici, serate, hobbies etc.) così da comprendere assai meglio quale spazio occupa l’altro nella vita di ognuno, ed allo stesso tempo potersi permettere di capirsi fino in fondo. Ti faccio un esempio: una sera esci con i tuoi amici senza il tuo ragazzo che esce coi suoi, e ti accorgi che ti fa piacere passare il tempo a parlare ed a confidarti con un amico in particolare, e mentre lo fai il tempo ti sembra si sia quasi fermato. Dopo un po’ ti accorgi che non hai avvertito la mancanza di nessuno, nemmeno del tuo ragazzo. Questo dunque diviene un segnale importante perché ti dice che il tuo cuore ha voglia di volare alto e non di planare. Sarà più facile poi confrontarti con lui e magari scoprire con grande sorpresa che gli era eventualmente accaduta la stessa cosa. Capita, fidati. Viversi più liberi e quando si esce insieme confrontarsi su come si è stati, con quanto benessere e quanta libertà si è vissuto senza quel “noi”. Solo facendo esperienza, vedrai, è possibile scegliere. Altrimenti tu accetti, ma non scegli. E corri un grande rischio. Lo sai quale.
Felice esperienza della tua adolescenza!

Dott. Francesco Attorre Psicologo a Barletta

14 Risposte

42 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2015

Buongiorno Carla,
mi permetto di darti del tu, visto la tua giovanissima età. Appunto, data la tua giovane età, è più che normale che avvengano questi fenomeni di innamoramento tipo "colpo di fulmine", nonostante tu abbia già un fidanzato al quale, come scrivi, vuoi molto bene!
Credo che tu non debba sentirti in colpa, perchè quello che senti è umano e non ti classifica come una poco di buono o altro...
Secondo il mio parere, prima di prendere decisioni affrettate, prova a capire meglio e dare un nome a quello che provi. Semplice cotta, forte simpatia, vero amore? Se pensi che la cotta presa non passi perchè sta diventando qualcosa di più, prova a parlarne col diretto interessato, descrivendo le tue sensazioni e le tue emozioni...analizza un po' la sua reazione. Se vedi che tra qualche tempo, la situazione si affievolisce, scoprirai che è stata una sbandata passeggera.
In ogni caso, non incolparti per ciò che senti, anzi prova di capire meglio, cercando di evitare di far soffrire non solo qualcun altro ma anche te stessa.
Sperando di aver potutto darti qualche piccolo consiglio, ti auguro una buona giornata,
Dott.ssa Roberta Moro

Dott.ssa Roberta Moro Psicologo a Thiene

4 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 NOV 2015

Cara Carla,

il fatto che ci sia interesse per un altra persona che non è il tuo fidanzato non significa che tu debba agire un qualche comportamento. Le emozioni non si possono controllare e ben venga che ci siano, si possono però ri-conoscere e gestire e se ti va questo puoi farlo accompagnata da una psicologa.
Ad ogni modo, non è certo solo l'attrazione per un'altra persona che può mettere in discussione un rapporto. Ascolta le tue emozioni, cerca di capire perchè provi attrazione proprio per quella persona.
Cos'ha questo ragazzo di speciale? Ha qualcosa che non trovi nel tuo ragazzo?
Perchè dici che tanto non ci starebbe?cosa comportarebbe se invece fosse disponibile a qualcosa di più di una semplice amicizia?
Ti invito a riflettere su queste domande.
un caro saluto
Dott.ssa Monica Salvadore
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

857 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte