Sogno di andare in cura da una giovane psicologa...

Inviata da Marco · 30 dic 2015 Relazioni sociali

Sogno di andare in cura da una giovane psicologa, neolaureata (mia età circa), solo per provarci con lei e stupirla con i miei ragionamenti folli e contorti. Penso inoltre che se la cosa funzionasse, i 1000 problemi di varia natura che ho, non avrebbero bisogno di cure o parole, ma andrebbero pian piano a scomparire.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 DIC 2015

Gentile Marco,
non si capisce bene se il tuo è un sogno o una fantasia ma io sono più portato a credere che sia una fantasia.
In qualche modo ammetti di essere un tipo originale, fuori dalle righe, un "outsider", un "genio incompreso" e, in quanto tale, è probabile che non riscuota molto successo con le ragazze "normali".
Da qui il desiderio di andare da una giovane psicologa, suppongo bella oltre che intelligente, non certo per farti curare ma per corteggiarla e conquistarla in modo da nutrire il tuo Ego ipertrofico all'esterno ma vuoto all'interno.
Ti suggerirei di prendere spunto da questa fantasia per una domanda di psicoterapia vera.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 DIC 2015

Caro Marco, sò che forse la mia risposta, Ti deluderà ma penso che Tu abbia bisogno di uno psicoterapeuta maturo professionalmente e anagraficamente con cui esplorare le ragioni profonde di queste Tue fantasie, che sottendono ragioni e spinte profonde. Cordialmente. Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

738 Risposte

441 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 DIC 2015

Caro Marco, ci scrivi che se la cosa funzionasse si risolverebbero i 1000 problemi che hai...e se non funzionasse?

Penso tu possa concederti il rispetto di andare da un professionista per farti aiutare rispetto ai tuoi problemi e di conquistare la collega in altro modo.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2064 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2015

Buon giorno Marco,
l'interpretazione dei sogni è sempre un processo continuativo nel tempo ed integrato fra svariati piani e talvolta persone.
In visione di questo, di solito il consulente psicologo-psicoterapeuta, può dare degli spunti, che poi è la persona interessata deve verificare e far germogliare.
Spesso poi gli spunti continuano a germogliare nel tempo, se ci si lavora sopra.
L'interazione diretta è fondamentale nel processo di interpretazione, tale mancanza in questa sede rende difficile la visione più completa. Tenga conto che non si tratta di simboli univoci, tipo cabala, ma di simboli usati in modo proprio e soggettivo. E lei tra l'altro racconta in modo molto sintetico e non del tutto chiaro, il suo sogno.
Sulla base di tutto questo, provo a darle qualche spunto, veda se le risuona qualcosa.
Intanto forse manca di chiarezza nel raccontare il sogno perchè la chiarezza è un problema attuale della sua vita, forse lei stesso è confuso.
Sembra che il sogno suggerisca che ha bisogno di sedurre una parte di sè, la parte più introspettiva e psicologica, che è novizia, è appena laureata, un pò come se lei l'avesse appena promosso e scoperto questa sua parte introspettiva.
La sensazione del sogno le suggerisce che se riuscisse a formulare i suoi discorsi folli e contorti, per cui poco chiari, alla sua parte più introspettiva, forse troverebbe pace e comprensione. Forse per far pace con sè stesso, per cominciare a sentirsi a posto e stabile, ha bisogno di fare chiarezza, mettendo insieme la parte più folle, con quella emotiva e cognitiva, trovando un senso ed una cornice.
E forse formulare questa domanda presso questo sito (dove immagina vi siano novizi, quindi persone alla pari), rappresenta una sorta di continuazione del suo sogno, almeno nel tentativo di risolversi, è come se tentasse un primo approccio con la sua parte più intuitiva e introspettiva.
La condizione di essere neo laureata e coetanea della psicologa, suggerisce che è una parte di lei stesso, ma nello stesso tempo è una sorta di svalutazione, come dire una psicologa, ma non del tutto psicologa perchè appena laureata e coetanea.
La svalutazione in questo caso ha due componenti, una riguarda lei Marco e la svalutazione della sua stessa parte introspettiva ed emotiva. Dall'altra può essere anche il tentativo di far fronte al giudizio.
Ovvero può far paura sottoporre al giudizio di uno psicologo e della propria parte introspettiva che ha consapevolezza, le parti ritenute o temute "folli". Per cui, svalutando l'altro/a si affronta meglio il timore della valutazione. "E' un neolaureato senza esperienza, che vuoi che ne sappia?"
Infine, il fatto che lo psicologo sia una donna, lascia intravedere una maggiore difficoltà nell'interazione con il femminile e con la relazione. Nella relazione che deve essere di cura, lei introduce il tentativo di seduzione, come se faticasse a trovare altri canali e livelli di interazione, che riguardano l'emotività e non la sessualità.
Inoltre, suggerisce anche che la sua parte introspettiva viene da lei vissuta come una parte più recettiva e femminile, che in qualche modo deve conquistarsi.
Spero di essere stata sufficientemente chiara.
Un saluto

Sabrina Costantini Psicologo a Pisa

116 Risposte

273 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2015

Caro Marco
il sogno e le sue deduzioni sono molto interessanti però quello che non capisco è: è un sogno sogno o un sogno ad occhi aperti, cioè una fantasticheria?
Comunque sia, in entranbe i casi, sembra che per lei (azzardo una piccola interpretazione) sia molto importante essere considerato e ascoltato.
Lei deve essere un tipo abbastanza (molto) cerebrale e credo non si senta sufficientemente considerato; la fantasia della giovane psicologa che lei sedurrebbe con "i suoi ragionamenti folli e contorti" è il desiderio di trovare qualcuno che sia alla "sua altezza" nel ragionare e nel seguire i suoi ragionamenti, condurla a sè (sedurla) significherebbe per lei ri-unirsi alla sua Anima ( in senso Junghiano) e quindi alla sua energia autocurante.
Spero averle dato qualche spunto di riflessione e che la mia non sia stata una interpretazione troppo "folle e contorta".
Gradirei un suo riscontro.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7010 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86850

Risposte