Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sogni e sesso... cosa sta succedendo?

Inviata da Lidia il 16 mag 2013 Problemi sessuali

Salve, ultimamente faccio dei sogni a dir poco strani che non riesco ad interpretare. Ho maturato una grande capacità d'introspezione e m'infastidisce il non saper capire qualcosa di me stessa che sento importante e non trascurabile. Ho 21 anni e negli ultimi 3 credo di aver lasciato alle spalle molte brutte mie caratteristiche (quali la bassa autostima, l'ingenuità, il tenersi tutto dentro...) che in passato mi avevano portato a fare cose, soprattutto nel campo sessuale, che non volevo realmente fare. In poche parole: mi sentivo obbligata a compiacere altre persone per paura dell'abbandono, del "non essere abbastanza", cosa che voi psicologi capite forse meglio di me. Questo cambiamento radicale si è riflesso anche nei sogni: ho sognato delle torri e dei ponti che crollavano e il tutto mi metteva un po' d'ansia; ho sognato me-grande che incontrava me-piccola, io la guardavo con un po' di nostalgia mentre lei mi guardava quasi incantata... Ho interpretato questi sogni come una mia maturazione, che mi rende malinconica nei confronti delle pochissime responsabilità che avevo da bambina e che mi chiede di fare forza sulle mie capacità (che so di avere ma che devo imparare bene ad usare). Può andare bene come interpretazione?
Da poco ho ricominciato ad essere "sessualmente attiva" perché penso di poter affrontare la situazione in modo ben più maturo e sereno, ma alcuni sogni mi destabilizzano da questa mia convinzione e vorrei un chiarimento, un'interpretazione da parte vostra.
Ho sognato d'essere nei sotterranei di una metropolitana, tutto molto buio, sporco e affollato, e io cercavo di trovare una via d'uscita da tutte quelle scale che non portavano da nessuna parte perché credevo di stare per morire, perché due aghi mi si erano conficcati completamente nel polso (non facevano male ma non riuscivo a tirarli fuori); dopo ore di agonia e ansia, ecco che se ne escono scivolando da soli, portandosi dietro solo un paio di gocce di sangue.
In un altro sogno ero nuda in una stanza con un mio amico, anche lui nudo ma... invisibile. Cercavo di raggiungerlo (sentivo la voce) ma mi ostacolava mettendomi delle sedie davanti e ridendo divertito. Mi siedo su una poltrona, arresa, e sento degli aghi che mi si conficcano nel corpo e mi danno fastidio. Non capisco quanti sono né in che parte del corpo sono, ma mi fanno sentire scomoda (neanche questi fanno granché male) e mi gratto. Adesso viene la parte più strana: si avvicina una mia amica, nuda, e fra le gambe ha la mia... vagina; si prende le labbra con le dita e le allarga a dismisura dicendomi "riesci a vedere cosa c'è dentro adesso? guarda, cosa vedi?". Io distolgo lo sguardo e mi sveglio.
Qualsiasi cosa mi diciate è ben accetta, purché mi chiarisca meglio la situazione.
Grazie mille.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Angela, in quello che hai scritto si avverte ancora una grande ansia, inquietudine e però anche tanta voglia di introspezione nell’intento di risolvere le cose. Questo è positivo, ma può spesso portarti ad “intellettualizzare” troppo, a interpretare elementi senza “sentirti” e ascoltarti veramente dall’interno. I primi sogni sulle torri alte che cadono mi fanno pensare allo sgretolamento di una costruzione pur elevata ma su basi poco stabili, forse un Falso Sé, diremmo noi, comunque una sorta di costruzione verso l’alto che più in alto va, più in fretta può crollare se è fragile. E infatti recuperi nell’altro sogno il contatto, la comunicazione con la parte bambina (e sarebbe interessante capire cosa vi siete dette). Dunque una parte del lavoro è stata fatta. Ora tu parli di sessualità, che implica aspetti relazionali profondi, fiducia nell’altro, il lasciarsi andare rispetto alle proprie paure, soprattutto legate al maschile. Prima, dici, strumentalizzavi in parte la sessualità per ottenere amore, nel timore di essere abbandonata. Ora mi pare tu stia riavvicinandoti alla sessualità soprattutto per metterti alla prova, per vedere se sei pronta e se hai risolto i tuoi problemi. Ma rischi cosi di osservarti come dall’esterno, come ti mostra la ragazza nuda del sogno, che ti fa vedere la tua vagina e ti chiede attraverso essa di guardare dentro di te. Dovresti sentire se davvero vuoi questi rapporti non solo per giudicare il tuo equilibrio psicologico, ma se c’è spontaneità in quello che fai, autenticità. Infatti in uno degli ultimi sogni c’è un ambiente sotterraneo sporco, sudicio dove ti pungi, che rappresenta aspetti inconsci dove probabilmente gli aspetti sessuali vengono vissuti come qualcosa di non esattamente piacevole e “pulito”. Il pungere con aghi, presente anche nell’altro sogno, fa pensare a un qualcosa di non doloroso ma fastidioso, che fa comunque sanguinare la tua anima (non cado per forza su interpretazioni falliche, però…). Inoltre nell’altro sogno tu rincorri l’uomo, che però non vedi realmente (invisibile) e che ti deride scappando da te. Questo sogno la dice lunga sul rapporto col tuo maschile interno prima, e esterno poi. Non c’è relazione simmetrica, senti questo maschile ancora come “dispettoso”, lontano e non un compagno vero. Rifletti sull’autenticità dei tuoi sentimenti e dei tuoi istinti e lasciati andare solo se davvero lo vuoi e sei pronta. Un grosso in bocca al lupo, dottoressa Sonia Caroleo

Dott.ssa Sonia Caroleo Psicologo a Torino

2 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Angela, le tue parole mostrano la capacità d'introspezione che hai, che è di sicuro la parte positiva della sofferenza che hai vissuto. A volte quando non si è accettati si usa la sessualità come strumento di accettazione: questo tipo di sessualità non è un incontro sano, intimo e sincero con l'altro. Hai fatto bene ad allontanarti da questa modalità e a ricercare un'accettazione tua di te stessa. Il sogno dell'incontro tra la tua parte grande e la tua parte piccola è molto bello, in Analisi Transazionale (il mio orientamento psicoterapico) la persona viene descritta con tre "Stati dell'Io": il Bambino, l'Adulto e il Genitore. Stiamo bene quando queste tre parti sono integrate. Il tuo sogno è un bellissimo esempio di re-incontro con la tua parte Bambina: se ascolti questa tua parte piccola, sofferente, bisognosa di cure e anche energica e spensierata puoi ritrovare tanta della tua vitalità ed energie. Nell'altro sogno emerge una tua preoccupazione rispetto alla sessualità, mi sembra molto collegata al fatto che tu ti stai riavvicinando ad essa. Una paura lagata forse a come l'hai vissuta in passato: le sedie, l'impossibilità di incontrare l'altro.. sono proprio una bella metafora della distanza. Probabilmente con la sessualità di prima non sei proprio riuscita ad incontrare l'altro e forse hai scelto uomini che proprio non si volevano fare incontrare. Penso sia importante per te, Angela, vivere la sessualità in modo nuovo, semplice, intimo, autentico. Mantieni il tuo nuovo valore e la tua fiducia in sè, procedi piano, piano, ascoltati e scegli con attenzione il tuo partner. Spero di esserti stata utile, se hai bisogno di altre informazioni o di fissare una seduta conoscitivo-diagnostica contattami pure attraverso il portale. Dott.ssa Rossella Grassi

Dott.ssa Rossella Grassi Studio Amorevol-Mente Psicologo a Fontanella

82 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Angela,
i sogni strani che lei descrive sono un apello da parte del suo subconscio. Deve risolvere dei conflitti che la hanno perseguitata fino adesso, dalla sua infanzia. Questo che tutto crolla o pure gli ostaccoli con le sedie l'apartenenza a una sua cosa, diccono bene che lei deve parlare con uno baravo psicologo per i suoi problemi d'infanzia. Non aspetare chieda aiuto più presto possibile.
Buona fortuna

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara angela,
l'interpretazione del sogno assume significato all'interno di una relazione terapeutica..."conosci te stesso nell'incontro con l'altro", altrimenti rischia di scadere in una mera ricerca cabalistica. Provi a rivolgersi a uno psicoanalista della sua zona se è interessata a questo tipo di percorso, perché la costruzione interpretativa per essere fatta in modo adeguato richiede la conoscenza della storia, della quotidianeità e dei movimenti inconsci del paziente.
I sogni son desideri...

Buona ricerca.

Dr. Antonio Cisternino

Dottor Antonio Cisternino MDPAC Psicologo a Torino

481 Risposte

623 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte