Soffro di disturbi d'ansia?

Inviata da Maria il 30 apr 2015 17 Risposte  · Ansia

Sono una ragazza di 22 anni. Sono sempre stata un soggetto ansioso, sopratutto in alcune situazioni che mi agitavano, ma che possono essere normali nella vita. Ma da circa due anni la situazione è degenerata. Non esco, resto spesso a casa, in quanto non ho rapporti sociali al momento. La scorsa sera ho avuto un fortissimo è incontrollabile attacco di panico. Tutto sembrava essere più forte è più grande di me, incontrollabile, niente poteva essermi d'aiuto. Non prendo farmaci, non ho mai consultato un professionista. Soffro da poco tempo di vertigini e capogiri, non so se dovuti a questo. Ho fatto analisi, è risultano tutte nelle norma, fisicamente sembra essere tutto ok. Sento di avere un problema...e non riesco più a controllare le emozioni...e questo non va bene, non mi permette di affrontare normalmente le piccole cose quotidiane.

panico , ragazza , riesco

Miglior risposta

Gentile Maria, comprendo che non debba essere semplice per lei trovarsi in questa situazione di forte disagio. Provare ansia in alcune situazioni è del tutto normale, poiché l'ansia è una dimensione inevitabile del vivere umano con cui è necessario confrontarsi quotidianamente. Quando l’ansia diventa molto invalidante come nel suo caso, credo che sia necessario rivolgersi a uno psicoterapeuta che possa aiutarla a comprendere l’origine del suo disagio e quali sono state le modalità relazionali disfunzionali finora utilizzati che hanno contribuito a mantenere questa condizione di malessere. Attraverso la psicoterapia sarà aiutata a sviluppare una maggiore consapevolezza di sé e delle proprie emozioni, utilizzando al meglio le risorse che possiede per affrontare in modo sereno le piccole cose quotidiane .Un caro saluto Dottoressa Carmen Di Grazia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Maria,
mi pare che si sia mossa a livello medico per vedere se ci fossero problematiche su base fisica. Non manca che consultare uno o una specialista della psiche per compreneder i motivi, per ripetere ciò che lei stessa scrive, del suo essere "soggetto ansioso" e come andare a limitare le manifestazioni d'ansia più ostiche.
Vedrà che le farà molto bene parlarne con chi di dovere e capirà che il suo disagio non è così invalidante ma può essere gestito e superato.

cari saluti
Dott. Alessandro Pedrazzi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 MAG 2015

Logo Alessandro Pedrazzi Alessandro Pedrazzi

54 Risposte

45 voti positivi

Cara Maria,
visto che risulti fisicamente sana, ma lo sconforto psicologico ha preso delle dimensioni tali da risultare invalidanti, sarebbe forse utile consultare un professionista che ti aiuti a riconoscere le tue emozioni e saperli interpretare meglio.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 MAG 2015

Logo Annarose Gschwändler Annarose Gschwändler

9 Risposte

1 voto positivo

Cara Maria
Quando l'ansia inizia a limitare la sua vita e compromette diversi aspetti è il momento giusto per chiedere aiuto ad un professionista, per capire i motivi del suo disagio ed i meccanismi di mantenimento del problema.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 MAG 2015

Logo Dott.ssa Rossella Boretti Dott.ssa Rossella Boretti

111 Risposte

98 voti positivi

Cara Maria,
mi sembra di capire che sino ad ora è riuscita in maniera "autonoma" a gestire gi stati d'ansia ...ora però la modalità che ha adottato per gestirla "non funziona più" non è più efficace come una volta e si sta rendendo conto di non avere più il controllo della situazione e del suo corpo ... Ora forse è arrivato il momento di chiedere un aiuto cosi come sta facendo per andare oltre e capire bene da cosa dipende questo costante ed ora più acceso stato ansioso e come mai il corpo a volte agisce in maniera "in-controllata" .
Grazie

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2015

Logo Dott.ssa Maria Giovanna Rosas Dott.ssa Maria Giovanna Rosas

19 Risposte

21 voti positivi

Cara Maria,
Ho letto attentamente la tua richiesta e credo, da ciò che scrivi, che tu soffra di attacchi di panico. Attacchi che ti danno la sensazione di perdere completamente il controllo di te stessa e che ti spaventano così tanto da vivere nella paura di un prossimo attacco, sbaglio? Come tu stessa stai sperimentando il disturbo da attacchi di panico nel tempo può divenire un vero e proprio handicap portandoti ad isolarti socialmente, ma sopratutto fino ad impedire di uscire di casa proprio per il timore di imprevedibili attacchi o della certezza di avere un attacco in ben specifiche situazioni. Io ti consiglio vivamente di richiedere un aiuto poiché generalmente i disturbi come questo si sbloccano molto rapidamente, anche nel giro di 5-10 sedute. Dagli attacchi attacchi di panico fortunatamente si guarisce rapidamente e si riaquista una qualità della vita altrettanto rapidamente; perciò il mio consiglio é quello di farti aiutare a breve di modo che il disturbo non evolva in una forma più invalidante o in un disturbo più invalidante e difficile da estirpare come la depressione! Spero di esserti stata utile,
Dott. ssa Parsi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2015

Logo Dott.ssa Sara Parsi Di Landrone Dott.ssa Sara Parsi Di Landrone

6 Risposte

3 voti positivi

Cara Maria il mio piccolo consiglio è di consultare un bravo psichiatra perché nelle tue condizioni può esserti d'aiuto. Cerca uno specialista che abbia fatto una vera analisi e vedrai che lui ti potrà aiutare un caro saluto Dottessa Tabarelli de Fatis

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Logo Dott.essa Tabarelli de Fatis Dott.essa Tabarelli de Fatis

8 Risposte

1 voto positivo

Gentile Maria, da quello che scrive i sintomi che sperimenta stanno condizionando molto il suo funzionamento quotidiano. La invito a contattare un professionista paicoterapeuta e di iniziare con lui un percorso che sicuramente le permetterà di comprendere le cause e le spiegazioni adeguate per la comprensione di questi suoi comportamenti e affetti. Ricordi: il primo passo per risolvere ciò che per noi rappresenta un problema è accettarlo e prenderne consapevolezza.
In bocca al lupo.
Dott.ssa Anna Gallucci

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Logo Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta

126 Risposte

68 voti positivi

Gentile Maria,
è importante che lei avverta la necessità di superare il proprio stato ansioso. Se infatti l'ansia crea disagio a tutti in modo più o meno "doloroso" o più o meno utile, in certe situazioni di vita può comportare un profondo sconforto e abbandono a sentimenti di anedonia e disforia con conseguente isolamento e perdita di energia vitale.
Se Maria ora sente di aver raggiunto il suo limite di tolleranza la invito a prendere in mano la sua vita e a recarsi da uno psicoterapeuta per affrontare il problema senza doverlo fare da sola e con maggiore possibilità di uscirne il prima possibile.

Rimango a sua disposizione,
Dott.re Lorenzetto Claudio
psicologo psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Logo Dott.re Lorenzetto Claudio Dott.re Lorenzetto Claudio

185 Risposte

64 voti positivi

Gentile Maria,
tutto ciò che le sta capitando è un segnale d'allarme, è un'indicazione per dirle che c'è qualcosa che deve essere visto e deve avere la sua attenzione. Non trascuri questo avviso perchè è facile che diventi ancora più intenso, fino ad obbligarla ad ascoltarlo. in casi come i suoi è necessario affidarsi ad uno psicoterapeuta. Anche l'applicazione del training autogeno somatico simbolico è un valido mezzo che, oltre a consentirle di rilassarsi, permette il slatentizzarsi i immagini inconsce che opportunamente elaborate danno indicazioni sulla strada da seguire.
Si ascolti!
Cordiali saluti
Anna Ambiveri

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Logo Dott.ssa Anna Ambiveri Dott.ssa Anna Ambiveri

64 Risposte

60 voti positivi

Cara Maria,
affinché la tua condizione non peggiori ulteriormente ti conviene consultare un Professionista.
Oggi i disturbi d'ansia, nelle varie loro forme, sono curabilissimi ed anche in tempi relativamente brevi.
In bocca al lupo!

Cordialmente,
Dott.ssa Roberta Alici.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Logo Dott.ssa Roberta Alici Dott.ssa Roberta Alici

20 Risposte

13 voti positivi

I problemi d'ansia che descrive e il fatto che siano degenerati in questi ultimi due anni nonchè l'attacco di panico,vero campanello d'allarme nel suo caso,mi fanno pensare che è arrivato il momento di capire che cosa sta succedendo nella sua vita.
Le consiglio di affidarsi ad uno psicologo o ad uno psicoterapeuta di sua fiducia per intraprendere un percorso che le permetta di sciogliere i conflitti della sua esistenza che non la fanno vivere in modo pieno e soddisfacente la sua vita.auguri Dott.ssa Milena Angeli Padova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Logo Dott.ssa Milena Angeli Dott.ssa Milena Angeli

67 Risposte

36 voti positivi

Salve Maria,
i disturbi d'ansia, come li ha definiti lei, sono dei messaggi che il nostro corpo e la nostra mente ci inviano, bisogna interpretarli e cercare di capire cosa possiamo rispondere.Una volta individuata la causa, ma non è sempre necessario, si opera la "ristrutturazione" dell'esperienza.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Anonimo

Gentile utente
Gli attacchi di Panico se non opportunamente curati con una psicoterapia di tipo cognitivo comportamentale,potrebbero' stabilizzarsi sempre di più. Cosi compromettendo la sua funzione quotidiana. Si cerchi in bravo terapeuta.
saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Anonimo

Salve Maria,
Come lei stessa dice oramai il suo stato ansioso è diventato invalidante per lo svolgimento della sua vita. Lei è una ragazza giovane e rinchiudersi così di certo non l'aiuta. Avendo appurato anche lei che non c'è nessun problema organico, dovrebbe prendere in considerazione di iniziare un percorso psicologico-psicoterapeutico, cercando di capire quali sono le cause di tale ansia e dandosi la possibilità di riprendere la sua vita con maggiore serenità.
Le auguro buone cose.

Dott.ssa Martina Bigoni

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

5 MAG 2015

Logo Dott.ssa Martina Bigoni Dott.ssa Martina Bigoni

1 Risposta

Buongiorno gentile Maria,
ci dice che attualmente non ha rapporti sociali, riesce a comprendere che se questo accade dipende dallo stato psicologico in cui si trova? Se da sempre ha difficoltà ad affrontare le "normali situazioni della vita" forse è giunto il momento di affrontare la sua vita da un altro punto di vista: chiedere aiuto e curare la sua ansia pervasiva. Lei è giovane e prima si cura, prima riuscirà a prendere in mano la sua vita. Non è segno di debolezza chiedere aiuto, ma segno di forza e fiducia nel proprio cambiamento e nel proprio desiderio di assaporare la vita sotto tutti i punti di vista. La figura di riferimento e lo/a psicologo/a psicoterapeuta specializzati in disturbi d'ansia.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 MAG 2015

Logo Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

1715 Risposte

2786 voti positivi

Gentile Maria,
penso che siano stati i medici stessi a diagnosticarle un disturbo d'ansia e probabilmente le avranno dato anche un ansiolitico. In tal caso la strada migliore è consultare uno psicologo/a psicoterapeuta affiancando eventualmente il farmaco. La terapia psicologica infatti è molto efficace contro i disturbi d'ansia e in particolare il panico. Sul mio sito può trovare degli articoli sulla terapia degli attacchi di panico con le terapie brevi. Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 MAG 2015

Logo Valentina Sciubba Valentina Sciubba

1054 Risposte

698 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Disturbi d'ansia e attacchi di panico

7 Risposte, Ultima risposta il 20 Gennaio 2016

Soffro d'ansia da 20 giorni

9 Risposte, Ultima risposta il 02 Marzo 2016

Fidanzato che soffre d'ansia

5 Risposte, Ultima risposta il 07 Aprile 2016

Soffro d'ansia

12 Risposte, Ultima risposta il 16 Ottobre 2018

Soffro D'ansia e non ne capisco il motivo

3 Risposte, Ultima risposta il 06 Novembre 2013

Disturbi d'ansia e attacchi di panico, help!

10 Risposte, Ultima risposta il 21 Ottobre 2013

Disturbo d'ansia e terapia

7 Risposte, Ultima risposta il 19 Giugno 2017

Ho disturbi d'ansia da ormai 8 anni

8 Risposte, Ultima risposta il 29 Agosto 2015