Soffro di bulimia?

Inviata da Piero · 24 set 2020

Salve a tutti vorrei sapere se soffro di bulimia.Sono stato già da un psichiatra e mi ha detto di non avere questa patologia ma comunque voglio qualche delucidazione. Per prima cosa vorrei dire che non sono troppo preoccupato per il mio peso corporeo,diciamo che vorrei stare meglio però non mi piango addosso.Spesso mi peso più volte al giorno ma lo faccio più per sfizio che per altro perché so che durante la giornata il peso varia in base a quello che mangi. Il mio problema é che essendo qualche chilo in sovrappeso cerco di mantenermi con un piano nutrizionale fornitomi da una nutrizionista, solo che la notte ho spesso fame e quindi diciamo che ultimamente non sto seguendo il piano in maniera adeguata.La quantità di cibo che mangio non é molto eccessiva anche se raramente mi é capitato di mangiare tanto.Il problema é che facendo così non riesco a dimagrire. Vorrei capire il perché di questa fame notturna. Grazie in anticipo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 SET 2020

Salve Piero. La fame notturna può essere giustificata dal regime di restrizione alimentare o da altre motivazioni organiche, che sono di competenza del medico curante e che potrà condividere in prima battuta col nutrizionista. Per la diagnosi di bulimia servono criteri rigidi e stringenti; al di là dell'etichetta, però, qualsiasi rapporto con il cibo vissuto come problematico o motivo di sofferenza o preoccupazione può essere affrontato con un percorso terapeutico. Un colloquio clinico aiuterebbe a dirimere il dubbio sia rispetto alla diagnosi sia rispetto a eventuali componenti di uso del cibo come metodo compensatorio, dissociativo ecc. consiglierei di contattare pertanto uno psicoterapeuta. Cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

865 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 SET 2020

SAlve Piero,
la bulimia non è accompagnata da fame notturna.
Le faccio una domanda che potrà aiutarla ad approfondire, qualora le interessasse gli aspetti psicologici legati alla nutrizione.
La domanda è:
di notte mangia quei cibi a lei cari che le piacciono e che non si concede durante il giorno?
Sa Oscar Wilde diceva: niente è più irresistibile di un divieto da trasgredire.
Resto a sua disposizione per eventuali chiarimenti.
Un caro saluto
Dr.ssa D'Amico Maria-Francesca

Dott.ssa Maria-Francesca D'amico Psicologo a Selvazzano Dentro

75 Risposte

38 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 SET 2020

Salve Pietro
Credo che dovrebbe parlarne alla sua nutrizionista per rivedere questo piano alimentare che probabilmente non le si confà. La fame notturna può essere dovuta al fatto che mangia male durante il giorno per cui il suo corpo ricerca quelle calorie che gli mancano facendogli avvertire la fame. Il disturbo della bulimia ha un altra sintomatologia lontana dalla fame notturna di cui parla. Vedrà che cambiando il piano alimentare che non deve essere fatto di privazioni e aggiungendo un po' di sano movimento riuscirà a sentirsi meglio e soprattutto a non avvertire la fame. Auguri
Dott.ssa Jessica Agnelli

Dott.ssa Jessica Agnelli Psicologa Psicologo a Pescara

72 Risposte

26 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 SET 2020

Buongiorno,
la sua è sicuramente una buona domanda: scoprire le ragioni della fame notturna.
Possiamo ipotizzare che ci siano in lei dei bisogni che non sono stati soddisfatti e che cerca di soddisfare ( o di tacitare?) col cibo.
Purtroppo, non ha fornito dei dettagli sufficienti per poter dare una risposta a questa domanda. Per esperienza clinica so che occorrono alcuni colloqui per poter capire le ragioni di un certo comportamento e individuare il tipo di percorso per risolverli.
Dott.ssa Giuliana Gibellini

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Carpi

262 Risposte

204 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 SET 2020

Caro Piero,
Io credo che sarebbe opportuno che tu ne parlassi con la nutrizionista affinché insieme potete rivedere il piano nutrizionale perché quest'ultimo non è una dieta, ma una modalità alimentare che non deve provocare fame notturna. Se ciò accade non dovrebbe essere attribuito al disturbo della bulimia che è un'altra cosa.
Parlarne con la nutrizionista è il primo passo da fare, vedrai che troverai un piano alimentare che ti consentirà di dimagrire senza necessariamente avere fame notturna.
A presto
Dott.ssa Daniela Calabrese psicoterapeuta Roma e online

Studio Psicologia Calabrese Psicologo a Roma

78 Risposte

103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte